Ousseynou Sy, un giorno di ordinaria follia

| L’autista che ieri ha sequestrato e minacciato di morte 51 ragazzini delle medie accusato di tentata strage e terrorismo, anche se non sembra abbia legami con gruppi. Un uomo normale, perfettamente inserito

+ Miei preferiti
Un lupo solitario, l’hanno definito il procuratore Alberto Nobili, il pm Luca Poniz e il colonnello dei carabinieri Luca De Marchis nel corso della conferenza stampa: “Ousseynou Sy non aveva alcun legame con l’Isis”, ma è comunque accusato di sequestro di persona con l’aggravante della finalità terroristica. “Un gesto premeditato: voleva che tutti sapessero e voleva sollevare la questione delle stragi di migranti nel Mediterraneo”.

Cittadino italiano dal 2004, 46 anni, nato in Francia ma con origini senegalesi, ha sposato una donna italiana da cui ha divorziato, due figli, da anni lavorava da 15 anni come autista per la società “Autoguidovie”. Sul suo capo una condanna definitiva per violenza sessuale e per guida in stato di ebbrezza, risalenti al 2004 e 2006. “Un uomo tranquillo”, lo definiscono, che faceva il suo lavoro senza mai provocare problemi o senza che qualcuno si lamentasse di lui. Come tutte le mattine si era presentato al bar della stazione di Crema, dove lo conoscono, raccontando “Porto i ragazzi in palestra e torno”.

Ieri mattina doveva accompagnare 51 studenti di due classi della media “Vailati” di Crema, ma ha trasformato tutto in un incubo durato 40 lunghissimi minuti che avrebbe potuto finire in una tragedia dalle proporzioni immense: “Soltanto grazie al coraggio e la professionalità dei carabinieri un giorno che si sarebbe ricordato per decenni è finito bene”.

All’inizio del viaggio, i ragazzini e i tre adulti che li accompagnavano, due professori e una bidella, hanno capito che qualcosa non andava. “Aveva una tanica di benzina in mano, diceva che era finto il gasolio. Ci ha fatti salire e ci ha sequestrato i cellulari. Si è fermato tre volte per intimorirci con in mano un coltello e forse una pistola”.

Rami, uno dei ragazzini seduti dietro, a cui la fascetta non era stata stretta ai polsi, è riuscito a chiamare i carabinieri: “Ci sta portando via con l’autobus, vuole ucciderci”.

Ousseynou SyÈ riuscito a superare un posto di blocco all’altezza di Pantigliate speronando due pattuglie dei carabinieri. Poi è stato bloccato: portato al Niguarda per ustioni alle mani, ha tentato di minimizzare l’accaduto: “Non si sarebbe fatto male nessuno”. Ma la carcassa annerita dello scuolabus basta a mettere i brividi lungo la schiena.

Galleria fotografica
Ousseynou Sy, un giorno di ordinaria follia - immagine 1
Italia
Promozione per Fabio Federici, il colonnello che ama la scrittura
Promozione per Fabio Federici, il colonnello che ama la scrittura
Nominato Capo di Stato Maggiore del Comando Legione dei Carabinieri “Emilia Romagna”, affiancherà il Generale Angrisani. A breve l’uscita del suo primo romanzo giallo
Norcia, dove si convive con il terremoto
Norcia, dove si convive con il terremoto
Sono decine i movimenti tellurici gravi che hanno distrutto la cittadina umbra. Fin dall’epoca romana, attraverso le grandi devastazioni con centinaia di vittime del medioevo, per giungere ai giorni nostri, con gravi danni alle costruzioni
TAV, a che punto siamo
TAV, a che punto siamo
Proseguono a ritmo serrato i lavori sui cantieri dell’alta velocità fra Italia e Francia. Oltre il 20% delle opere da realizzare già appaltate
La strage dei ragazzini
La strage dei ragazzini
Un Natale di sangue sulle strade italiane, con cinque vittime giovanissime. Gli inquietanti dati di un anno che si chiude con una media di 9 morti al giorno
Sister Act
Sister Act
In Sicilia, due suore di conventi diversi scoprono negli stessi giorni di essere incinta. La prima è un’italiana di 34 anni, la seconda una donna del Madagascar che ha preferito tornare in Patria. Lo sconcerto delle due comunità
La strage delle studentesse Erasmus avrà un processo
La strage delle studentesse Erasmus avrà un processo
Dopo una lunga serie di ricorsi ed esposti, per le famiglie delle 7 ragazze italiane morte sul pullman finito fuoristrada, si apre la speranza di sapere la verità
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Il primogenito del Senatur, non nuovo a questo genere di imprese, denunciato da un ristoratore fiorentino per insolvenza fraudolenta
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Alla presenza di autorità italiane e francesi, la fresa Federica ha infranto l’ultimo frammento del tunnel di base della linea ad alta velocità Torino-Lione
Silvia Romano portata in Somalia
Silvia Romano portata in Somalia
È quanto emerge dalla indagini della procura di Roma, che sta svolgendo indagini con la collaborazione della polizia kenyana. Sempre più credibile l’ipotesi di un sequestro su commissione
'Di Maio sciacallo in cerca di voti', parola di Zingaretti
E Gigino: "Mai con il pd", criminalizzato per il caso Bibbiano. Zingaretti: "bugiardo seriale", "indecente", "pensa prima alle poltrone". Ecco i reciproci complimenti di chi sta varando il ribaltone. A pagare, come sempre, gli italiani