Centinaia di arresti per un sito pedopornografico

| Un’inchiesta lunga e complessa che ha coinvolto le polizie di mezzo mondo, ha permesso di sgominare uno dei più forniti siti per pedofili che agiva sul dark web. Quasi 350 arresti in 38 paesi

+ Miei preferiti
Lo scorso anno, la “National Crime Agency” inglese aveva chiuso “Welcome to Video”, considerato uno dei più forniti siti online di pornografia infantile. Agivano sul “dark web”, il lato oscuro della rete, dove circola tutto l’illecito possibile. Quello apparso agli occhi degli agenti era un database impressionante: 8 terabyte che contenevano oltre 200mila video di bambini di ogni età, neonati compresi, si calcola scaricati più di un milione di volte. Un’organizzazione attiva dal giugno del 2015 al marzo dello scorso anno, che arrivava anche ad accettare pagamenti in criptovaluta.



Ma ora, a conclusione di un’inchiesta dalle proporzioni mondiali, sono scattate le manette per 337 persone in 38 paesi diversi, Italia compresa, a cominciare dagli Stati Uniti, da dove è partita una richiesta di estradizione contro Jong Woo Son, 23enne sudcoreano proprietario del sito, che sta già scontando una pena in patria. Aveva una rete formata da oltre 1,3 milioni di clienti, fra cui Kyle Fox, nel marzo scorso condannato a 22 anni per aver abusato sessualmente di una bambina di tre anni. E come lui anche Matthew Falder, che sta scontando 25 anni di carcere per abusi su minori: un insospettabile laureato di Cambridge 30enne, considerato uno dei peggiori delinquenti sessuali della Gran Bretagna che si calcola ha abusato di più di 200 persone, manipolando le sue vittime fino a compiere atti sessuali e fisici al limite della depravazione.

In realtà, un’altra fase dell’inchiesta è ancora in pieno svolgimento: attraverso le immagini video, le polizie di mezzo mondo stanno cercando di dare un nome ai bimbi. Per 23 di loro, vittime di abusi, è già arrivata la libertà.

“È un messaggio ai pedofili di tutto il mondo: potete anche tentare di nascondervi grazie alla tecnologia, ma vi troveremo e vi arresteremo, uno per uno - ha commentato Jessie Liu, procuratore degli Stati Uniti - oggi i bambini di tutto il mondo sono un po’ più sicuri”.

Don Fort, a capo delle indagini penali, ha riferito che l’indagine ha permesso di individuare e schedare molti pedofili, ma purtroppo si tratta di una goccia nell’oceano: le segnalazioni di sfruttamento minorile sono in aumento e lo scorso anno in tutto il mondo sono stati registrati 45 milioni scambi di contenuti pedopornografici, più del doppio rispetto all’anno precedente.

Galleria fotografica
Centinaia di arresti per un sito pedopornografico - immagine 1
Mondo
Australia, lockdown per 300mila persone
Australia, lockdown per 300mila persone
Alcune zone periferiche di Melbourne tornano sotto il blocco per arginare la comparsa di 73 nuovi casi che fanno tenere l’inizio di una seconda ondata
Muore mentre assiste allo stupro delle nipoti
Muore mentre assiste allo stupro delle nipoti
Una donna di 71 anni costretta ad assistere alla violenza di un uomo sulle tre nipoti, è morta per attacco cardiaco. Le violenze contro donne e bambini in Sudafrica hanno raggiunto livelli di guardia
Hong Kong, la libertà perduta
Hong Kong, la libertà perduta
Varata a tarda sera la legge sulla sicurezza nazionale: le proteste saranno considerate sovversione e terrorismo interno punibile con l’ergastolo. Immediate le reazioni da tutto il mondo: “È la fine della metropoli che il mondo conosceva”
Le Fiji, paradiso post-covid offresi
Le Fiji, paradiso post-covid offresi
L’arcipelago ha lanciato un appello per il ritorno del turismo d’élite: oltre al paesaggio paradisiaco, dalla metà di aprile non si registra un nuovo caso di coronavirus
Star della danza del ventre arrestata in Egitto
Star della danza del ventre arrestata in Egitto
Accusata di atti osceni e incitamento alla prostituzione, Sama el Masry è stata condannata a tre anni di reclusione e al pagamento di una pesante multa
USA, approvato il progetto di riforma della polizia
USA, approvato il progetto di riforma della polizia
Dedicato alla memoria di George Floyd, il pacchetto di riforma della polizia rischia di arenarsi al Senato dopo l’approvazione della Camera. Trump contrario
L’irresistibile ascesa di Kim Yo Jong, la donna forte della Corea del Nord
L’irresistibile ascesa di Kim Yo Jong, la donna forte della Corea del Nord
Per anni nell’ombra, capace di sparire per lunghi periodi, la sua immagine è sempre più presente, mentre quella del fratello si offusca, avvolta dal mistero
Sudafrica: la violenza sulle donne peggio della pandemia
Sudafrica: la violenza sulle donne peggio della pandemia
Il Paese ha uno dei tassi alti di casi di Covid-19 dell’intero continente. E lotta con una recrudescenza delle violenze subito dopo l’isolamento del lockdown
Venti di guerra sull’Himalaya
Venti di guerra sull’Himalaya
Si alza la tensione fra India e Cina per il controllo di una zona di confine mai del tutto chiarita e accettata. La scorsa notte un’escalation avrebbe portato a 17 morti, ma si teme l’inizio di una grave crisi internazionale
L’avventura di Randy, per 73 giorni in aeroporto
L’avventura di Randy, per 73 giorni in aeroporto
Un giovane calciatore ghanese è rimasto bloccato nello scalo aeroportuale di Mumbai, in India, dove era andato per un contratto con una squadra di calcio