Dimitri tace ma la verità sulla morte di Erika si avvicina

| Il commesso di Biella ha saputo che non ci sono tracce degli aggressori della coppia e in casa non è stato rubato nulla

+ Miei preferiti
Dimitri Fricano s'è chiuso in un mutismo che sembra preludere una riflessione finalmente profonda  su quanto accaduto 9 giorni fa nella villetta di amici di San Teodoro, dove la sua findanzata Erika Prieti, 28 anni, di Pralongo, Biella, è stata sgozzata con un coltello da cucina. Lui ora è ricoverato nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Olbia. I carabinieri gli hanno spiegato che non è stato rubato nulla, che Rolex e soldi sono stati ritrovati: che non ci sono tracce degli uomini incappucciati che avrebbero tentato una rapina finita poi nel sangue; che nelle videoregistrazioni dei sistemi di sicurezza della zona non compaiono movimenti sospetti di auto nell'ora del delitto; che all'interno della cucina dove Erika ha cessato di vivere, dissanguata d due spaventose ferite nella gola, non ci sono tracce di terze persone, oltre a loro due. Allota  Dimitri, 28 anni, commesso in un negozio di un centro commerciale di Biella, tace. Sino all'ultimo il fidanzato ("non posso averla ucciso io ©l'amavo troppo, mi hanno colpito alla testa, ho perso isensi, quando mi sono ripresa Erika era morta") modello, prossimo al matrimonio con la ragazza che conosceva da 10 anni, ha cercato di convincere gli investigatori del suo racconto. Ora non più. C'è una strana aria di attesa, di qualcosa di definitivo e di chiaro, di una confessione liberatoria da parte di un ragazzo incensurato che forse ha saputo, attraverso un fatto imprevedibile, che la sua relazione stava per finire e ha perso la tsta, per pochi minuti, quando ancora impugnava il coltello trovato nei cassetti della cucina.  Gli inquirenti alla storia della rapina, credono poco. Non ci sono riscontri, ci sono troppe contraddizioni nel racconto di Dimitri, assistito affettuosamente dai genitori e dal fratello che per ora credono alla sua versione, con l'aiuto di due avvocati di fiducia.

I militari del tenente Andrea Leacche dell'Operativo dei carabinieri di Nuoro, insieme ai colleghi del Ris, negli ultimi giorni hanno eseguito un nuovo sopralluogo sulla scena del delitto. E per l'ennesima volta hanno accertato che all'interno della villetta non manca nulla. Fricano, in un primo momento, aveva dichiarato che dall'abitazione erano spariti il suo Rolex e 500 euro in contanti. Falso. Ora non resta che attendere. Lui è indagato per omicidio volontario, i carabinieri lo controllano a vista. Adesso tocca a lui dire la verità.

Italia
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Dotata di brevetto di salvamento Bls-d, con tanto di uso del defribillatore, una giovane marchigiana ha raccontato la sua storia: nessuno crede che una ragazza carina possa fare la bagnina
Quando scappa la pipì…
Quando scappa la pipì…
Per la Corte di Cassazione è lecito fermarsi sulla corsia di emergenza quando la situazione idraulica è al limite dell’umana sopportazione. Una pronuncia che arriva a margine di una sentenza
La ricetta italiana verso il declino
La ricetta italiana verso il declino
La crescita zero dell’economia italiana è il forte segnale di un grave problema che dovrebbe essere affrontato radicalmente. Ma tra slogan e contrattacchi populisti verso chi solleva dubbi, manca una chiara strategia
Il caso degli sponsor
della Casaleggio Associati
Il caso degli sponsor<br>della Casaleggio Associati
Per due eventi dedicati all’e-commerce, la ditta di Davide Casaleggio ha fatto incetta di sponsor, conquistando anche aziende che mettono in imbarazzo il governo
Spray in discoteca nel pavese
Spray in discoteca nel pavese
Ennesima bravata, per fortuna senza conseguenze, in un locale affollato di giovani
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Segnalato nei pressi delle piste dello scalo milanese, ha costretto a dirottare su altri aeroporti 4 voli in arrivo
Sardegna, maxi evasione su supercar
Sardegna, maxi evasione su supercar
Il traffico scoperto dalla Guardia di Finanza, al titolare sono contestati ricavi non dichiarati per diversi milioni di euro
Nei guai l’allenatore dei Vip
Nei guai l’allenatore dei Vip
Davide Gariboldi, personal trainer di diverse celebrità, accusato di traffico di sostanze illecite
La UE pronta a pagare metà della Tav
La UE pronta a pagare metà della Tav
L’annuncio dell’assessore regionale Balocco dopo un incontro con la responsabile europea del Corridoio Mediterraneo, accolta con entusiasmo da Salvini e meno da Conte e Di Maio, ancora convinti di dover coinvolgere i francesi
L’Italia si è fermata
L’Italia si è fermata
Lo spiega un dettagliato report del Centro Studi di Confindustria, che per l’anno in corso stima a zero il Pil. Il rischio dell’Iva e dell’aumento del debito pubblico