Baglioni: siamo un paese incattivito

| Durante la conferenza stampa di presentazione del Festival 2019, il direttore artistico ne ha avuto per tutti, a cominciare dalla classe politica "inadeguata"

+ Miei preferiti
La notizia doveva essere un’altra: l’annuncio ufficiale dei due co-conduttori del prossimo Festival di Sanremo. Un’edizione, la numero 69, che si preannuncia frizzante assai, vista la presenza di Virginia Raffaele e Claudio Bisio al fianco di sor Baglioni.

Ma la conferenza stampa ufficiale ha preso una piega inaspettata quando re Claudio, stuzzicato dai giornalisti sulla questione “Sea Watch”, ha preso fiato: “L’Italia è disarmonica, confusa, cieca nella direzione da prendere. La classe politica, quella dirigente e l'opinione pubblica hanno mancato paurosamente. Siamo un Paese incattivito, rancoroso, guardiamo con sospetto anche la nostra ombra, e questo è un disastro prima di tutto intellettuale. Con i migranti siamo un po’ alla farsa. Non si può risolvere il problema di milioni di persone in movimento bloccando lo sbarco di 15 disperati o dicendo due li prendi tu e cinque io. Credo che le misure messe in campo dal governo non siano all’altezza. Non lo sono state neanche quelle precedenti, ma ora il problema è più grande. Quest'anno è il trentesimo anniversario della caduta del muro di Berlino, c’è stato un momento in cui il mondo ha pensato di poter essere felice insieme, invece stiamo ricostruendo i muri, non li abbiamo mai abbattuti. Non credo che questo faccia la felicità degli esseri umani. Io sono stato sempre contrario ai viaggi clandestini perché provocano morti, ma il problema non si risolve chiudendoci”.

Se doveva servire far scaldare i riflettori puntati sul Festival, il gioco è fatto. Poi Claudio ha rimesso il timone in scia, e sotto gli occhi dello stato maggiore Rai, a cominciare dal neo presidente Teresa De Santis, ha fatto il suo mestiere di direttore artistico, riconfermato a furor di popolo dopo il successo dello scorso anno. “Noi facciamo musica, come in tutte le guerre i fanti sono altri, sono gli eserciti di buona volontà che tutti i giorni si prendono cura degli altri. Gli artisti hanno avuto in sorte il regalo di poter essere almeno i trombettieri di qualche buona battaglia”.

Gli annunci non sono mancati: fra i superospiti Andrea Bocelli, Giorgia, Elisa, più altri “con cui stiamo valutando la performance: ma ci saranno almeno due grandi ospiti a sera”.

Italia
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Dotata di brevetto di salvamento Bls-d, con tanto di uso del defribillatore, una giovane marchigiana ha raccontato la sua storia: nessuno crede che una ragazza carina possa fare la bagnina
Quando scappa la pipì…
Quando scappa la pipì…
Per la Corte di Cassazione è lecito fermarsi sulla corsia di emergenza quando la situazione idraulica è al limite dell’umana sopportazione. Una pronuncia che arriva a margine di una sentenza
La ricetta italiana verso il declino
La ricetta italiana verso il declino
La crescita zero dell’economia italiana è il forte segnale di un grave problema che dovrebbe essere affrontato radicalmente. Ma tra slogan e contrattacchi populisti verso chi solleva dubbi, manca una chiara strategia
Il caso degli sponsor
della Casaleggio Associati
Il caso degli sponsor<br>della Casaleggio Associati
Per due eventi dedicati all’e-commerce, la ditta di Davide Casaleggio ha fatto incetta di sponsor, conquistando anche aziende che mettono in imbarazzo il governo
Spray in discoteca nel pavese
Spray in discoteca nel pavese
Ennesima bravata, per fortuna senza conseguenze, in un locale affollato di giovani
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Segnalato nei pressi delle piste dello scalo milanese, ha costretto a dirottare su altri aeroporti 4 voli in arrivo
Sardegna, maxi evasione su supercar
Sardegna, maxi evasione su supercar
Il traffico scoperto dalla Guardia di Finanza, al titolare sono contestati ricavi non dichiarati per diversi milioni di euro
Nei guai l’allenatore dei Vip
Nei guai l’allenatore dei Vip
Davide Gariboldi, personal trainer di diverse celebrità, accusato di traffico di sostanze illecite
La UE pronta a pagare metà della Tav
La UE pronta a pagare metà della Tav
L’annuncio dell’assessore regionale Balocco dopo un incontro con la responsabile europea del Corridoio Mediterraneo, accolta con entusiasmo da Salvini e meno da Conte e Di Maio, ancora convinti di dover coinvolgere i francesi
L’Italia si è fermata
L’Italia si è fermata
Lo spiega un dettagliato report del Centro Studi di Confindustria, che per l’anno in corso stima a zero il Pil. Il rischio dell’Iva e dell’aumento del debito pubblico