Licenziati Comital: "Lotta ad oltranza"

| Ultima ora. Regione e sindacati pronti a riaprire subito il confronto con l'azienda ma i margini di manovra sono strettissimi

+ Miei preferiti
Si tenta ancora di salvare la Comital, l'azienda di Volpiano acquisita tempo fa da un gruppo francese. Per 140 operai sono state avviate le procedure di licenziamento. I manager francesi hanno annunciato che lo stabilimento sarà chiuso. La Regione, attraverso l'assessore al Lavoro Gianna Pentenero e il sindaco Emanuele De Zuanne.più yuyye le sigle sindacali, chiedono un nuovo incontro la proprietà, con l'aiuto del governo italiano che faccia da mediatore. I lavoratori continuano il presidio di fronte ai cancelli chiusi all'azienda. Una fabbrica storica che produce  laminati di alluminio per l'industria farmaceutica e alimentare. Un settore del mercato europeo che non è in crisi."Non è il lavoro che mancava - aveva spiegato un operaio, 18 anni di lavoro in azienda  -  ma un serio piano industriale. I francesi vogliono proteggere la produzione nazionale del gruppo e i lavoratori francesi. A noi ci hanno scaricato senza tanti complimenti, una politica coloniale, carica di disprezzo per noi, le nostre famiglie, il territorio. Adesso non c'è altro dare che cercarsi un altro lavoro, inutile illudersi. All'interno ci sono impianti all'avanguardia, porteranno via tutto, anche i nostri sacrifici e le nostre speranze di avere un futuro dignitoso. Fanno pagare solo a noi gli errori del management di questi ultimi tre anni". 
Italia
'Di Maio sciacallo in cerca di voti', parola di Zingaretti
E Gigino: "Mai con il pd", criminalizzato per il caso Bibbiano. Zingaretti: "bugiardo seriale", "indecente", "pensa prima alle poltrone". Ecco i reciproci complimenti di chi sta varando il ribaltone. A pagare, come sempre, gli italiani
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
La giunta regionale del Piemonte in visita al cantiere Tav
Il governatore Cirio ha guidato la delegazione in visita a Chiomonte nella sezione transfrontaliera della futura linea ferroviaria Torino-Lione
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
Marcinelle, la strage dei minatori italiani
L'8 agosto 1956 la tragedia del lavoro più grave del Dopoguerra: 136 emigrati italiani morirono in una miniera belga. La tragica storia dell'ex minatore Antonio Iannetta
Imane è morta per cause naturali?
Imane è morta per cause naturali?
Le anticipazioni di un’agenzia di stampa della relazione che sta per essere depositata dal team di medici legali sembrano escludere la morte violenta
L’ora della verità per i due Marò
L’ora della verità per i due Marò
Alla corte arbitrale de l’Aia sono iniziate le udienze finali per stabilire dove dovranno essere processati i fucilieri Latorre e Girone. La sentenza entro sei mesi
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Muore un profugo al CPR di Torino, esplode la violenza
Un cittadino del Bangladesh sarebbe stato trovato senza vita questa mattina. Fra notizie contrastanti il medico conferma la morte per cause naturali. Incendi e proteste
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Tenta il suicidio, salvato dagli agenti
Un uomo con problemi mentali ha tentato di scavalcare le barriere per lanciarsi lungo la massicciata della ferrovia. È successo a Torino, nella zona del parco Ruffini
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Carola Rackete, l’ordinanza del Gip
Pubblichiamo integralmente l’ordinanza emessa dal magistrato di Agrigento che si è occupato della vicenda della Sea Watch 3 e delle accuse alla sua capitana
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
La Sea Watch ha attraccato: sbarcati i migranti
Un epilogo da cardiopalma per la nave che da 17 giorni trasportava 40 migranti: la comandante Rakete arrestata, mentre i migranti saranno accolti da cinque paesi UE
Il ponte Morandi non c’è più
Il ponte Morandi non c’è più
Con una complessa operazione di ingegneria civile, quel che restava del viadotto Poncevera è stato demolito. Inevitabili i disagi per i genovesi e per i 3.400 residenti sfollati