Il ponte Morandi non c’è più

| Con una complessa operazione di ingegneria civile, quel che restava del viadotto Poncevera è stato demolito. Inevitabili i disagi per i genovesi e per i 3.400 residenti sfollati

+ Miei preferiti
Alle 9:37 di questa mattina, quel che restava del ponte Morandi di Genova è stato demolito. L’esplosione controllata, preparata da diverse settimane, ha fatto crollare i piloni e gli stralli delle pile 10 e 11, mentre diversi getti d’acqua attenuavano l’effetto della polvere liberata dal crollo. L’operazione, durata appena 6 secondi, ha richiesto oltre una tonnellata di dinamite.

Inevitabili i disagi che hanno reso caotico il traffico cittadino, con interi quartieri evacuati con largo anticipo e cittadini accompagnati in centri di accoglienza, strade chiuse e linee di servizio pubblico cancellate. In città sono stati predisposti tre infopoint e un numero verde e un indirizzo email a disposizione dei cittadini (800177797 – evacuazionemorandi@comune.genova.it).

Alle ore 17 è previsto il primo check ed un secondo alle 21, in cui sarà deciso il rientro dei 3.400 residenti sfollati per garantire le operazioni in sicurezza.

Progettato dall’architetto Riccardo Morandi e realizzato fra il 1963 ed il 1967, il “viadotto Polcevera” rappresentava il tratto finale dell’autostrada A10: il 14 agosto dello scorso anno, per cause non ancora chiarite del tutto, la struttura è crollata parzialmente, provocando 43 morti e 566 sfollati.

Video
Video
Italia
TAV, a che punto siamo
TAV, a che punto siamo
Proseguono a ritmo serrato i lavori sui cantieri dell’alta velocità fra Italia e Francia. Oltre il 20% delle opere da realizzare già appaltate
La strage dei ragazzini
La strage dei ragazzini
Un Natale di sangue sulle strade italiane, con cinque vittime giovanissime. Gli inquietanti dati di un anno che si chiude con una media di 9 morti al giorno
Sister Act
Sister Act
In Sicilia, due suore di conventi diversi scoprono negli stessi giorni di essere incinta. La prima è un’italiana di 34 anni, la seconda una donna del Madagascar che ha preferito tornare in Patria. Lo sconcerto delle due comunità
La strage delle studentesse Erasmus avrà un processo
La strage delle studentesse Erasmus avrà un processo
Dopo una lunga serie di ricorsi ed esposti, per le famiglie delle 7 ragazze italiane morte sul pullman finito fuoristrada, si apre la speranza di sapere la verità
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Il primogenito del Senatur, non nuovo a questo genere di imprese, denunciato da un ristoratore fiorentino per insolvenza fraudolenta
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Alla presenza di autorità italiane e francesi, la fresa Federica ha infranto l’ultimo frammento del tunnel di base della linea ad alta velocità Torino-Lione
Silvia Romano portata in Somalia
Silvia Romano portata in Somalia
È quanto emerge dalla indagini della procura di Roma, che sta svolgendo indagini con la collaborazione della polizia kenyana. Sempre più credibile l’ipotesi di un sequestro su commissione
'Di Maio sciacallo in cerca di voti', parola di Zingaretti
E Gigino: "Mai con il pd", criminalizzato per il caso Bibbiano. Zingaretti: "bugiardo seriale", "indecente", "pensa prima alle poltrone". Ecco i reciproci complimenti di chi sta varando il ribaltone. A pagare, come sempre, gli italiani
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
Il governatore Cirio ha guidato la delegazione in visita a Chiomonte nella sezione transfrontaliera della futura linea ferroviaria Torino-Lione
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta