Trieste, sempre nel cuore di tutti gli italiani

| In questi giorni il 63° anniversario del ritorno della città all'amministrazione tricolore, dopo le tragiche vicissitudini del conflitto mondiale

+ Miei preferiti
Le date da ricordare sono dal 20 al 26 di ottobre 1954, quando Trieste ritornò, nella concretezza, sotto il tricolore. Terre martoriate dalla guerra con ancora vivida la tragica ombra delle Foibe dove migliaia di italiani furono uccisi dai partigiani di Tito, con la collaborazione anche di connazionali (è in corso un processo di revisione storica anche su queto capitolo nero della nostra storia), che, dopo anni di occupazione anglo-americana, furono finalmente restituite alla Patria. L'altra data è  il 5 ottobre 1954. Il Memorandum di Londra restitui la città e parte della provincia all'amministrazione civile del governo italiano. Il presidente, allora, era il piemontese Luigi Einaudi che ringrazio' con un breve e asciutto discorso i triestini per "avere conservato e difeso l'amore per la Patria". Sul gonfalone di Trieste è appuntata la medaglia d'oro al Valore Militare, per le drammatiche vicende occorse tra la prima e la seconda guerra mondiale. Ma quando i bersaglieri e i fanti del nuovo Esercito Italiano effettuarono il cambio della guardia con le truppe americane che avevano sino ad allora presidiato l'estremo Est, ci furono scene di giubilo e di condivisione di un sentimento nazionale accadute raramente nel corso della storia post-unitaria. La folla ruppe i cordoni dei carabinieri per stringersi ai nostri militari che prendevano possesso delle caserme e delle linee di confine. Era un giorno di bora e quando le navi della Marina Militare attraccarono in porto, si celebrò - benedetta dal vento e dalla pioggia -  una comunione tra Stato e popolo che andrebbe celebrata e ricordata anche e soprattutto oggi.

Italia
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Raffaele Sollecito: nessuno assume uno come me
Lo sfogo amaro dello studente pugliese che insieme ad Amanda Knox è stato assolto dall'accusa di avere ucciso Meredith Kercher, ma che ancora oggi è costretto a vivere con “un marchio d’infamia”
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Le voci dei 600 bimbi malati di Taranto
Tanti sono i bambini nati con malformazioni che, come denunciato dai Verdi, il governo ha preferito oscurare prima delle elezioni
Bomba in un terreno nel bresciano
Bomba in un terreno nel bresciano
Domenica 16 giugno le operazioni di disinnesco dell’ordigno, ritrovato in un terreno agricolo di Adro, nel bresciano. Più di 2.000 le persone evacuate per precauzione
Whirlpool, Mercatone Uno, Di Maio: trova l’intruso
Whirlpool, Mercatone Uno, Di Maio: trova l’intruso
In pochi ancora lo dicono, ma modi e tempi delle chiusure delle due aziende sono la dimostrazione dell’incapacità del ministro del Mise. E un altro caso è pronto ad esplodere: quello di Auchan
Provincia delle mie brame…
Provincia delle mie brame…
Il Sole 24 Ore ha stilato una interessante classifica sulla qualità della vita in Italia. La migliore provincia in cui risiedere è Bolzano, la peggiore Rieti. Numerosi gli indicatori presi in esame
Pensioni, una lunga storia italiana
Pensioni, una lunga storia italiana
La riforma pensionistica che tante polemiche sta sollevando è solo l’ultima di una lunga serie iniziata nel 1898 per un ristretto numero di lavoratori dipendenti. Da allora tanti i cambiamenti, non sempre apprezzati dall’opinione pubblica
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI
la parabola del paladino dell'Antimafia
SPIARE, DOSSIERARE, DIFENDERSI<br>la parabola del paladino dell
Antonello Montante, l'ex presidente di Sicilindustria, condannato a 14 anni per una lunga serie di reati. In sostanza, avrebbe creato una rete investigativa parallela per difendersi dai "nemici"
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
Cambridge, la spia che consegnò Giulio ai sicari
La conversazione ascoltata tra uno 007 egiziano e un collega ("Abbiamo ucciso il ragazzo italiano"), conferma le indagini della nostra Intelligence. Regeni indicato come un "provocatore" dei Servizi inglesi
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
Italiani e pubblica amministrazione, una relazione complicata
L’Italia è agli ultimi posti in EU per l’interazione digitale con la PA. Secondo il Censis si notano miglioramenti ma la burocrazia, la scarsa conoscenza dei servizi, basse competenze digitali e “retaggi analogici” bloccano il dialogo
Arolla, inchiesta chiusa: verso l'archiviazione?
Arolla, inchiesta chiusa: verso l
Lo rivelano i media svizzeri ma le conclusioni della procura Vallese sono ancora incerte. Nuove testimonianze sulle ultime ore del gruppo italiano investito dalla tempesta. La polizia: "Erano tutti ben equipaggiati"