Il successo della nebbia in scatola

| Piace tanto agli inglesi e gli americani, la fitta nebbia raccolte sulle rive di un fiume friulano e messa in scatola. Un’idea con finalità benefiche, diventata una piccola vittoria del made in Italy

+ Miei preferiti

Questa storia ricorda un po’ un paradosso celebre: vendere i frigoriferi agli eschimesi. Un giochino dell’assurdo, certo, ma non per Ariis, piccolissima frazione di Rivignano Teor, provincia di Udine, ad una cinquantina di km dalla Slovenia.

Un posto dove l’aria è ottima che qualche anno fa rivendicò a Verona - documenti alla mano - le origini di Giulietta e Romeo, i due sfortunati amanti cantati da Shakespeare e si dice ispirati dalla vicenda friulane di Luigi Da Porto e Lucina Savorgnan Del Monte, parenti anche se di famiglie in guerra fra loro. Fu il bardo di Stratford-on-Avon a spostare la vicenda a Verona, si dice per favori politici.

Ma l’abilità dei 318 abitanti di Ariis non è quella di aver dato i natali ai due innamorati, anche se a quella ci tengono, quanto piuttosto la bravura a cui si accennava prima, quella del frigorifero spacciato a chi non ha alcun bisogno di freddo. Da Ariis, un’idea nata per beneficienza si è trasformata in un caso a dir poco clamoroso: la nebbia in barattolo. E nulla sarebbe, se uno dei posti da cui arrivano più richieste - insieme agli Stati Uniti - non fosse la Gran Bretagna, celebre per nebbie proprie ma evidentemente non ancora sazia.

La nebbia del Friuli viene raccolta da un piccolo gruppo di tre volontari, amici e titolari del “Kuyrie Eleison Bar”, in 14 punti precisi lungo le rive del fiume Stella, e soltanto in momenti particolari: nella settimana del solstizio d’inverno e nelle notti di luna piena. La nebbia, viene poi messa in scatola attraverso un macchinario segretissimo, ideato e realizzato dagli stessi volontari. All’interno, oltre alla dose di nebbia, non mancano le sorprese: la mappa dei punti di raccolta, un libercolo in cui si racconta il territorio, una manciata di sale degli antichi magazzini del paese ed un pugno della terra calpestata da Lucina Savorgnan e il suo amore sfortunato, Luigi Da Porto.

Il pezzo è fissato in 3,50 euro a barattolo, anche se chiunque può sentirsi libero di lasciare qualcosa in più, visto che l’operazione ha una finalità totalmente benefica: finanziare le attività e il restauro della piccola parrocchia locale.

Da Ariis, alla legittima curiosità che nasce dalle molte richieste anglosassoni, rispondono sicuri: “La nostra nebbia è più pura”. E dev’essere così per forza, visto che la media di vendite di un anno fiacco si aggira sui mille barattoli, ma in annate particolarmente fortunate sono già stati sfiorati i 5.000 pezzi.

Italia
Provincia delle mie brame…
Provincia delle mie brame…
Il Sole 24 Ore ha stilato una interessante classifica sulla qualità della vita in Italia. La migliore provincia in cui risiedere è Bolzano, la peggiore Rieti. Numerosi gli indicatori presi in esame
Pensioni, una lunga storia italiana
Pensioni, una lunga storia italiana
La riforma pensionistica che tante polemiche sta sollevando è solo l’ultima di una lunga serie iniziata nel 1898 per un ristretto numero di lavoratori dipendenti. Da allora tanti i cambiamenti, non sempre apprezzati dall’opinione pubblica
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI
la parabola del paladino dell'Antimafia
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI<br>la parabola del paladino dell
Antonello Montante, l'ex presidente di Sicilindustria, condannato a 14 anni per una lunga serie di reati. In sostanza, avrebbe creato una rete investigativa parallela per difendersi dai "nemici"
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
La conversazione ascoltata tra uno 007 egiziano e un collega ("Abbiamo ucciso il ragazzo italiano"), conferma le indagini della nostra Intelligence. Regeni indicato come un "provocatore" dei Servizi inglesi
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
L’Italia è agli ultimi posti in EU per l’interazione digitale con la PA. Secondo il Censis si notano miglioramenti ma la burocrazia, la scarsa conoscenza dei servizi, basse competenze digitali e “retaggi analogici” bloccano il dialogo
Arolla, inchiesta chiusa: verso l'archiviazione?
Arolla, inchiesta chiusa: verso l
Lo rivelano i media svizzeri ma le conclusioni della procura Vallese sono ancora incerte. Nuove testimonianze sulle ultime ore del gruppo italiano investito dalla tempesta. La polizia: "Erano tutti ben equipaggiati"
UN ANNO DOPO
Tragedia di Arolla, commosso e amaro ricordo
UN ANNO DOPO<br>Tragedia di Arolla, commosso e amaro ricordo
Nella notte del 30 aprile 2018, sulle montagne di Arolla, nel Vallese, si consumò una delle più gravi e dolorose tragedie della montagna degli ultimi anni. Sette persone morirono, uccise dall'ipotermia durante una tempesta
Rousseau, quando i grillini sono 'morosi'
Rousseau, quando i grillini sono
Su oltre 330 parlamentari, 61 non pagano le quote imposte dalla Casaleggio Associati, anche per una forma di dissenso verso una piattaforma on line spesso sotto accusa per il suo funzionamento. Conflitto di interessi?
Aumentano le “auto blu”
Aumentano le “auto blu”
Giallo, verde e blu: i primi due sono i colori simboli dei partiti al governo, l’ultimo quello delle auto della P.A., che invece di diminuire, aumentano grazie a due bandi Consip
Regeni: i genitori scrivono a Conte
Regeni: i genitori scrivono a Conte
In una lettera, inviata al premier attraverso il quotidiano Repubblica, i genitori di Giulio invitano Conte a pretendere la verità dal presidente Al Sisi