Bomba in un terreno nel bresciano

| Domenica 16 giugno le operazioni di disinnesco dell’ordigno, ritrovato in un terreno agricolo di Adro, nel bresciano. Più di 2.000 le persone evacuate per precauzione

+ Miei preferiti
Domenica 16 giugno, la zona di Adro, uno dei comuni in Franciacorta, nel bresciano, il 10° Reggimento Guastatori di Cremona tenterà di disinnescare la spoletta di una bomba da due quintali e mezzo della seconda guerra mondiale. Successivamente, l’ordigno sarà spostato in una cava per farlo brillare.

Sono stati due agricoltori, padre e figlio, a ritrovare la bomba mentre stavano piantumando il terreno di loro proprietà allo Zocco di Adro, al confine con il comune di Erbusco. Il piano delle operazioni di messa in sicurezza, studiato dalla Prefettura di Brescia e della durata prevista di almeno otto ore, dalle 8 del mattino alle 16, interesserà i 2.000 residenti in un raggio di 800 metri dal punto di ritrovamento dell’ordigno, obbligati a lasciare le loro abitazioni, mentre altre 1.200 persone, residenti fra 800 e 2.079 metri, non potranno lasciare le loro case. Oltre al comune di Adro e quello di Erbusco, direttamente coinvolti, il provvedimento interesserà anche Palazzolo, Cologne e Capriolo, vista la totale chiusura di sei strade: la SP XII Rovato-Capriolo, la SP 70 Erbusco-San Pancrazio, la SP 17 Adro-Chiari-Cizzago, diramazione Spina, la SP 17 Adro-Chiari-Cizzago e la SP 469 Sebina occidentale, oltre ad un tratto della A4, tra Ospitaletto e Palazzolo.

Italia
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
Il governatore Cirio ha guidato la delegazione in visita a Chiomonte nella sezione transfrontaliera della futura linea ferroviaria Torino-Lione
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Pubblichiamo integralmente l’ordinanza emessa dal magistrato di Agrigento che si è occupato della vicenda della Sea Watch 3 e delle accuse alla sua capitana
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
Un epilogo da cardiopalma per la nave che da 17 giorni trasportava 40 migranti: la comandante Rakete arrestata, mentre i migranti saranno accolti da cinque paesi UE
Il ponte Morandi non c’è più
Il ponte Morandi non c’è più
Con una complessa operazione di ingegneria civile, quel che restava del viadotto Poncevera è stato demolito. Inevitabili i disagi per i genovesi e per i 3.400 residenti sfollati
7 persone a rischio processo per Desirée
7 persone a rischio processo per Desirée
Sono accusate di violenza, spaccio e omicidio: la 16enne trovata senza vita in un edificio abbandonato a poca distanza dalla stazione Termini di Roma