Argentina, party in spiaggia per 2.000 adolescenti

| Bloccati dalla polizia, i giovani partecipanti rischiano multe salatissime. La polizia lavora per individuare gli organizzatori della festa che ha attirato migliaia di persone, malgrado il rigido divieto di assembramenti

+ Miei preferiti
È stato l’arrivo di decine di pattuglie della polizia, a concludere prima del previsto una festa in corso su una spiaggia di Nueva Atlantis, nei pressi del complesso turistico “Northbeach”, dove almeno 2.000 giovani si erano riuniti dopo un tam-tam clandestino, in barba ad ogni misura di contenimento dei contagi raccomandati dalle autorità sanitarie.

Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa argentina “Telam”, molti dei partecipanti identificati dalla polizia risultano essere minorenni “che consumavano bevande alcoliche”. Oltre alle apparecchiature audio, sotto sequestro sono finiti decine di veicoli e ingenti quantità di liquori. Gli agenti starebbero indagando per individuare gli organizzatori del party illegale, e il cerchio si starebbe stringendo su un gruppo di “giovani originari di Pinamar e General Madariaga”. Il dipartimento ha anche aggiunto che secondo le disposizioni provinciali, ogni persona coinvolta rischia una sanzione pari a 3milioni di pesos, più o meno 28mila euro.

L’Argentina, dove in questo momento è piena estate, continua a registrare una curva epidemica molto altra: la media quotidiana di nuovi casi non scende al di sotto delle 5.000 unità raggiungendo quota 1,87 milioni dall’inizio della pandemia. Non va meglio con le vittime, che ormai sfiorano quota 50mila.

Galleria fotografica
Argentina, party in spiaggia per 2.000 adolescenti - immagine 1
Argentina, party in spiaggia per 2.000 adolescenti - immagine 2
Mondo
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
Un’inchiesta top secret svelata dai media avrebbe individuato 150 dipendenti della compagnia aerea australiana appartenenti a gang di bikers attive nel traffico di stupefacenti
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Si tratta per lo più di aborigeni, e alcuni avevano pochi anni. La macabra scoperta è arrivata dopo anni di indagini e segnalazioni. Per il premier Trudeau è “una pagina sconcertante nella storia del nostro Paese”
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Saki Sudo, 22 anni, ha ucciso il miliardario 77enne Kosuke Nozaki somministrandogli massicce dosi di droghe stimolanti. La polizia l’ha arrestata dopo anni di indagini
Riappare la principessa Latifa
Riappare la principessa Latifa
La figlia dello sceicco di Dubai, per cui si sono mosse anche le Nazioni Uniti, è comparsa all’improvviso in un paio di foto postate su Instagram. E' la prova che sia ancora in vita, ma non dice nulla sulle sue condizioni
La moglie manesca dell’ambasciatore
La moglie manesca dell’ambasciatore
Xiang Xueqiu, consorte dell’ambasciatore del Belgio in Corea del Sud, ha chiesto l’immunità diplomatica prima di essere accusata di aggressione dalla commessa di un negozio di abbigliamento
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Colpevole di estremismo, Olga Misik dovrà scontare 2 anni 9 mesi di arresti domiciliari. Insieme a lei condannati altri due giovani per vandalismo
Strage in una scuola in Russia
Strage in una scuola in Russia
Scene simili a quelle americane a Kazan, una città a 1000 km da Mosca: un 19enne ha ucciso 9 persone prima di essere fermato. Putin invoca una maggior stretta sulle armi
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Questa la versione dell’agenzia spaziale di Pechino, accusata di aver realizzato un booster destinato a tornare sulla Terra senza controllo
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
I detriti del Long March 5B dovrebbero rientrare nel giro delle prossime ore, ma nessuno sa con precisione dove e quando. I cinesi minimizzano, tutti gli altri sono preoccupati
Indonesia, lo scandalo dei tamponi utilizzati più volte
Indonesia, lo scandalo dei tamponi utilizzati più volte
Cinque dipendenti di un colosso farmaceutico che vendevano test in aeroporto, per mesi avrebbero pulito e riconfezionato tamponi nasali e antigenici