I tre criminali italiani più ricercati nel mondo

| Dopo l'arresto del capo dell'ndrangheta Giuseppe Pelle, nella lista dei più ricercati del mondo Matteo Messina Denaro, Giovanni Motisi, Marco De Lauro e Attilio Cubeddu

+ Miei preferiti
Di Germano Longo

 

Dopo l’arresto del capo dell’ndrangheta, Giuseppe Pelle, chi sono i primi quattro ricercati delle organizzioni criminali ricercati in tutto il mondo.  

Matteo Messina Denaro 

E' tra i dieci latitanti più pericolosi del mondo. Di lui si sa che è uno capi di Cosa Nostra anche se il vertice va cercato ora tra i manager della mafia. Vivrebbe in Sicilia e in Calabria, con la protezione dalla ‘ndrangheta."Non so se a breve o a brevissimo, ma al suo arresto si arriverà certamente", ha detto pochi giorni fa il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho. Negli ultimi mesi gli investigatori hanno smantellato la rete dei suoi interessi economici, con l’arresto di decine di persone, compresi molti suoi familiari. Qualcuno dice che, dopo una serie di operazioni al volto e 

 Giovanni Motisi

"U pacchiuni", "il grasso", 59 anni, palermitano, ricercato dal '98 per omicidio, dal 2001 per associazione di tipo mafioso e dal 2002 per strage, nella lista dei criminali più ricercati dall'Europol. Luogotenente di Bagarella, deve scontare l'ergastolo, fu uno dei killer di Totò Riina, secondo un collaboratore di giustizia presente anche quando si parlò per la prima volta di ammazzare il generale Dalla Chiesa. Nel '99, durante la perquisizione della sua villa di Palermo, spunta una fitta corrispondenza tra lui e la moglie Caterina, bigliettini recapitati da 'postini' fidati assieme a vestiti e regali. Sempre nel ‘99 fu in Sicilia di alla festa di compleanno della figlia. Poi si perdono le tracce. Forse è in Francia, forse è morto.

Marco Di Lauro

Erede e capo riconosciuto del clan di camorre di Lauro, ricercato dal 2005 per associazione di tipo mafioso, di lui esiste un’unica foto ufficiale. Aveva solo 24 anni quando sfugge 12 anni anni fa un blitz delle forze dell'ordine. Numero due della lista del ministero dell'Interno, il latitante di camorra più ricercato al mondo è stato indicato da un pentito come mandante di quattro omicidi. Quarto figlio del boss Paolo, detto "Ciruzzo ò milionario" scala le gerarchie del suo clan giovanissimo. Dal luglio 2013 è intestatario di un fascicolo Fbi per un’operazione immobiliare condotta a New York. Dopo un periodo a Dubai, si sarebbe spostato in Slovenia, o in Grecia, o in Francia. Dicono che torni spesso in Campania. Ma non risultano prove certe.

Attilio Cubeddu

Nato nel 1947 ad Arzana, Nuoro, è il regista di una serie di sequestri in Toscana ed Emilia Romagna, i rapimenti di Cristina Peruzzi, Ludovica Rangoni Machiavelli e Patrizia Bauer. Arrestato nell'aprile'84 a Riccione, condannato a 30 anni. Il 7 febbraio del '97 non rientra da un permesso per buna condotta al carcere di Badu 'e Carros. Dopo pare coinvoltonel sequestro di Soffiantini (è lui il custode dell'ostaggio). È ricercato in campo internazionale, la moglie 62enne e la seconda figlia abitano ancora nella casa di Arzana ora sequestrata dai Ros.

 

 

 

 

Italia
Provincia delle mie brame…
Provincia delle mie brame…
Il Sole 24 Ore ha stilato una interessante classifica sulla qualità della vita in Italia. La migliore provincia in cui risiedere è Bolzano, la peggiore Rieti. Numerosi gli indicatori presi in esame
Pensioni, una lunga storia italiana
Pensioni, una lunga storia italiana
La riforma pensionistica che tante polemiche sta sollevando è solo l’ultima di una lunga serie iniziata nel 1898 per un ristretto numero di lavoratori dipendenti. Da allora tanti i cambiamenti, non sempre apprezzati dall’opinione pubblica
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI
la parabola del paladino dell'Antimafia
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI<br>la parabola del paladino dell
Antonello Montante, l'ex presidente di Sicilindustria, condannato a 14 anni per una lunga serie di reati. In sostanza, avrebbe creato una rete investigativa parallela per difendersi dai "nemici"
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
La conversazione ascoltata tra uno 007 egiziano e un collega ("Abbiamo ucciso il ragazzo italiano"), conferma le indagini della nostra Intelligence. Regeni indicato come un "provocatore" dei Servizi inglesi
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
L’Italia è agli ultimi posti in EU per l’interazione digitale con la PA. Secondo il Censis si notano miglioramenti ma la burocrazia, la scarsa conoscenza dei servizi, basse competenze digitali e “retaggi analogici” bloccano il dialogo
Arolla, inchiesta chiusa: verso l'archiviazione?
Arolla, inchiesta chiusa: verso l
Lo rivelano i media svizzeri ma le conclusioni della procura Vallese sono ancora incerte. Nuove testimonianze sulle ultime ore del gruppo italiano investito dalla tempesta. La polizia: "Erano tutti ben equipaggiati"
UN ANNO DOPO
Tragedia di Arolla, commosso e amaro ricordo
UN ANNO DOPO<br>Tragedia di Arolla, commosso e amaro ricordo
Nella notte del 30 aprile 2018, sulle montagne di Arolla, nel Vallese, si consumò una delle più gravi e dolorose tragedie della montagna degli ultimi anni. Sette persone morirono, uccise dall'ipotermia durante una tempesta
Rousseau, quando i grillini sono 'morosi'
Rousseau, quando i grillini sono
Su oltre 330 parlamentari, 61 non pagano le quote imposte dalla Casaleggio Associati, anche per una forma di dissenso verso una piattaforma on line spesso sotto accusa per il suo funzionamento. Conflitto di interessi?
Aumentano le “auto blu”
Aumentano le “auto blu”
Giallo, verde e blu: i primi due sono i colori simboli dei partiti al governo, l’ultimo quello delle auto della P.A., che invece di diminuire, aumentano grazie a due bandi Consip
Regeni: i genitori scrivono a Conte
Regeni: i genitori scrivono a Conte
In una lettera, inviata al premier attraverso il quotidiano Repubblica, i genitori di Giulio invitano Conte a pretendere la verità dal presidente Al Sisi