In carcere e rovinato
ma Ricucci era innocente

| Il "furbetto del quartierino" è stato assolto dalle accuse assieme ad altri nove coimputati perché il "fatto non sussiste". Mesi di galera e considerazioni amare: "Via dall'Italia"

+ Miei preferiti

Stefano Ricucci è stato assolto dai giudici della quinta sezione penale del tribunale di Roma, dall’acqua di bancarotta fraudolenta patrimoniale aggravata dalla distrazione e dissipazione di quasi un miliardo di euro, in relazione al crac della Magiste International "perchè il fatto non sussiste". Il finanziere ex marito di Anna Falchi ha trasferito le sue attività all'estero e ora dice di essere legato solo a due persone, alla madre e al figlio. Gli altri Vip, donne comprese? "Quando va male spariscono. Meglio così".

Stefano Ricucci


Oltre all'immobiliarista, il collegio ha assolto altre nove persone, tra cui la madre Gina Ferracci, l'ex commercialista di fiducia Luigi Gargiulo, Fabrizio Lombardo (genero del banchiere Cesare Geronzi), l'ex cognato Francesco Bellocchi, gli ex componenti del collegio sindacale della Magiste Real Estate, l'ex amministratore unico della Visconti 2000, e un ex componente del cda di Magiste spa.Il tribunale ha recepito alla fine le argomentazioni dell'avvocato Massimo Biffa, secondo il quale Ricucci, cui la Procura aveva attribuito ben 26 capi di imputazione contestandogli una serie di trasferimenti indebiti di somme di denaro, era il 'dominus' di un unico gruppo rappresentato da più società che facevano tutte operazioni di trading immobiliare e finanziario lecite. Al centro degli accertamenti, il crac della Magiste International, società capogruppo dichiarata fallita il 19 gennaio del 2007.

Galleria fotografica
In carcere e rovinato<br> ma Ricucci era innocente - immagine 1
Italia
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Pubblichiamo integralmente l’ordinanza emessa dal magistrato di Agrigento che si è occupato della vicenda della Sea Watch 3 e delle accuse alla sua capitana
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
Un epilogo da cardiopalma per la nave che da 17 giorni trasportava 40 migranti: la comandante Rakete arrestata, mentre i migranti saranno accolti da cinque paesi UE
Il ponte Morandi non c’è più
Il ponte Morandi non c’è più
Con una complessa operazione di ingegneria civile, quel che restava del viadotto Poncevera è stato demolito. Inevitabili i disagi per i genovesi e per i 3.400 residenti sfollati
7 persone a rischio processo per Desirée
7 persone a rischio processo per Desirée
Sono accusate di violenza, spaccio e omicidio: la 16enne trovata senza vita in un edificio abbandonato a poca distanza dalla stazione Termini di Roma
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Lo sfogo amaro dello studente pugliese che insieme ad Amanda Knox è stato assolto dall'accusa di avere ucciso Meredith Kercher, ma che ancora oggi è costretto a vivere con “un marchio d’infamia”
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Tanti sono i bambini nati con malformazioni che, come denunciato dai Verdi, il governo ha preferito oscurare prima delle elezioni