FW18, Manuel Ritz punta su misure oversize

| Soft tailoring, la collezione 2018 sceglie la vestibilità e tessuti di grande pregio. Lane e jersey, modelli dal parka al cappotto lungo da serata di gala. Materiali sintetici

+ Miei preferiti

di Manuela De Ambris

La collezione FW18 di Manuel Ritz pone l’accento sul concetto di soft tailoring dove il comfort protagonista della collezione è amplificato dalla combinazione di vestibilità slim accanto a volumi over, non escludendo però la componente di eleganza. Abiti e giacche asciutte da sempre caratterizzanti il total look Manuel Ritz, si mescolano a cappotti e pantaloni oversize, proponendo look che incontrano le attuali esigenze di versatilità, comodità e relax. 

Le silhouettes rilassate e i look dal sapore nomade, accanto ad elementi sportswear dal gusto artigianale ma tecnico, descrivono il nuovo concetto di comfort. La rivalutazione del rapporto con l’ambiente e il desiderio di riconnessione con la natura si traducono nelle tonalità organiche e nei materiali grezzi delineando il nuovo organic trend: Biofilia. Capi chiave sono le giacche destrutturate in lana dall’aspetto fuso, over check in lana, micro texture fuse, gessati bouclé, i blouson di lana o cotone dall’aspetto ruvido accanto a pantaloni morbidi in jersey, flanella di lana o lana bouclé. L’outwear è rappresentato da parka, montgomery e cappotti lunghi dal gusto sartoriale ma anche bomber realizzati in accoppiato lana e neoprene, realizzati con tessuti tecnologici e performanti. Non solo lana e jersey per gli abiti slim fit ma anche il raso lavato, da sapore workwear ma sofisticato allo stesso tempo. Ad enfatizzare questa tendenza la texture limited edition: Winter Garden, un all over di fiori dalle nuance fredde, scaldate da un tocco di rosso, colore della stagione che tinge oltre all’ormai celebre icona su tutti i recer anche i dettagli di collezione. 

A sottolineare il dualismo fra artigianale e tecnologico la proposta Reflex: materia e materiali mutano attraverso l’ornamento reale e virtuale, con mix materici trasformati in ibridi convincenti. L’intelligenza amplificata e la tecnologia sensuale adattano i prodotti al movimento umano, consentendo una nuova era di design reattivo. I materiali risultano sensoriali, le stampe come black watch e check, si rinnovano grazie alla componente riflettente. Lavorazioni stampa 3D e il taglio laser portano a una direzione progettuale individualizzata e hi-tech, che sarà anche eminentemente sostenibile come su parka e pantaloni baggy con bade laterali stampate dall’effetto reflection. 

Comfort e leggerezza sono da sempre le parole chiave del progetto Nuvola: abiti, giacche e gilet destrutturati e sfoderati vengono proposti in lana e jersey leggeri, novità del progetto è il Cappotto Nuvola: anche il capospalla incontra l’esigenza di leggerezza e agio. 

Denominatore comune per la collezione Manuel Ritz FW18 è l’Identità, l’asterisco diventa sempre più presente come elemento di riconoscibilità del brand e come presenza costante su abiti, giacche, t-shirt e felpe dal dettaglio spilla fino alle stampe all over. L’immaginario cromatico è una miscela di colori intensi che creano giochi di texture e accostamenti dal sapore caldo ed autunnale che evocano le luci del tramonto con variazioni di toni caldi e freddi. Nella palette cromatica i classici blu e cammello sono i protagonisti, tagliati dal vitaminico rosso. Accanto alle declinazioni del blu da solo o accostato al panna si affiancano tutte le sfumature della terra: marroni, beige, passando dal verdi muschio al verde bosco. Non mancano i grigi dall’antracite al medio fino ad arrivare al chiaro ad accompagnare e miscelare fantasie floreali, micro texture e pied de poule, gessati, check e over check. O fusi con beige e cammello. 

La capsule Play rimane la proposta in cui la dimensione di comfort assume un ruolo primario strizzando l’occhio all’athletic con capi come felpe, giacche super soft, gilet e pantaloni jogging nelle cromie del blu, grigio medio, grigio antracite e verde; traducendo a pieno il trend Bleisure: spinti da una classe di creativi, e incentivati dalla shared economy, sempre di più si cerca di trovare del tempo per la cultura il divertimento, la salute, mentre si viaggia per il lavoro. Il mondo del lavoro sta migrando da un valore quantitativo ad un valore qualitativo, le grandi aziende propongono orari lavorativi ridotti, e flessibili, benefit che stimolino il benessere dell’individuo e della cultura, da qui l’esigenza di capi super confortevoli e versatili. 

 

 

 

 
Italia
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Pubblichiamo integralmente l’ordinanza emessa dal magistrato di Agrigento che si è occupato della vicenda della Sea Watch 3 e delle accuse alla sua capitana
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
Un epilogo da cardiopalma per la nave che da 17 giorni trasportava 40 migranti: la comandante Rakete arrestata, mentre i migranti saranno accolti da cinque paesi UE
Il ponte Morandi non c’è più
Il ponte Morandi non c’è più
Con una complessa operazione di ingegneria civile, quel che restava del viadotto Poncevera è stato demolito. Inevitabili i disagi per i genovesi e per i 3.400 residenti sfollati
7 persone a rischio processo per Desirée
7 persone a rischio processo per Desirée
Sono accusate di violenza, spaccio e omicidio: la 16enne trovata senza vita in un edificio abbandonato a poca distanza dalla stazione Termini di Roma
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Lo sfogo amaro dello studente pugliese che insieme ad Amanda Knox è stato assolto dall'accusa di avere ucciso Meredith Kercher, ma che ancora oggi è costretto a vivere con “un marchio d’infamia”
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Tanti sono i bambini nati con malformazioni che, come denunciato dai Verdi, il governo ha preferito oscurare prima delle elezioni