L’Analisi

  • Bruxelles si aspetta dagli Stati Uniti un trattamento migliore rispetto a quello riservato da Trump, ma non nasconde la necessità di “imparare a fare di più da sola”. Perchè il trumpismo non è stato sconfitto, e tra quattro anni chissà…
  • La teoria dei corsi e ricorsi storici di Vico è stata reinterpretata da un politologo americano, che ipotizza cicli ripetitivi in cui la sua nazione affronta i cambiamenti: ne stiamo vivendo uno in questa cambio di presidenza americana
  • Il ritiro delle truppe americane dalla Germania suona come un regalo al presidente russo, mentre gli analisti avvisano: un’Europa costretta a sganciarsi dalla storia alleanza con l’America non è una buona notizia per l’America
  • I razzisti britannici usano il termine “anglosassone” per i loro ideali etnici, i leghisti italiani si rifanno alla stessa mitologia celtica e cercano di dare valore storico ad un’effimera lega che combattè invasori provenienti dal nord
Il numero della popolazione terrestre teoricamente superato oggi è emblematico. Secondo il Dipartimento Economia e affari sociali delle Nazioni Unite raggiungeremo quota 8,5 miliardi nel 2030 e quasi 11 miliardi nel 2100
Sempre più convinto di avere in mano il potere assoluto, Trump continua ad agire disprezzando regole e leggi. Ma il malumore serpeggia ormai ovunque, anche al Pentagono, reduce da una magra figura
È la nuova polveriera del mondo, scatenata da una manciata di paesi dove la vita conta poco, le disuguaglianze sono lampanti e alla gente manca tutto, dai servizi essenziali alla speranza
La Spoon River di tanti uomini in divisa, perché si uccidono?
Due professoresse dell’Università di Torino spiegano come si sta cercando di agire per prevenire i crescenti casi di suicidio nelle forze dell’ordine e tenere sotto controllo lo stress generato da un mestiere delicato
Marco Castelnuovo, 42 anni, ex La Stampa e a lungo in ruoli dirigenziali al desk della redazione centrale del Corsera, è da pochi giorni il direttore del dorso torinese del quotidiano di via Solferino
Dall'ottobre 2017 un misterioso profilo twitter semina odio e paure ancestrali nei social mondiali. Denuncia oscure trame, tra circoli pedofili e trust di banchieri e politici perversi. Seguaci Vip. Profetico sul caso Epstein
A Hong Kong e Mosca migliaia di persone in piazza e nelle strade. In Asia tutto fermo per lo sciopero generale contro la Cina, a Mosca arrestata la leader dell'opposizione Sobol e altri 1000 attivisti
'Ndrangheta 4.0, i vertici ancora intoccabili
Le ultime operazioni a Reggio e Vibo Valentia hanno inferto un duro colpo all'ndrangheta, ma il livello più alto continua a rafforzarsi in tutto il mondo. L'analisi di un investigatore: "Attenzione alla falsa pubblicità"
Erdogan, verso una dittatura islamista
Erdogan, verso una dittatura islamista
Analisi dell'attuale situazione politico-militare in Turchia e le possibili conseguenze in Europa. Le provocazioni e la pioggia di finanziamenti alle moschee nel territorio Ue
La Aquarius e altre cose che non vanno
La Aquarius e altre cose che non vanno
Proprio noi italiani, migranti affamati per decenni, passati dalla parte dei razzisti e xenofobi. Un problema che ha radici lontane, mai affrontato veramente da chi ci ha governato per tanto tempo
Uccidono i propri cari per proteggerli
Uccidono i propri cari per proteggerli
Fausto Filippone premeditava da mesi l'omicidio-suicidio, nessuno aveva intuito la gravità delle sue condizioni mentali provate dalla morte della madre. Molti depressi non vogliono curarsi. Troppi i casi analoghi
"Basta col monopolio del lutto"'>L'assassina di via Fani insiste
"Basta col monopolio del lutto"
L"Basta col monopolio del lutto"' class='article_img2'>
ESCLUSIVO Lunga intervista di Barbara Balzerani a un giornale francese, aveva taciuto nei giorni del quarantennale di Moro ma ora torna ad occuparsi dei familiari delle vittime delle Brigate Rosse e del loro dolore
Bielorussia, ultimo paese Ue con la pena di morte
Bielorussia, ultimo paese Ue con la pena di morte
Drammatico servizio della Bbc sul braccio della morte nelle carceri di Minsk. Detenuti giustiziati all'improvviso, sepolti in aree segrete. I familiari informati solo con la restituzione di vestiti e oggetti. Il caso Yakovitsky
<2345678>