A scuola di flop

| È capitato quasi a tutti, e quasi tutti hanno faticato a riprendersi. A Modena, un'associazione culturale ha ideato dei corsi in cui i flop si trasformano in trampolini di lancio per il futuro

+ Miei preferiti
Di Davide Cucinotta

"Chi non ha mai fallito in qualcosa non può essere un grande". Parole di Herman Melville, l'autore di "Moby Dick": un libro invenduto finché era in vita, diventato uno dei capolavori della letteratura americana trent'anni dopo.

Senza arrivare a simili eccessi, fallire è probabilmente l'unica strada possibile per arrivare al successo. Un passaggio doloroso, che fa ruggine nell'anima, ma capace di insegnare, forse come e più di una scuola di vita. È proprio per imparare a risorgere dai propri errori, che in Italia è nata la prima "Scuola di fallimento". Un percorso iniziatico attraverso la fondamentale cultura dell'insuccesso, idealmente dedicato a professionisti, imprenditori, insegnanti, disoccupati e ai tantissimi giovani, soprattutto, che in una "star up" buttano credo, soldi, energie e speranze. A ideare il corso, l'unico simile di cui si abbia notizia, l'associazione modenese "Play Res", nata per approfondire la "Teoria dei Giochi", una scienza matematica che analizza il range delle decisioni possibili in situazioni di forte conflittualità.

Il primo esperimento nel giugno scorso, con un week end dedicato al "flop", aperto a giovani fra 18 e 29 anni, organizzato con la collaborazione della Fondazione San Filippo Neri e la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

L'idea è quella di allontanare quanto più possibile l'idea dell'insuccesso, che nella società odierna è vissuto come un'onta sociale da cui è difficile riprendersi. Fallire, assicurano gli esperti, fa bene alla vita e al lavoro. È un'opportunità unica per acquisire l'esatta consapevolezza delle proprie capacità, e usata nel modo giusto perfino un trampolino per ripartire e raggiungere, finalmente, il successo.

Perdere per vincere, imparando da attori, responsabili delle risorse umane, neuroscienziati e manager l'arte di sopravvivere attraverso teatro, simulazioni, giochi di ruolo e tecniche di coaching. Si impara ad affrontare il fallimento, sminuzzandolo fino a trovare i propri errori, passando poi attraverso la drammatizzazione per poi arrivare alla fase finale, quella in cui si ritrova la fiducia per ripartire.

I corsi - per un massimo di venti iscritti - sono tanti, con durata da uno a tre giorni, più altri che si spingono fino a tre mesi o più. Questo perché imparare a fallire richiede tempo, impegno e costanza: "In fondo non ho fallito, ho solamente provato 10.000 metodi che non hanno funzionato per niente". Così diceva Thomas Alva Edison prima di diventare un grande: poi gli si è accesa la lampadina, e ha svoltato.

Italia
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Lo sfogo amaro dello studente pugliese che insieme ad Amanda Knox è stato assolto dall'accusa di avere ucciso Meredith Kercher, ma che ancora oggi è costretto a vivere con “un marchio d’infamia”
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Tanti sono i bambini nati con malformazioni che, come denunciato dai Verdi, il governo ha preferito oscurare prima delle elezioni
Bomba in un terreno nel bresciano
Bomba in un terreno nel bresciano
Domenica 16 giugno le operazioni di disinnesco dell’ordigno, ritrovato in un terreno agricolo di Adro, nel bresciano. Più di 2.000 le persone evacuate per precauzione
Whirlpool, Mercatone Uno, Di Maio: trova l’intruso
Whirlpool, Mercatone Uno, Di Maio: trova l’intruso
In pochi ancora lo dicono, ma modi e tempi delle chiusure delle due aziende sono la dimostrazione dell’incapacità del ministro del Mise. E un altro caso è pronto ad esplodere: quello di Auchan
Provincia delle mie brame…
Provincia delle mie brame…
Il Sole 24 Ore ha stilato una interessante classifica sulla qualità della vita in Italia. La migliore provincia in cui risiedere è Bolzano, la peggiore Rieti. Numerosi gli indicatori presi in esame
Pensioni, una lunga storia italiana
Pensioni, una lunga storia italiana
La riforma pensionistica che tante polemiche sta sollevando è solo l’ultima di una lunga serie iniziata nel 1898 per un ristretto numero di lavoratori dipendenti. Da allora tanti i cambiamenti, non sempre apprezzati dall’opinione pubblica
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI
la parabola del paladino dell'Antimafia
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI<br>la parabola del paladino dell
Antonello Montante, l'ex presidente di Sicilindustria, condannato a 14 anni per una lunga serie di reati. In sostanza, avrebbe creato una rete investigativa parallela per difendersi dai "nemici"
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
La conversazione ascoltata tra uno 007 egiziano e un collega ("Abbiamo ucciso il ragazzo italiano"), conferma le indagini della nostra Intelligence. Regeni indicato come un "provocatore" dei Servizi inglesi
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
L’Italia è agli ultimi posti in EU per l’interazione digitale con la PA. Secondo il Censis si notano miglioramenti ma la burocrazia, la scarsa conoscenza dei servizi, basse competenze digitali e “retaggi analogici” bloccano il dialogo
Arolla, inchiesta chiusa: verso l'archiviazione?
Arolla, inchiesta chiusa: verso l
Lo rivelano i media svizzeri ma le conclusioni della procura Vallese sono ancora incerte. Nuove testimonianze sulle ultime ore del gruppo italiano investito dalla tempesta. La polizia: "Erano tutti ben equipaggiati"