Collisioni 2017, un'edizione blindata

| Tante le misure di sicurezza adottate, obbligatorie per legge, ma nessuna voglia di snaturare l'unicità dell'evento agri-rock che unisce il meglio delle Langhe alla musica internazionale

+ Miei preferiti

"Dobbiamo fare tesoro di quanto successo a Torino per San Giovanni, perché la festa non diventi solo uno schieramento di polizia". Filippo Taricco, direttore di "Collisioni", l'ormai celebre festival agri-rock estivo ospitato a Barolo, approfitta della presentazione ufficiale dell'evento per dire la propria e lanciare una sorta di modello condiviso di manifestazione su cui si è battuto: un appuntamento che sappia mettere d'accordo la sicurezza, ma senza che questa stravolga tutto il resto.

Questo perché si annuncia un'edizione blindata, e non potrebbe essere altrimenti, dopo la minaccia del terrorismo e le recenti tensioni torinesi: "C'era già stata una stretta sulle normative a cauisa del terrorismo, ma dopo la calca di piazza San Carlo è stata l'apoteosi: le regole sono cambiate per tutti e ovunque".

Attese oltre 100 mila persone

I sei varchi presidiati da più steward (2.000, le richieste giunte da volontari) e forze dell'ordine, divieto assoluto di introdurre zaini, borse superiori ai 10 litri, ombrelli, aste, tablet, macchine fotografiche, animali e bevande alcoliche: "Non significa che non si potrà bere, l'alcol non può essere introdotto ma acquistato all'interno, in bicchieri di plastica. Non è una nostra decisione, ce lo impone la legge e il pubblico, che chiede sicurezza per vivere gli eventi in modo sereno. Per questo chiediamo collaborazione: non bisogna farsi vincere dalla paura, ma nessuno in tenuta antisommossa verrà ad interrompere i concerti". Il riferimento ai fatti di piazza Santa Giulia è chiaro.

L'ottimismo dell'organizzazione parte dal claim dell'edizione, "Un'ottima annata", che sottolinea anche la crescita di un evento dai contorni unici, con un fitto calendario di eventi letterari e musicali in scena fra il 14 ed il 18 luglio, alcuni di taglio internazionale, che spiegano una previsione che parla di oltre 100 mila presenze.

Gli eventi highlights

Fra i più richiesti l'appuntamento di apertura, del 15 luglio, con Daniele Silvestri, Carmen Consoli e Max Gazzè, sold out da settimane. O ancora quello del giorno dopo dei Placebo, band alternative rock britannica che celebra i vent'anni di carriera, il 17 con Robbie Williams, che pare abbia chiesto all'organizzazione una bottiglia di Barolo del 1974, il suo anno di nascita, per finire martedì 18 luglio con Renato Zero, anche questo sold out da settimane.

Il programma e le info complete sul sito ufficiale: www.collisioni.it

Italia
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Il primogenito del Senatur, non nuovo a questo genere di imprese, denunciato da un ristoratore fiorentino per insolvenza fraudolenta
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Alla presenza di autorità italiane e francesi, la fresa Federica ha infranto l’ultimo frammento del tunnel di base della linea ad alta velocità Torino-Lione
Silvia Romano portata in Somalia
Silvia Romano portata in Somalia
È quanto emerge dalla indagini della procura di Roma, che sta svolgendo indagini con la collaborazione della polizia kenyana. Sempre più credibile l’ipotesi di un sequestro su commissione
'Di Maio sciacallo in cerca di voti', parola di Zingaretti
E Gigino: "Mai con il pd", criminalizzato per il caso Bibbiano. Zingaretti: "bugiardo seriale", "indecente", "pensa prima alle poltrone". Ecco i reciproci complimenti di chi sta varando il ribaltone. A pagare, come sempre, gli italiani
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
Il governatore Cirio ha guidato la delegazione in visita a Chiomonte nella sezione transfrontaliera della futura linea ferroviaria Torino-Lione
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini