Coronavirus, entrano in azione i robot

| In una città della Cina centrale le autorità sanitarie hanno avviato una fase di test per la decontaminazione di aree a rischio attraverso i minirobot

+ Miei preferiti
Ci sono zone come il mercato degli animali di Wuhan, dove secondo le teorie più accreditate si sarebbe sviluppato il coronavirus, in cui nessuno vuole andare. Ma la città cinese epicentro della malattia non è l’unica ad avere zone off-limits dove entrare significa quasi certamente uscire con il contagio in tasca. Una di queste, Taiyuan, provincia di Shanxi, nella Cina centrale, sembra stia facendo da apripista per una soluzione che Pechino pensa di adottare ovunque sia possibile. Si tratta di una piccola flotta di minirobot radiocomandati appositamente attrezzati con serbatoio ed erogatori a lunga distanza per il disinfettante. 

Secondo Hou Yongfei, vice direttore della “Shanxi Provincial Drone Association”, i robot si spostano a circa 4 km/h e possono sterilizzare un’area di oltre 4mila km quadrati all’ora: ognuno può trasportare 200 litri di disinfettante e spruzzare il liquido in un raggio di 2,5 metri quadri. Finora, hanno permesso alle squadre impegnate nella decontaminazione di ripulire aree colpite dal virus senza il rischio di contagi. 

Articoli correlati
Mondo
Australia, pedofili condannati a due anni di carcere
Australia, pedofili condannati a due anni di carcere
In tanti stanno sfruttando una legge che concede il 40% di sconto sulla pena a chi ammette la propria colpevolezza. E la polemica infuria
Arrestato «Vissarion», l’ex agente che si crede Gesù
Arrestato «Vissarion», l’ex agente che si crede Gesù
Accusato di furto, truffa e frode, avrebbe estorto denaro e beni ai suoi adepti. Ex agente della polizia stradale russa, racconta da sempre di aver ricevuto la chiamata dallo Spirito Santo
Arrestato il magnate che critica Xi Jinping
Arrestato il magnate che critica Xi Jinping
Spina nel fianco e voce controcorrente, Ren Zhiqiang è stato condannato a 18 anni di carcere per reati legati alla corruzione. Non è la prima volta che ha guai con la giustizia per le critiche verso il presidente cinese
Apre la pancia della moglie per controllare il sesso del nascituro
Apre la pancia della moglie per controllare il sesso del nascituro
Pradesh, dove un uomo ha usato una falce per verificare il sesso del bambino che sarebbe nato a breve. Il Paese combatte da tempo contro una disuguaglianza sociale che sta scombinando la parità dei sessi
La Russia proverà ancora a uccidere Navalny
La Russia proverà ancora a uccidere Navalny
Secondo i servizi segreti della Nato, Putin ha solo rimandato l’intenzione di eliminare il suo principale antagonista, scampato al tentativo di avvelenamento da Novichock
Hong Kong, teorie e poche verità sulla morte di un’adolescente
Hong Kong, teorie e poche verità sulla morte di un’adolescente
La tragica fine di Chan Yin-lam è diventata una calamita per le cospirazioni, ma ha messo a nudo i profondi problemi del funzionamento della metropoli cinese teatro di scontri violenti, in cui i giovani pagano il prezzo più alto
La Thailandia è stanca di re Rama X
La Thailandia è stanca di re Rama X
Capriccioso, accentratore, ricchissimo, il sovrano vive stabilmente in Germania ma ha ampliato i possedimenti diventando uno degli uomini più ricchi del mondo. Ma a Bangkok la gente sta per scendere in piazza per dire basta
Il giallo di Bollywood
Il giallo di Bollywood
La strana morte di Sushant Singh Rajput e le manette ai polsi dell’ex fidanzata Rhea Chakraborty: gli ingredienti del giallo che sta appassionando l’India
Non c’è vita sotto le macerie di Beirut
Non c’è vita sotto le macerie di Beirut
Dopo tre giorni di tentativi spasmodici, i soccorritori ammettono che si è trattato di un falso allarme: “Trovare qualcuno ancora in vita è molto difficile”
Beirut, ad un mese dall’esplosione
tracce di vita sotto le macerie
Beirut, ad un mese dall’esplosione<br>tracce di vita sotto le macerie
Secondo i media locali, le apparecchiature delle squadre di soccorso avrebbero rilevato “un battito cardiaco” sotto le macerie di un palazzo crollato nei dintorni del deposito esploso il 4 agosto scorso