"Doveva mangiare i resti di Pamela"

| Intercettazione da brivido dal carcere dei presunti complici di Inoocent Oseghale. Ma potrebbero essere presto scarcerati, non ci sono prove che abbiano partecipato al delitto. Famiglia contraria

+ Miei preferiti

“Innocent ha fatto un solo errore, dopo che aveva fatto a pezzi il corpo avrebbe dovuto mangiare i resti, così nessuno li avrebbe mai più trovati”. Gli echi delle intercettazioni dal carcere dei due presunti complici dell’assassino di Pamela Mastropietro mettono i brividi, ma forse “loro” sono in tutto o in parte innocenti. Lucky e Awelima potrebbero essere scagionati con molta probabilità sia dal delitto che dallo smembramento del cadavere. Non avrebbero ucciso Pamela Mastropietro, e neppure l’avrebbero violentata. La loro posizione è la vaglio degli inquirenti e non è escluso che possano essere liberati, non subito ma al termine degli accertamenti tecnico-legali. La posizione di Innocent Oseghale, accusato di omicidio aggravato dalla crudeltà, distruzione e occultamento del cadavere, resta la più compromessa. Ad Awelina Lucky, Oseghale gli avrebbe telefonato per invitarlo a stuprare una ragazzina “drogata”. E non ci sono elementi, impronte, dna, testimonianze che proverebbero la loro presenza nella casa dell’orribile delitto. Gli avvocati Gianfranco Borgani e Giuseppe Lupi, i loro difensori, hanno presentato un ricorso per ottenerne la scarcerazione. La famiglia di Pamela è contraria a un così rapido ritorno in libertà dei presunti complici. Lo zio della vittima chiede che “nessuno dei nigeriani coinvolti all’interno del caso venga scagionato. E’ impossibile che Innocent Oseghale abbia fatto tutto da solo, senza l’aiuto di due o più complici”.

Italia
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Pubblichiamo integralmente l’ordinanza emessa dal magistrato di Agrigento che si è occupato della vicenda della Sea Watch 3 e delle accuse alla sua capitana
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
Un epilogo da cardiopalma per la nave che da 17 giorni trasportava 40 migranti: la comandante Rakete arrestata, mentre i migranti saranno accolti da cinque paesi UE
Il ponte Morandi non c’è più
Il ponte Morandi non c’è più
Con una complessa operazione di ingegneria civile, quel che restava del viadotto Poncevera è stato demolito. Inevitabili i disagi per i genovesi e per i 3.400 residenti sfollati
7 persone a rischio processo per Desirée
7 persone a rischio processo per Desirée
Sono accusate di violenza, spaccio e omicidio: la 16enne trovata senza vita in un edificio abbandonato a poca distanza dalla stazione Termini di Roma
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Lo sfogo amaro dello studente pugliese che insieme ad Amanda Knox è stato assolto dall'accusa di avere ucciso Meredith Kercher, ma che ancora oggi è costretto a vivere con “un marchio d’infamia”
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Tanti sono i bambini nati con malformazioni che, come denunciato dai Verdi, il governo ha preferito oscurare prima delle elezioni