Cheese 2017, la festa del latte

| Circa 300 espositori da 23 paesi diversi, per quattro giorni che servono anche per fare il punto su realtà caesarie ancora difficili

+ Miei preferiti

"La sfida del latte crudo è ancora tutta da vincere". Con il solito piglio di chi non le manda a dire, Carlo Petrini ha ufficialmente presentato nella sua Bra la nuova edizione di "Cheese, le forme del latte", evento ormai di taglio internazionale che rappresenta uno dei fiori all'occhiello di "Slow Food", movimento culturale nato nel lontano 1986. Nulla cambia in concreto nella filosofia organizzativa dell'evento ospitato a Bra, come di consueto senza alcun biglietto d'ingresso e articolato in una miriade di occasioni per tutti i gusti e tutte le età, ma cresce al contrario nei contenuti e nella forza degli obiettivi raggiunti nei primi vent'anni, snocciolati uno dopo l'altro da Petrini. Ad esempio quanto l'incessante lavoro di Slow Food sia riuscito a mutare la produzione lattiero-casearia di una realtà immensa come gli Stati Uniti, paese ospite dell'edizione 2017.

Niente di chimico e industriale

Non a caso, Cheese celebra gli "Stati Generali del Latte Crudo", una sorta di rivoluzione copernicana che significa per la prima volta aprire le proprie porte solo ai formaggi prodotti con latte non pastorizzato. Un passaggio necessario, ripetono da Slow Food, per mantenere alta l'attenzione sulle difficoltà quotidiane di pastori e casari che difendono tenacemente una tecnica dalle origini antichissime, e devono vedersela con diffidenze e i lacci della burocrazia. "Vent'anni fa non esistevano formaggi a latte crudo: oggi, anche grazie a Cheese, stanno poco alla volta conquistando fette di mercato sempre più importanti. Molto resta da fare: il latte crudo non è ancora riconosciuto come elemento distintivo in troppe realtà, anche europee, penalizzando produzioni storiche".

Ma Cheese, come sempre, non vuol essere considerata una semplice fiera in cui assaggiare e magari comprare formaggi strani o rari, ma una vera occasione a cadenza biennale per fare il punto sul mondo del latte e dei formaggi. "Invitiamo tutti a partecipare alla raccolta fondi promossa in favore di due contee del Kenya, colpite dall'aumento delle temperature che hanno coinvolto oltre l'80% del patrimonio animale". Poi, ovvio, di festa si tratta comunque, con cucine di strada e Food Track, la Piazza della Birra e quella della Pizza.

L'edizione del ventennale, in programma dal 15 al 18 settembre, prevede 300 espositori da 23 nazioni diverse, 35 laboratori del gusto e cene con chef di fama internazionale, ma soprattutto punta a migliorare le presenze della scorsa edizione, capace di attirare 270.000 visitatori.

Sul sito www.slowfood.it il programma completo.

Italia
Silvia Romano portata in Somalia
Silvia Romano portata in Somalia
È quanto emerge dalla indagini della procura di Roma, che sta svolgendo indagini con la collaborazione della polizia kenyana. Sempre più credibile l’ipotesi di un sequestro su commissione
'Di Maio sciacallo in cerca di voti', parola di Zingaretti
E Gigino: "Mai con il pd", criminalizzato per il caso Bibbiano. Zingaretti: "bugiardo seriale", "indecente", "pensa prima alle poltrone". Ecco i reciproci complimenti di chi sta varando il ribaltone. A pagare, come sempre, gli italiani
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
Il governatore Cirio ha guidato la delegazione in visita a Chiomonte nella sezione transfrontaliera della futura linea ferroviaria Torino-Lione
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Pubblichiamo integralmente l’ordinanza emessa dal magistrato di Agrigento che si è occupato della vicenda della Sea Watch 3 e delle accuse alla sua capitana
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
Un epilogo da cardiopalma per la nave che da 17 giorni trasportava 40 migranti: la comandante Rakete arrestata, mentre i migranti saranno accolti da cinque paesi UE