Condannato un ristoratore schiavista

| Dieci anni di galera per il manager di un ristorante in South Carolina che aveva preso di mira un giovane afro-americano con problemi mentali: per anni l’ha picchiato e sopraffatto in ogni modo

+ Miei preferiti
John Christopher Smith ha sofferto in silenzio per anni, mentre il proprietario di un ristorante in Carolina del Sud abusava fisicamente di lui, costringendolo a lavorare per più di 100 ore alla settimana senza retribuzione. Il ristoratore schiavista, Bobby Paul Edwards, 54 anni, poche ore fa è stato condannato a 10 anni di galera e al pagamento di 272.952 dollari come calcolo per le mancate retribuzioni.

Il Dipartimento di Giustizia ha riferito che il fatto è avvenuto fra il 2004 ed il 2014 in ristorante di Convay, dove il titolare, ha usato violenza, minacce e intimidazioni contro l’impiegato afro-americano. Edwards era solito usare epiteti razziali contro la vittima e diversi testimoni hanno affermato di averlo visto picchiare con una cintura, pentole e padelle John Christopher Smith, affetto da disabilità intellettive e terrorizzato all’idea di perdere un lavoro conquistato con grande fatica.

“È inconcepibile scoprire ancora oggi simili casi di schiavismo, un secolo e mezzo dopo il Proclama di Emancipazione - ha commentato l’assistente procuratore generale Eric Dreiband della Divisione dei diritti civili - il Dipartimento di Giustizia continuerà a indagare, perseguire e condannare i trafficanti di esseri umani coinvolti in casi di soprusi, per dare giustizia alle vittime”.

In una rara intervista, Smith aveva raccontato che Edwards l’avesse maltrattato per anni, costringendolo a vivere in una stanzetta sul retro del ristorante per tenerlo lontano dai familiari. Avrei voluto andarmene, ma non avrei saputo come: non potevo andare da nessuna parte e non riuscivo più a vedere nessuno della mia famiglia”.

John Christopher Smith ha iniziato come lavapiatti e cameriere quando aveva 12 anni: non c’era mai stato alcun problema fino al giorno in cui è subentrato il nuovo proprietario, Bobby Paul Edwards. Il caso era diventato di dominio pubblico nel 2014, quando un cliente abituale aveva notato le cicatrici sul suo corpo di Smith e avvisato la polizia.

Mondo
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Questa la versione dell’agenzia spaziale di Pechino, accusata di aver realizzato un booster destinato a tornare sulla Terra senza controllo
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
I detriti del Long March 5B dovrebbero rientrare nel giro delle prossime ore, ma nessuno sa con precisione dove e quando. I cinesi minimizzano, tutti gli altri sono preoccupati
Indonesia, lo scandalo dei tamponi utilizzati più volte
Indonesia, lo scandalo dei tamponi utilizzati più volte
Cinque dipendenti di un colosso farmaceutico che vendevano test in aeroporto, per mesi avrebbero pulito e riconfezionato tamponi nasali e antigenici
Sgominata la più grande piattaforma di pedofilia del mondo
Sgominata la più grande piattaforma di pedofilia del mondo
Agiva sul Darkweb e poteva contare su oltre 400mila iscritti in tutto il mondo. Da 3 anni era tenuta sotto controllo dalla polizia tedesca
Il megaconcerto di Wuhan
Il megaconcerto di Wuhan
La città da cui si è diffuso il virus ha ospitato una due giorni di musica che ha attirato 11mila persone, tutte senza mascherine distanziamento
Maradona: il rapporto della commissione medica
Maradona: il rapporto della commissione medica
Gravi carenze nell’assistenza, leggerezza di fronte ai sintomi dell’aggravamento. Le analisi hanno accertato che il grande campione è morto dopo 12 ore di agonia
Russia: Navalnj appare in video
Russia: Navalnj appare in video
Un breve collegamento video in cui è apparso scheletrico, ma ancora combattivo: dopo aver salutato la moglie ha attaccato ancora una volta Putin
India, si bruciano cadaveri giorno e notte
India, si bruciano cadaveri giorno e notte
I forni crematori traboccano, e non c’è neanche il tempo di costruire nuove pire. Mentre arrivano i primi aiuti internazionali, il paese è ginocchio, travolto dal virus che sta colpendo le fasce più giovani della popolazione
L’India travolta dai contagi
L’India travolta dai contagi
Il Paese è allo stremo: mancano posti letto, ossigeno e medicinali, in arrivo da diversi continenti. In Brasile, al contrario, Bolsonaro pronto a mandare l’esercito dove sono state imposte limitazioni che definisce “assurde”
Il Nanggala si è diviso in tre pezzi
Il Nanggala si è diviso in tre pezzi
Il sommergibile indonesiano scomparso mercoledì scorso individuato sul fondale al largo dell’isola di Bali: nessuna speranza per i 53 uomini di equipaggio