Stupro Sorrento, il branco resta in carcere

| Il Gip respinge le prime richieste di libertà, attesa per il Riesame. Le difese insistono: "Donna consenziente, allontanò la figlia per stare con i barman da sola". Gli accusati si contraddicono

+ Miei preferiti
Sono in cella a Poggioreale e ci restano. La decisione del gip del Tribunale di Torre Annunziata su Fabio De Virgilio e Antonino Miniero, due dei cinque ex dipendenti dell'hotel Alimuri, arrestati 10 giorni fa, accusati di aver drogato e violentato una turista inglese nell'ottobre 2016, conferma le richieste dei pm. Presto si pronuncerà anche il Riesame al quale si sono rivolti i presunti complici Gennaro Davide Gargiulo, Raffaele Regio e Francesco Ciro D'Antonio. Dopo l'interrogatorio di garanzia costoro non avevano presentato istanza di scarcerazione allo stesso gip. I difensori puntano sulle dichiarazioni rilasciate dalla figlia della vittima alla polizia inglese. "Quella sera avevano cenato al ristroante dell'albergo, avevano svuotato una bottiglia di rosato, io era ubriaca e mi sono sentita male.  Mia madre mi ha detto di andare in camera poi se n'è andata via da sola". Secondo le difese, il fatto che la madre si sia allontanata, vorrebbe dire che voleva "accompagnarsi" con uno dei barman. "Quando tornò - ha aggiunto la figlia - mi sembrava normale".  Ieri il gip Emma Aufieri ha respinto l'istanza di scarcerazione presentata dall'avvocato Mario Rosario Romaniello, difensore di De Virgilio, al termine dell'interrogatorio di venerdì scorso. La versione fornita dal 26enne sembra contrastare con quella offerta dal suo 34enne collega Miniero, oltre che con quanto denunciato dalla vittima. Mostui infatti dice di "essere stato corteggiato" per tuta la sera dalla turista ma lui l'avrebbe "abbracciata per scherzo" e poi, terminato il turno, se ne sarebbe andato a casa verso le 23,30 in autobus. Quest'ultima, infatti, ha raccontato di essere stata drogata e poi violentata dai due barman nei pressi della piscina dell'hotel.

Italia
Promozione per Fabio Federici, il colonnello che ama la scrittura
Promozione per Fabio Federici, il colonnello che ama la scrittura
Nominato Capo di Stato Maggiore del Comando Legione dei Carabinieri “Emilia Romagna”, affiancherà il Generale Angrisani. A breve l’uscita del suo primo romanzo giallo
Norcia, dove si convive con il terremoto
Norcia, dove si convive con il terremoto
Sono decine i movimenti tellurici gravi che hanno distrutto la cittadina umbra. Fin dall’epoca romana, attraverso le grandi devastazioni con centinaia di vittime del medioevo, per giungere ai giorni nostri, con gravi danni alle costruzioni
TAV, a che punto siamo
TAV, a che punto siamo
Proseguono a ritmo serrato i lavori sui cantieri dell’alta velocità fra Italia e Francia. Oltre il 20% delle opere da realizzare già appaltate
La strage dei ragazzini
La strage dei ragazzini
Un Natale di sangue sulle strade italiane, con cinque vittime giovanissime. Gli inquietanti dati di un anno che si chiude con una media di 9 morti al giorno
Sister Act
Sister Act
In Sicilia, due suore di conventi diversi scoprono negli stessi giorni di essere incinta. La prima è un’italiana di 34 anni, la seconda una donna del Madagascar che ha preferito tornare in Patria. Lo sconcerto delle due comunità
La strage delle studentesse Erasmus avrà un processo
La strage delle studentesse Erasmus avrà un processo
Dopo una lunga serie di ricorsi ed esposti, per le famiglie delle 7 ragazze italiane morte sul pullman finito fuoristrada, si apre la speranza di sapere la verità
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Mangia in un ristorante e sparisce: nuovi guai per Riccardo Bossi
Il primogenito del Senatur, non nuovo a questo genere di imprese, denunciato da un ristoratore fiorentino per insolvenza fraudolenta
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Tav: rotto l’ultimo diaframma del tunnel
Alla presenza di autorità italiane e francesi, la fresa Federica ha infranto l’ultimo frammento del tunnel di base della linea ad alta velocità Torino-Lione
Silvia Romano portata in Somalia
Silvia Romano portata in Somalia
È quanto emerge dalla indagini della procura di Roma, che sta svolgendo indagini con la collaborazione della polizia kenyana. Sempre più credibile l’ipotesi di un sequestro su commissione
'Di Maio sciacallo in cerca di voti', parola di Zingaretti
E Gigino: "Mai con il pd", criminalizzato per il caso Bibbiano. Zingaretti: "bugiardo seriale", "indecente", "pensa prima alle poltrone". Ecco i reciproci complimenti di chi sta varando il ribaltone. A pagare, come sempre, gli italiani