Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto

| Tanti sono i bambini nati con malformazioni che, come denunciato dai Verdi, il governo ha preferito oscurare prima delle elezioni

+ Miei preferiti
Per tutti è “la notizia che non fa notizia”, perché qualcuno ha scelto e deciso che non doveva essere divulgata. Le parole di Angelo Bonelli, coordinatore nazionale dei “Verdi”, sono uno schiaffo: “Ci sono 600 bambini con malformazioni congenite nati fra il 2002 ed il 2015 a Taranto, come riportato nel Rapporto di Valutazione del Danno Sanitario dello stabilimento siderurgico ‘Arcelor Mittal Italia’ di Taranto. È una storia che si ripete: come accaduto nel 2012, si sceglie di non rendere pubblici i dati dell’indagine epidemiologica dell’Istituto Superiore di Sanità. Il governo, ha deciso di non presentare nel maggio scorso l’indagine, rinviandola al mese di luglio: si sta facendo esattamente la stessa cosa che fece il governo con ministro dell’ambiente Clini quando attese sei mesi prima di presentare l’indagine aspettando la forma dell’autorizzazione aberrante all’Ilva. Da uno stralcio dell’indagine epidemiologica si legge che a Taranto si continua a morire e i rischi di morte legati all’inquinamento sono aumentati nonostante le rassicurazioni del governo che tutto va bene e le accuse di allarmismo fatte contro gli ambientalisti. Il dato di 600 bambini nati malformati è presente nella valutazione del danno sanitario dello stabilimento siderurgico ‘Arcelor Mittal’: perché non è stata resa pubblica questa notizia, considerato che il rapporto era stato presentato nel dicembre 2018?”.

La notizia è emersa nei giorni scorsi, quando il ministro dell’ambiente Costa ha disposto il riesame dell’autorizzazione integrata ambientale a seguito di richiesta del sindaco di Taranto Rinaldo Melucci. È proprio in un passaggio delle quattro pagine presentate dal primo cittadino della città jonica, che si cita l’aggiornamento dello ‘studio Sentieri’ in cui si registra un aumento in eccesso dei casi di tumori, a cui aggiungere 600 casi malformazione congenita con una prevalenza superiore all’atteso su base regionale.

Altrettanto indignato il commento di Alessandro Marescotti, presidente di Peacelink: “Il governo non ha diffuso la notizia dei 600 bambini nati malformati a Taranto. La presenterà il 4 luglio, quando tutti saranno in vacanza: perché rendere invisibile il dato all’opinione pubblica prima delle elezioni?”.

Italia
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Pubblichiamo integralmente l’ordinanza emessa dal magistrato di Agrigento che si è occupato della vicenda della Sea Watch 3 e delle accuse alla sua capitana
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
Un epilogo da cardiopalma per la nave che da 17 giorni trasportava 40 migranti: la comandante Rakete arrestata, mentre i migranti saranno accolti da cinque paesi UE
Il ponte Morandi non c’è più
Il ponte Morandi non c’è più
Con una complessa operazione di ingegneria civile, quel che restava del viadotto Poncevera è stato demolito. Inevitabili i disagi per i genovesi e per i 3.400 residenti sfollati
7 persone a rischio processo per Desirée
7 persone a rischio processo per Desirée
Sono accusate di violenza, spaccio e omicidio: la 16enne trovata senza vita in un edificio abbandonato a poca distanza dalla stazione Termini di Roma
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Lo sfogo amaro dello studente pugliese che insieme ad Amanda Knox è stato assolto dall'accusa di avere ucciso Meredith Kercher, ma che ancora oggi è costretto a vivere con “un marchio d’infamia”
Bomba in un terreno nel bresciano
Bomba in un terreno nel bresciano
Domenica 16 giugno le operazioni di disinnesco dell’ordigno, ritrovato in un terreno agricolo di Adro, nel bresciano. Più di 2.000 le persone evacuate per precauzione