I legali di Fricano: "Mai ritrovati Rolex e 500 euro"

| Delitto di San Teodoro. I Ris tornano di nuovo nella villa di San Teodoro dove è stata uccisa la giovane biellese

+ Miei preferiti
"Non è vero che i carabinieri non hanno ritrovato i soldi e il Rolex di Erika". I legali di Dimitri Fricano, il 28enne di Biella indagato per l'omicidio della fidanzata Erica Prieti, di Pratolongo, Biella, vogliono così ancora cercare di sostenere la tesi di una rapina finita nel modo più tragico. Gli investigatori dei carabinieri e la procura non escludono l'ipotesi dell'ennesimo femminicidio. Con mille cautele anche perchè nessuno era a conoscenza di dissapori in questa coppia collaudata e prossima al matrimonio. Durante la notte trascorsa nella villa degli amici, che sono usciti alle 8 per delle commissioni, non era accaduto nulla di partciolare. Se i due hanno litigato lo hanno fatto a bassa voce, mentre s'insinua la possibilità che Dimitri abbia saputo o scoperto qualcosa che gli ha avrebbe scatenato un raptus violentissimo. Ha lievi ferite alla testa e ferite da taglio sulle braccia ma potrebbero essere compatibili con una disperata difesa da parte della vittima, morta sgozzata da due fendenti inferti da una lama di un coltello da cucina, di circa 20 centimetri. Era tutto pronto per andare a fare una gita sul gommone verso l'isola Tavolare la mattina di domenica. Costumi da bagno, asciugamani e berretti erano ordinatamente sistemati nell'auto, mentre Erika stava preparando il cibo per il pic-nic. L'omicidio è avvenuto attorno alle 11,30. Fricano ha detto che era entrato in casa, poi in bagno, quando ha sentito urla e rumori. E' accorso in cucina ma sarebbe stato colpito in testa con un bastone, tanto da perdere conoscenza per alcuni minuti. Giusto il tempo di vedere tre figure di uomini incapucciati. Quando si è ripreso Erika era già morta, in un lago di sangue. E' uscito di corsa e ha chiesto a due turisti francesi di dare l'allarme ai carabinieri. Sono loro che l'hanno soccorso accompgandolo all'ospedale di Nuoro. Questa mattina gli specialisti del Ris sono tornati nella villetta di San Teodoro dopo i rilievi effettuati il giorno stesso del delitto e il sopralluogo iniziale, ora stanno procedendo a un'ulteriore ispezione.

L'omicidio della giovane, in vacanza in Sardegna con il suo fidanzato, unico indagato, resta, infatti, ancora un giallo.

Il fidanzato, ancora ricoverato all'ospedale di Olbia per le ferite da arma da taglio, respinge le accuse, sostenuto dalla sua famiglia.

Il giovane sarebbe stato sottoposto a un'accurata visita del medico legale, incaricato dalla Procura di Nuoro di valutare se le ferite riportate siano compatibili con la sua ricostruzione, secondo cui, infatti, la coppia sarebbe rimasta vittima di un'aggressione a scopo di rapina. 

Italia
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
Il governatore Cirio ha guidato la delegazione in visita a Chiomonte nella sezione transfrontaliera della futura linea ferroviaria Torino-Lione
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Pubblichiamo integralmente l’ordinanza emessa dal magistrato di Agrigento che si è occupato della vicenda della Sea Watch 3 e delle accuse alla sua capitana
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
Un epilogo da cardiopalma per la nave che da 17 giorni trasportava 40 migranti: la comandante Rakete arrestata, mentre i migranti saranno accolti da cinque paesi UE
Il ponte Morandi non c’è più
Il ponte Morandi non c’è più
Con una complessa operazione di ingegneria civile, quel che restava del viadotto Poncevera è stato demolito. Inevitabili i disagi per i genovesi e per i 3.400 residenti sfollati
7 persone a rischio processo per Desirée
7 persone a rischio processo per Desirée
Sono accusate di violenza, spaccio e omicidio: la 16enne trovata senza vita in un edificio abbandonato a poca distanza dalla stazione Termini di Roma