Welcome to the exclusive sky

| Il mestiere di assistente di volo su aerei noleggiati da celebrità, reali e magnati, raccontato da alcune ragazze. “È un mestiere faticoso e non per tutti, ma in compenso giri il mondo”

+ Miei preferiti
Per molti, il pensiero di prendere un aereo è tutt’altro che un lusso: bisogna mettere in conto ore in fila al ckec-in e ai controlli, e ancora di più in una convivenza forzata con altri passeggeri, spesso maleducati e invadenti. Ma da qualche altra parte dello stesso cielo, centinaia di jet privati trasportano pochi fortunati: celebrità, reali, imprenditori, oligarchi, magnati. A loro disposizione ci sono equipaggi addestrati perché il viaggio sia veramente un piacere e una pausa rilassante fra gli innuemerevoli impegni. Compiti che spettano soprattutto alle assistenti di volo, che hanno il compito di assicurarsi che i passeggeri ricevano un servizio premium a 5 stelle.

È il mondo delle hostess aeree di classe premium, categoria che ha l’indubbio vantaggio di viaggiare in tutto il mondo, ma a fronte di un lavoro impegnativo, stressante e spesso senza orari. Le competenze richieste sono svariate e molto più raffinate di quelle da semplice “cameriera volante”: all’occorrenza devono sapersi trasformare in mixologist, addetti alle pulizie, assistenti personali, addette al catering e persino dogsitter.



Kimberley Benton lavora nel settore da nove anni. Ad attirarla è stato l’amore per i viaggi, finora esaudito con 14 giri del mondo completi. Nella sua carriera, ha poggiato i piedi in più di 130 paesi e viaggiato su 27 diversi tipi di business jet. Per lei, essere un’assistente di volo VIP non significa solo fornire il miglior servizio possibile ai suoi clienti, ma anche “creare un’esperienza”.

“Si aspettano che tu sappia esattamente cosa vogliono nel momento in cui lo vogliono: magari un caffè, un poggiapiedi o il quotidiano del giorno”, ha raccontato Kimberly, 32 anni, a CNN Travel. Fra le nubi, a lei è successo di organizzare feste di compleanno o after-parties per le pop star con cui ha volato, e persino banchetti completi: “È anche un mio compito assicurarmi che le feste non sfuggano di mano. Lasciarli bere ma non troppo, per non rovinare un ambiente che dev’essere equilibrato. Dopo un po’ gli ospiti finisci per conoscerli e anticiparli: c’è chi vuole lo champagne in fresco e il ghiaccio pronto, chi invece ama trovare il whisky lo scotch preferiti”.

“È un lavoro che richiede di essere costantemente pronti ad affrontare qualsiasi situazione in cui ci si possa trovare: pop band, reali, milionari, miliardari, ereditiere, ho volato con un sacco di persone che si vedono in TV e a volte capita diventare un po’ nervosi al loro cospetto, poi però capisci che sono persone come tutte le altre”.



Anche Mary Kalymnou ha lavorato come assistente di volo per 13 anni, lavorando per una clientela internazionale di alto livello come famiglie reali, capi di stato, CEO e celebrità. A bordo ha visto portare pappagalli esotici, gioielli, montagne di valigie e persino pistole: “Per tre volte nella mia carriera ho avuto a bordo anche una persona deceduta: di una ricordo una bara realizzata in oro e legno pregiato. Si trattava di tre uomini molto noti, nell’ultimo viaggio di lusso della loro vita”.

Il lavoro di un’assistente di volo VIP è impegnativo e “Richiede molti sacrifici: pazienza, flessibilità e alti livelli di autostima. I clienti si aspettano il meglio e gli operatori chiedono il massimo, quindi devi essere disponibile. Chi non riesce viene sostituito, perché l’errore a certi livelli non è concesso. Ogni ragazza sarebbe potenzialmente in grado di imparare questo lavoro, ma solo poche alla fine finirebbero sui voli più importanti. Essere professionali non è abbastanza, devi essere unico, ma a volte anche questo non basta: si può essere sostituiti all'improvviso da qualcuno nuovo, più giovane, più bello, più intelligente e più flessibile. Così, fin dal primo giorno, ho capito che per sopravvivere dovevo essere una spugna”. La sua carriera l’ha portata a gestire il blog di viaggi di lusso e lifestyle e Instagram, “Maryhop”, che oggi vanta 23.000 follower.

Galleria fotografica
Welcome to the exclusive sky - immagine 1
Welcome to the exclusive sky - immagine 2
Welcome to the exclusive sky - immagine 3
Luxury
I diamanti stanno finendo
I diamanti stanno finendo
È stimato in 60 anni, il tempo in cui le miniere attive sono destinate a esaurirsi. Lo dice uno studio, che profetizza anche una crescita esponenziale del mercato dell’usato
Scarlet Lady, la crociera da rockstar
Scarlet Lady, la crociera da rockstar
È pronta a partire la prima nave della “Virgin Voyages”, l’interpretazione delle crociere secondo Sir Richard Branson. Una città ecosostenibile galleggiante, nel massimo del lusso e del confort
Million dollar babies
Million dollar babies
Sono ereditiere e imprenditrici che hanno per le mani autentiche fortune o guidano con polso fermo colossi industriali: ecco alcune delle donne più ricche del mondo
Lexus prende il mare
Lexus prende il mare
Il Luxury Yacht LY 650 è il primo passo dell’esplorazione del brand giapponese in settori diversi dall’automobile
Collezione da Tiffany
Collezione da Tiffany
La riproduzione in scala dell’iconico negozio di New York, diventa un prezioso calendario dell’avvento, con 24 caselline che racchiudono altrettanti gioielli del celebre brand
Four Seasons Jet 2.0, lusso in aria
Four Seasons Jet 2.0, lusso in aria
Inaugurato nel 2015, il servizio “Four Seasons Private Jet” è pronto a debuttare con un aggiornamento molto glamour, sempre ispirato alla leggendaria catena alberghiera
C’è del lusso oltre le nuvole
C’è del lusso oltre le nuvole
Gli straordinari risultati in borsa del colosso LVMH, proprietario di una sessantina di luxury brand conosciuti in tutto il mondo
Rolex, i nuovi gioielli da polso
Rolex, i nuovi gioielli da polso
La prestigiosa maison di orologeria ha presentato a BalselWorld le ultime creazioni della leggendaria collezione “Oyster Perpetual”
Las Vegas private show
Las Vegas private show
100mila dollari a notte, nella città che non dorme mai: è il prezzo di una suite per pochi, all’ultimo piano del Palms. Oltre 800 mq a disposizione, circondati da opere di Damien Hirst
Vendesi diamante da 88,22 carati
Vendesi diamante da 88,22 carati
È una meraviglia creata dalla natura che il prossimo a aprile andrà all’asta da Sotheby’s Hong Kong. Secondo gli esperti si tratta di una delle pietre che sfiora la perfezione per purezza, dimensioni, trasparenza e lucidità