Santerelli "Così mi sono accorta della malattia di mio figlio"

| "Ho capito per l'istinto che ha ogni madre", ha detto in un'intervista. Nei giorni scorsi la show girl aveva raccontato su Instagram della grave malattia del figlio. Centinaia i messaggi di solidarietà

+ Miei preferiti

di Valentina Borla

"...Non voglio entrare nel particolare, istinto materno e fortuna chiamiamola così di avere dei dottori esperti e scrupolosi…. bisogna ascoltare il bambino, nel senso che una mamma sa quando sta fingendo e non bisogna fare finta di niente, perché uno più uno porta".

Così Elena Santerelli ha raccontato in un'intervista come ha scoperto la malattia del figlio. Lei w  Bernardo hanno anche una bimba più piccola di nome Greta Lucia. Una bella famiglia unita, anche in questo momento non proprio felice. Ma ci auguriamo che la serenità per il piccolo e per i suoi genitori torni al più presto.

Era davvero una triste notizia quella che aveva pubblicato di recente sui social Elena Santarelli, attrice e conduttrice televisiva, commuove ancora una volta il popolo del web, violando la regola che in rete prevalgono quasi sempre gli haters. “Il 30 novembre é come se io e mio marito avessimo ricevuto un pugno nello stomaco senza preavviso, un pugno così forte che ti toglie il respiro”: queste sono le prime parole di sfogo che si leggono in un messaggio postato su Instagram lo scorso 20 dicembre, in coda ad una fotografia che ritrae di schiena il piccolo Giacomo, di appena 8 anni, nato dal matrimonio con l’ex calciatore dell’Udinese Bernardo Corradi. 

 

“Una diagnosi che un genitore non vorrebbe mai sentirsi pronunciare dai medici, ma con cui abbiamo dovuto farci l’abitudine”: una verità difficile da accettare per una madre che, di fronte a questi eventi, non può far altro che sentirsi impotente, come lei stessa ha dichiarato.

 

La showgirl ha scelto di non pronunciarsi sulla natura della malattia che ha colpito il figlio, al momento in cura presso l’ospedale Bambin Gesù di Roma. Tuttavia ha lasciato trasparire implicitamente qualcosa in più, invitando i suoi followers a contribuire con una donazione ad associazioni oncologiche, al fine di realizzare una ludoteca nel reparto ospedaliero, come segno di riconoscimento alla dottoressa Angela Mastronuzzi, che si è occupata di Giacomo sotto il profilo clinico.

 

“Abbiamo un problema da risolvere e lo risolveremo”- ha risposto a tono la Santarelli a chi chiedeva maggiori dettagli sulla diagnosi formulando ipotesi azzardate- “mio figlio è solare e forte come sempre e noi genitori siamo i primi a guardarlo come un bambino normale, e non con gli occhi del malato”.

 

Non è casuale la citazione del titolo del film La vita é bella di Benigni che, in questo contesto, può essere letto come un inno alla speranza, un buon auspicio per la guarigione del figlio.

 

Parole di affetto e incoraggiamento continuano ad invadere il web, non solo da parte di colleghi del mondo dello spettacolo e di quello calcistico, ma anche la gente comune ha voluto far sentire la propria vicinanza alla famiglia Corradi. Ancora una volta, come nel caso del malore della conduttrice de Le iene Nadia Toffa, la rete partecipa compassionevolmente ai drammi personali dei volti famosi del piccolo schermo.

Italia
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
Il governatore Cirio ha guidato la delegazione in visita a Chiomonte nella sezione transfrontaliera della futura linea ferroviaria Torino-Lione
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Pubblichiamo integralmente l’ordinanza emessa dal magistrato di Agrigento che si è occupato della vicenda della Sea Watch 3 e delle accuse alla sua capitana
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
Un epilogo da cardiopalma per la nave che da 17 giorni trasportava 40 migranti: la comandante Rakete arrestata, mentre i migranti saranno accolti da cinque paesi UE
Il ponte Morandi non c’è più
Il ponte Morandi non c’è più
Con una complessa operazione di ingegneria civile, quel che restava del viadotto Poncevera è stato demolito. Inevitabili i disagi per i genovesi e per i 3.400 residenti sfollati
7 persone a rischio processo per Desirée
7 persone a rischio processo per Desirée
Sono accusate di violenza, spaccio e omicidio: la 16enne trovata senza vita in un edificio abbandonato a poca distanza dalla stazione Termini di Roma