Grillo fake-news, progetto Tav del 2011

| Lo stato maggiore grillino che vuole cancellare la Tav Torino-Lione sostiene che il progetto è vecchio di 30 anni. Replica di Telt: "Falso, totalmente riscritto 7 anni fa". E intanto via agli appalti per 5 miliardi e mezzo

+ Miei preferiti

“Progetto vecchio di 30 anni - dicono in coro Beppe Grillo, il vice-premier Luigi di Maio e il neo-ministro alle Infrastrutture, Tondelli - la Tav Torino-Lione è anacronistica”. Ma Telt, la società italo-francese che sta lavorando sullo scavo del tunnel di base gli ha spedito una lunga replica: “In relazione alle informazioni circolate in questi giorni TELT, promotore pubblico binazionale incaricato di realizzare e gestire la sezione transfrontaliera della Torino-Lione, precisa che: L’attuale progetto è del 2011 ed è radicalmente diverso da quello contestato nel 2005. Il progetto è realizzato secondo gli standard più moderni che sono applicati in questo momento anche nelle altre sei opere gemelle, da poco ultimate o in corso di costruzione lungo l’arco alpino: Lötschberg, Gottardo, Brennero, Ceneri, Semmering e Koralm.I lavori in corso rispettano costi e tempi del Grant Agreement sottoscritto nel 2015 dai due Stati con l’Europa, che finanzia l’opera al 40%. Sono stati scavati 24 km di gallerie, impiegando ad oggi 800 persone, e sono state contrattualizzate il 21% delle opere. Ogni atto del progetto è stato sottoposto ai controlli ambientali: 5 Valutazioni di impatto (VIA), 10 Conferenze dei servizi nazionali e regionali;Si attuano le procedure previste dalle leggi francesi, attraverso la Dichiarazioni di pubblica utilità (DUP), rinnovata dal Consiglio di Stato nel 2018, e italiane con 8 deliberazioni CIPE.Nessuna opera è stata sottoposta a così approfondite analisi costi-benefici: 7 valutazioni socio-economiche (tutte con risultati positivi), realizzate negli anni da diversi soggetti internazionali(PricewaterhouseCoopers, Ernst & Young Europe and Consultrans, Nestar, ECORYS Nederland BV, COWI, ECN, EGIS Mobilité, ISIS, NESTEAR, SDG, Università Bocconi), di cui due commissionate direttamente dalla UE. Il progetto è stato oggetto di 14 ricorsi amministrativi, tutti risolti in favore dell’opera.

La società binazionale, come da programma concordato con l’Unione europea dai due Stati, sta lavorando alla pubblicazione di bandi per la realizzazione della sezione transfrontaliera della Torino-Lione per un totale di 5,5 miliardi di euro entro il 2019. In questo momento si stanno completando le valutazioni tecnico-giuridiche in vista della pubblicazione degli appalti sulla Gazzetta Europea. Si precisa che il bando per lo scavo del tunnel di base sul versante francese, del valore di circa 2 miliardi di euro, è previsto da planning entro l’estate.

 

 
Industria
2020, un disastro per l’auto
2020, un disastro per l’auto
Le vendite sono crollate in tutta l’Europa, con l’Italia che registra un calo del 27,9%. Male quasi tutti i marchi, a cominciare dal gruppo FCA
L’allarme dell’automotive: 15 settimane al disastro
L’allarme dell’automotive: 15 settimane al disastro
Rimane poco tempo per salvare il settore auto dell’UE e della Gran Bretagna dal rischio di perdere 110 miliardi di Euro per una Brexit senza accordo
Arriva «Stellantis», la nuova galassia dell’auto
Arriva «Stellantis», la nuova galassia dell’auto
È il nome scelto per la nuova creatura industriale che riunisce gli italo-americani di FCA con i francesi di PSA. Amministratore delegato Carlo Tavares
Regno Unito: 197 auto prodotte ad aprile
Regno Unito: 197 auto prodotte ad aprile
Il numero più basso di sempre, neanche paragonabile al crollo durante la Seconda Guerra Mondiale. Tutto il mercato dell’auto in profondo rosso
Renault & Nissan, ancora più vicine per non crollare
Renault & Nissan, ancora più vicine per non crollare
I due marchi hanno un disperato bisogno di aiuto, e l’alleanza che Carlos Ghosn ha costruito potrebbe essere la loro unica speranza di salvezza
Il braccio della morte degli aerei
Il braccio della morte degli aerei
Lo stop ai voli ha costretto industrie aeronautiche e compagnie a trovare una sistemazione ai loro velivoli. Ma non tutti torneranno a volare, per diversi lo stop equivale alla fine della carriera
Virgin Group sull’orlo del baratro
Virgin Group sull’orlo del baratro
Il colosso creato da Sir Richard Branson fortemente penalizzato dalla pandemia: buona parte delle sue società si occupano viaggi, tempo libero, turismo e crociere. A rischio Virgin Atlantic e Virgin Australia
Renault e Nissan pronte al divorzio
Renault e Nissan pronte al divorzio
Dopo vent’anni di alleanza, il caso Carlos Ghosn ha inasprito ancor di più rapporti che non sono mai stati idilliaci. Secondo il Financial Times i giapponesi stanno lavorando per una separazione in tempi brevi
Volkswagen apre ai rimborsi sul Dieselgate
Volkswagen apre ai rimborsi sul Dieselgate
Il colosso di Wolfsburg starebbe trattando un risarcimento con la Federazione dei consumatori tedeschi: va accettata dal 70% dei 440mila clienti che hanno citato in giudizio VW
FCA-PSA, è nato un colosso
FCA-PSA, è nato un colosso
La fusione, perfezionata nel giro dei prossimi mesi, crea un gruppo da 9 milioni di veicoli all’anno e 170 miliardi di utile operativo, a cui aggiungere 3,7 miliardi di risparmi grazie a sinergie e scambio di tecnologie