Soldi facili, ma conseguenze pesanti

| Due episodi, uno nel napoletano l’altro in Sardegna: in entrambi protagonisti dei giovani, convinti di essere più lesti e furbi di tutti

+ Miei preferiti
Groucho Marx, uno che in fatto di ironie la sapeva lunga, ricordava spesso che “Nella vita ci sono cose ben più importanti del denaro: il guaio è che ci vogliono i soldi per comprarle”. Una massima che due recenti episodi, riportati dalle cronache italiane, sembrano confermare in pieno.

La prima è la bravata di un militare di Roma, prossimo sposo, che per finanziarsi un personalissimo addio al celibato ha pensato di impossessarsi dei soldi inviati da parenti e amici nelle classiche “buste”. E il piano sarebbe perfino stato perfetto, se i parenti della sposa non avessero capito qualcosa, smascherando il giovane durante il pranzo di nozze previsto in un ristorante del napoletano: ne è nata una rissa furibonda, con tanto di intervento della polizia e denunce. Più tre giorni di prognosi per lo sposino.

Da un’altra parte, più precisamente a Quartu Sant’Elena, in Sardegna, due ragazzini qualche sera fa si presentano al ristorante “Sushi Revolution”: ordinano piatti di pesce come se non ci fosse un domani, e quando finalmente sono satolli, aspettano che i camerieri siano distratti per alzarsi e uscire dal locale indisturbati.

Nella confusione del locale, piuttosto affollato, nessuno sul momento ci fa caso, a parte il proprietario che la sera stessa, durante la chiusura della cassa, si accorge che manca all’appello del denaro: basta un rapido controllo delle telecamere di sicurezza per individuare i colpevoli. Per nulla intenzionato a lasciar perdere, il ristoratore ha individuato i due su Facebook, avvisandoli: “Non so che educazione abbiate ricevuto dai vostri genitori e mi spiace molto per loro, ma se non che volete che queste immagini siano inviate alla polizia, ricevendo la conseguente denuncia, siete pregati di venire a saldare il conto”.

I due si sono presentati il giorno dopo, con il denaro in contanti nelle mani, cercando di giustificarsi con il proprietario, che ha poi commentato: “Avevano dimenticato a casa i portafogli e invece di cercare una soluzione con noi, sono fuggiti. È stata una ragazzata, per questo ho chiesto una somma simbolica: 20 euro a testa”. Una cifra modesta, per una sonora lezione di vita.

Italia
Pensioni, una lunga storia italiana
Pensioni, una lunga storia italiana
La riforma pensionistica che tante polemiche sta sollevando è solo l’ultima di una lunga serie iniziata nel 1898 per un ristretto numero di lavoratori dipendenti. Da allora tanti i cambiamenti, non sempre apprezzati dall’opinione pubblica
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI
la parabola del paladino dell'Antimafia
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI<br>la parabola del paladino dell
Antonello Montante, l'ex presidente di Sicilindustria, condannato a 14 anni per una lunga serie di reati. In sostanza, avrebbe creato una rete investigativa parallela per difendersi dai "nemici"
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
La conversazione ascoltata tra uno 007 egiziano e un collega ("Abbiamo ucciso il ragazzo italiano"), conferma le indagini della nostra Intelligence. Regeni indicato come un "provocatore" dei Servizi inglesi
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
L’Italia è agli ultimi posti in EU per l’interazione digitale con la PA. Secondo il Censis si notano miglioramenti ma la burocrazia, la scarsa conoscenza dei servizi, basse competenze digitali e “retaggi analogici” bloccano il dialogo
Arolla, inchiesta chiusa: verso l'archiviazione?
Arolla, inchiesta chiusa: verso l
Lo rivelano i media svizzeri ma le conclusioni della procura Vallese sono ancora incerte. Nuove testimonianze sulle ultime ore del gruppo italiano investito dalla tempesta. La polizia: "Erano tutti ben equipaggiati"
UN ANNO DOPO
Tragedia di Arolla, commosso e amaro ricordo
UN ANNO DOPO<br>Tragedia di Arolla, commosso e amaro ricordo
Nella notte del 30 aprile 2018, sulle montagne di Arolla, nel Vallese, si consumò una delle più gravi e dolorose tragedie della montagna degli ultimi anni. Sette persone morirono, uccise dall'ipotermia durante una tempesta
Rousseau, quando i grillini sono 'morosi'
Rousseau, quando i grillini sono
Su oltre 330 parlamentari, 61 non pagano le quote imposte dalla Casaleggio Associati, anche per una forma di dissenso verso una piattaforma on line spesso sotto accusa per il suo funzionamento. Conflitto di interessi?
Aumentano le “auto blu”
Aumentano le “auto blu”
Giallo, verde e blu: i primi due sono i colori simboli dei partiti al governo, l’ultimo quello delle auto della P.A., che invece di diminuire, aumentano grazie a due bandi Consip
Regeni: i genitori scrivono a Conte
Regeni: i genitori scrivono a Conte
In una lettera, inviata al premier attraverso il quotidiano Repubblica, i genitori di Giulio invitano Conte a pretendere la verità dal presidente Al Sisi
La blacklist della tirchieria
La blacklist della tirchieria
Il collettivo di rider “Deliverance Milano” ha diffuso i nomi dei volti noti che non lasciano mai la mancia, “neanche se piove”. Una ventina di nomi di ricchissime celebrità