Alice, la bagnina che nessuno vuole

| Dotata di brevetto di salvamento Bls-d, con tanto di uso del defribillatore, una giovane marchigiana ha raccontato la sua storia: nessuno crede che una ragazza carina possa fare la bagnina

+ Miei preferiti
È finita sulle prime pagine dei giornali nazionali la vicenda surreale di Alice Soldi, 26enne di Fano, laureata in biologia, con anni di nuoto agonistico e un brevetto da bagnina ottenuto tre anni fa. Da allora, la giovane tenta inutilmente di proporsi come assistente ai bagnanti inviando domanda a diversi stabilimenti balneari o piscine sul litorale marchigiano, ma nessuno le risponde. O meglio, i pochi che lo fanno la ritengono poco adatta al ruolo, che secondo lo stereotipo è riservato ad aitanti omaccioni muscolosi e non ad una ragazza, perfino troppo carina per essere credibile.



Eppure Alice sa usare perfettamente il defibrillatore, come testimoniato dal brevetto Bls-d che la rende idonea al soccorso in mare, piscine e acque interne. “Per lavorare sono costretta a spostarmi a Numana, un’ottantina di km da Fano, con un notevole aggravio dei costi: mi piacerebbe fare la bagnina sulle spiagge della mia zona”.

“Circa tre anni fa - ha raccontato Alice - con in tasca il brevetto da bagnina, ero passata da uno stabilimento balneare all’altro, dalle spiagge di Fano a quelle di Pesaro, per consegnare il mio curriculum con la speranza di trovare lavoro. Ma tante volte mi sono sentita dire - a volte anche con toni maliziosi - che non assumevano ragazze perché “come fa una ragazza ad andare a salvare un uomo grosso che affoga in mezzo al mare?”. O altri commenti in dialetto di “una ragazza, anche carina, che distrarrebbe i bagnanti e li farebbe affogare tutti”. Purtroppo non ho trovato questi commenti né simpatici né spiritosi, ma ho visto una chiara discriminazione sessuale. Un unico stabilimento sembrava interessato alla mia candidatura, ma al momento del colloquio, quando ho chiesto informazioni tecniche su orari di lavoro, attrezzature e stipendio mi sono sentita rispondere dal gestore: “Se ti truccassi saresti molto più carina”. E poi messaggi sul cellulare che iniziavano con: “Buongiorno principessa…”. Così ho preferito fare la bagnina per tre anni nelle bellissime spiagge della Riviera del Conero, suscitando anche l’attenzione del sindaco di Numana che si meravigliava di come Fano e Pesaro non assumessero ragazze”.



Tre anni dopo Alice ci ha riprovato di nuovo, inviando 11 curriculum, ma nessuno le ha risposto: “Tornerò a Numana, dove il mio lavoro è apprezzato quanto quello di un uomo: in acqua non conta la forza fisica, ma saper soccorrere efficacemente e saper nuotare bene”.

Galleria fotografica
Alice, la bagnina che nessuno vuole - immagine 1
Alice, la bagnina che nessuno vuole - immagine 2
Italia
Sister Act
Sister Act
In Sicilia, due suore di conventi diversi scoprono negli stessi giorni di essere incinta. La prima è un’italiana di 34 anni, la seconda una donna del Madagascar che ha preferito tornare in Patria. Lo sconcerto delle due comunità
La strage delle studentesse Erasmus avrà un processo
La strage delle studentesse Erasmus avrà un processo
Dopo una lunga serie di ricorsi ed esposti, per le famiglie delle 7 ragazze italiane morte sul pullman finito fuoristrada, si apre la speranza di sapere la verità
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Il primogenito del Senatur, non nuovo a questo genere di imprese, denunciato da un ristoratore fiorentino per insolvenza fraudolenta
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Alla presenza di autorità italiane e francesi, la fresa Federica ha infranto l’ultimo frammento del tunnel di base della linea ad alta velocità Torino-Lione
Silvia Romano portata in Somalia
Silvia Romano portata in Somalia
È quanto emerge dalla indagini della procura di Roma, che sta svolgendo indagini con la collaborazione della polizia kenyana. Sempre più credibile l’ipotesi di un sequestro su commissione
'Di Maio sciacallo in cerca di voti', parola di Zingaretti
E Gigino: "Mai con il pd", criminalizzato per il caso Bibbiano. Zingaretti: "bugiardo seriale", "indecente", "pensa prima alle poltrone". Ecco i reciproci complimenti di chi sta varando il ribaltone. A pagare, come sempre, gli italiani
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
Il governatore Cirio ha guidato la delegazione in visita a Chiomonte nella sezione transfrontaliera della futura linea ferroviaria Torino-Lione
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi