Ancora un rally finito nel sangue

| Alessandro Pepe, compaesano di Marco Simoncelli, ha perso il controllo della sua A112 Abarth nel corso del "Rose'N Bowl", conosciuto rally sanmarinese

+ Miei preferiti

Si chiamava Alessandro, Pepe di cognome, era nato 43 anni fa a Coriano, lo stesso paese del "Sic", Marco Simoncelli, e anche lui se n'è andato troppo presto, inseguendo la passione per la velocità. L'ultima corsa di Alessandro, pilota per hobby, si è chiusa oggi alle 10.09, secondo il comunicato stampa ufficiale, durante "Le Tane", la terza prova speciale del "Rose'n Bowl", diciassettesima edizione di un rally su asfalto valido per il Campionato Sanmarinese e il Campionato Erms.

A tradirlo un dosso nel tratto finale della prova, in strada Val Giurata e Domagnano, che gli ha probabilmente fatto perdere il controllo della vettura, finita contro il muro di cinta di un'abitazione. Ma mentre per Alberto Ronci, il navigatore, l'impatto non ha avuto alcuna conseguenza, le condizioni di Alessandro sono apparse subito disperate: trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di San Marino, è spirato alle 11.55 malgrado i tentativi dei medici di salvargli la vita.

Alessandro non era un pilota professionista, in settimana lavorava in un supermercato "Conad" di San Marino e nei week end amava correre nelle categorie riservate alle auto storiche con la sua A112 Abarth, piccola e potente compatta che ha fatto da palestra a intere generazioni di rallysti.

Una tragedia che arriva nemmeno un mese dalla morte del piccolo Aldo, travolto da una Skoda uscita fuori strada durante una prova speciale del Rally Città di Torino, per cui risultano nove indagati.

Italia
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Dotata di brevetto di salvamento Bls-d, con tanto di uso del defribillatore, una giovane marchigiana ha raccontato la sua storia: nessuno crede che una ragazza carina possa fare la bagnina
Quando scappa la pipì…
Quando scappa la pipì…
Per la Corte di Cassazione è lecito fermarsi sulla corsia di emergenza quando la situazione idraulica è al limite dell’umana sopportazione. Una pronuncia che arriva a margine di una sentenza
La ricetta italiana verso il declino
La ricetta italiana verso il declino
La crescita zero dell’economia italiana è il forte segnale di un grave problema che dovrebbe essere affrontato radicalmente. Ma tra slogan e contrattacchi populisti verso chi solleva dubbi, manca una chiara strategia
Il caso degli sponsor
della Casaleggio Associati
Il caso degli sponsor<br>della Casaleggio Associati
Per due eventi dedicati all’e-commerce, la ditta di Davide Casaleggio ha fatto incetta di sponsor, conquistando anche aziende che mettono in imbarazzo il governo
Spray in discoteca nel pavese
Spray in discoteca nel pavese
Ennesima bravata, per fortuna senza conseguenze, in un locale affollato di giovani
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Segnalato nei pressi delle piste dello scalo milanese, ha costretto a dirottare su altri aeroporti 4 voli in arrivo
Sardegna, maxi evasione su supercar
Sardegna, maxi evasione su supercar
Il traffico scoperto dalla Guardia di Finanza, al titolare sono contestati ricavi non dichiarati per diversi milioni di euro
Nei guai l’allenatore dei Vip
Nei guai l’allenatore dei Vip
Davide Gariboldi, personal trainer di diverse celebrità, accusato di traffico di sostanze illecite
La UE pronta a pagare metà della Tav
La UE pronta a pagare metà della Tav
L’annuncio dell’assessore regionale Balocco dopo un incontro con la responsabile europea del Corridoio Mediterraneo, accolta con entusiasmo da Salvini e meno da Conte e Di Maio, ancora convinti di dover coinvolgere i francesi
L’Italia si è fermata
L’Italia si è fermata
Lo spiega un dettagliato report del Centro Studi di Confindustria, che per l’anno in corso stima a zero il Pil. Il rischio dell’Iva e dell’aumento del debito pubblico