Condannato il figlio di Giovanni Rana

| La Cassazione ha ribadito la condanna al risarcimento di un ex manager omosessuale definito “finocchio” sul posto di lavoro

+ Miei preferiti
Curry, mandorle, feta, olive, burrata, salsiccia, patate, funghi, asparagi, ricotta, spinaci, prosciutto, speck, melanzane e funghi. Nelle paste ripiene di “Giovanni Rana” c’è davvero di tutto, ma non l’ortaggio che Gian Luca Rana, 53 anni, figlio del fondatore, usava per definire un manager aziendale. Per anni, l’erede della dinastia ha chiamato ripetutamente “finocchio” un dipendente, finché questo non si è stancato e ha portato la vicenda in tribunale. La Cassazione, proprio ieri, ha respinto il corso del “Pastificio Rana”, ribadendo la sentenza della Corte d’Appello di Venezia e quella ancora precedente del Tribunale di Verona, in cui l’azienda veniva condannata a risarcire l’ex dipendente, poiché “a causa della condotta vessatoria, Gian Luca Rana arrecava concreto e grave pregiudizio alla dignità del lavoratore, al suo onore e alla sua reputazione sul luogo di lavoro”.

Figlio di Giovanni Rana, considerato il re della pasta, Gian Luca è entrato nell’azienda familiare nel 1986 con l’obiettivo di subentrare al padre, che oggi, a 82 anni, è presidente di un gruppo che possiede sei stabilimenti e con i propri prodotti è presente in 38 paesi.

Italia
La blacklist della tirchieria
La blacklist della tirchieria
Il collettivo di rider “Deliverance Milano” ha diffuso i nomi dei volti noti che non lasciano mai la mancia, “neanche se piove”. Una ventina di nomi di ricchissime celebrità
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Dotata di brevetto di salvamento Bls-d, con tanto di uso del defribillatore, una giovane marchigiana ha raccontato la sua storia: nessuno crede che una ragazza carina possa fare la bagnina
Quando scappa la pipì…
Quando scappa la pipì…
Per la Corte di Cassazione è lecito fermarsi sulla corsia di emergenza quando la situazione idraulica è al limite dell’umana sopportazione. Una pronuncia che arriva a margine di una sentenza
La ricetta italiana verso il declino
La ricetta italiana verso il declino
La crescita zero dell’economia italiana è il forte segnale di un grave problema che dovrebbe essere affrontato radicalmente. Ma tra slogan e contrattacchi populisti verso chi solleva dubbi, manca una chiara strategia
Il caso degli sponsor
della Casaleggio Associati
Il caso degli sponsor<br>della Casaleggio Associati
Per due eventi dedicati all’e-commerce, la ditta di Davide Casaleggio ha fatto incetta di sponsor, conquistando anche aziende che mettono in imbarazzo il governo
Spray in discoteca nel pavese
Spray in discoteca nel pavese
Ennesima bravata, per fortuna senza conseguenze, in un locale affollato di giovani
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Segnalato nei pressi delle piste dello scalo milanese, ha costretto a dirottare su altri aeroporti 4 voli in arrivo
Sardegna, maxi evasione su supercar
Sardegna, maxi evasione su supercar
Il traffico scoperto dalla Guardia di Finanza, al titolare sono contestati ricavi non dichiarati per diversi milioni di euro
Nei guai l’allenatore dei Vip
Nei guai l’allenatore dei Vip
Davide Gariboldi, personal trainer di diverse celebrità, accusato di traffico di sostanze illecite
La UE pronta a pagare metà della Tav
La UE pronta a pagare metà della Tav
L’annuncio dell’assessore regionale Balocco dopo un incontro con la responsabile europea del Corridoio Mediterraneo, accolta con entusiasmo da Salvini e meno da Conte e Di Maio, ancora convinti di dover coinvolgere i francesi