Il successo della nebbia in scatola

| Piace tanto agli inglesi e gli americani, la fitta nebbia raccolte sulle rive di un fiume friulano e messa in scatola. Un’idea con finalità benefiche, diventata una piccola vittoria del made in Italy

+ Miei preferiti

Questa storia ricorda un po’ un paradosso celebre: vendere i frigoriferi agli eschimesi. Un giochino dell’assurdo, certo, ma non per Ariis, piccolissima frazione di Rivignano Teor, provincia di Udine, ad una cinquantina di km dalla Slovenia.

Un posto dove l’aria è ottima che qualche anno fa rivendicò a Verona - documenti alla mano - le origini di Giulietta e Romeo, i due sfortunati amanti cantati da Shakespeare e si dice ispirati dalla vicenda friulane di Luigi Da Porto e Lucina Savorgnan Del Monte, parenti anche se di famiglie in guerra fra loro. Fu il bardo di Stratford-on-Avon a spostare la vicenda a Verona, si dice per favori politici.

Ma l’abilità dei 318 abitanti di Ariis non è quella di aver dato i natali ai due innamorati, anche se a quella ci tengono, quanto piuttosto la bravura a cui si accennava prima, quella del frigorifero spacciato a chi non ha alcun bisogno di freddo. Da Ariis, un’idea nata per beneficienza si è trasformata in un caso a dir poco clamoroso: la nebbia in barattolo. E nulla sarebbe, se uno dei posti da cui arrivano più richieste - insieme agli Stati Uniti - non fosse la Gran Bretagna, celebre per nebbie proprie ma evidentemente non ancora sazia.

La nebbia del Friuli viene raccolta da un piccolo gruppo di tre volontari, amici e titolari del “Kuyrie Eleison Bar”, in 14 punti precisi lungo le rive del fiume Stella, e soltanto in momenti particolari: nella settimana del solstizio d’inverno e nelle notti di luna piena. La nebbia, viene poi messa in scatola attraverso un macchinario segretissimo, ideato e realizzato dagli stessi volontari. All’interno, oltre alla dose di nebbia, non mancano le sorprese: la mappa dei punti di raccolta, un libercolo in cui si racconta il territorio, una manciata di sale degli antichi magazzini del paese ed un pugno della terra calpestata da Lucina Savorgnan e il suo amore sfortunato, Luigi Da Porto.

Il pezzo è fissato in 3,50 euro a barattolo, anche se chiunque può sentirsi libero di lasciare qualcosa in più, visto che l’operazione ha una finalità totalmente benefica: finanziare le attività e il restauro della piccola parrocchia locale.

Da Ariis, alla legittima curiosità che nasce dalle molte richieste anglosassoni, rispondono sicuri: “La nostra nebbia è più pura”. E dev’essere così per forza, visto che la media di vendite di un anno fiacco si aggira sui mille barattoli, ma in annate particolarmente fortunate sono già stati sfiorati i 5.000 pezzi.

Italia
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Alice, la bagnina che nessuno vuole
Dotata di brevetto di salvamento Bls-d, con tanto di uso del defribillatore, una giovane marchigiana ha raccontato la sua storia: nessuno crede che una ragazza carina possa fare la bagnina
Quando scappa la pipì…
Quando scappa la pipì…
Per la Corte di Cassazione è lecito fermarsi sulla corsia di emergenza quando la situazione idraulica è al limite dell’umana sopportazione. Una pronuncia che arriva a margine di una sentenza
La ricetta italiana verso il declino
La ricetta italiana verso il declino
La crescita zero dell’economia italiana è il forte segnale di un grave problema che dovrebbe essere affrontato radicalmente. Ma tra slogan e contrattacchi populisti verso chi solleva dubbi, manca una chiara strategia
Il caso degli sponsor
della Casaleggio Associati
Il caso degli sponsor<br>della Casaleggio Associati
Per due eventi dedicati all’e-commerce, la ditta di Davide Casaleggio ha fatto incetta di sponsor, conquistando anche aziende che mettono in imbarazzo il governo
Spray in discoteca nel pavese
Spray in discoteca nel pavese
Ennesima bravata, per fortuna senza conseguenze, in un locale affollato di giovani
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Droni su Malpensa, traffico dirottato
Segnalato nei pressi delle piste dello scalo milanese, ha costretto a dirottare su altri aeroporti 4 voli in arrivo
Sardegna, maxi evasione su supercar
Sardegna, maxi evasione su supercar
Il traffico scoperto dalla Guardia di Finanza, al titolare sono contestati ricavi non dichiarati per diversi milioni di euro
Nei guai l’allenatore dei Vip
Nei guai l’allenatore dei Vip
Davide Gariboldi, personal trainer di diverse celebrità, accusato di traffico di sostanze illecite
La UE pronta a pagare metà della Tav
La UE pronta a pagare metà della Tav
L’annuncio dell’assessore regionale Balocco dopo un incontro con la responsabile europea del Corridoio Mediterraneo, accolta con entusiasmo da Salvini e meno da Conte e Di Maio, ancora convinti di dover coinvolgere i francesi
L’Italia si è fermata
L’Italia si è fermata
Lo spiega un dettagliato report del Centro Studi di Confindustria, che per l’anno in corso stima a zero il Pil. Il rischio dell’Iva e dell’aumento del debito pubblico