Coronavirus, la nave dei dannati

| Appena ha attraccato in Giappone, la nave da crociera è stata controllata dal personale medico, che ha individuato 10 casi di coronavirus. Per tutti gli altri è iniziata un’odissea in mare aperto

+ Miei preferiti
Quando il personale medico del porto di Yokohama, in Giappone, ha fatto diffondere l’annuncio agli altoparlanti della “Diamond Princess”, sui 3.711 ospiti è calato il silenzio. Per 10 di loro gli esami avevano dato esito positivo, avevano contratto il coronavirus: sono stati trasportati in ospedale per le cure, ma per tutti gli altri è iniziato l’incubo di sentirsi appestati che nessuno vuole.

E dalle notizie che filtrano, a bordo sale la tensione: David Abel, un passeggero inglese che viaggia insieme alla moglie Sally, ha accusato alcuni dei suoi compagni di bordo di aver aumentato il rischio di infezione, infischiandosene delle  misure igieniche imposte dall’equipaggio: “Ho visto un turista americano soffiarsi il naso in un tovagliolo che poi ha tranquillamente lasciato sul tavolo da pranzo: è da incoscienti, visto che non è ancora chiaro come si diffonde il virus. Lo sforzo immenso del personale, che pulisce e disinfetta costantemente le aree pubbliche, i corrimano e le maniglie delle porte, finisce per non servire a niente”.

Il turista inglese ha anche parlato di cibo razionato, niente alcol e divieto assoluto di passeggiare lungo ponti e corridoi: tutti confinati nelle cabine fino a nuovo ordine. “Nessuno è in grado di prenotare i voli di ritorno perché non abbiamo idea di quando la quarantena sarà abolita: tutta la nave è in quarantena, siamo in mezzo alla baia, nessuno può salire o scendere”.

La nave ha lasciato la baia di Yokohama ed è tornata in mare aperto, mentre il comandante faceva appello all’equipaggio e i passeggeri, provenienti da 56 paesi, perché sia data piena collaborazione alle le autorità, e ha dichiarato di ritenere che la quarantena durerà circa 14 giorni, il periodo di incubazione massimo stimato per il virus. 

È andata meglio ad altri passeggeri pronti a salpare su altre navi: la “Carnival’s Princess Cruises Japan” ha annullato ogni partenza dal Giappone.

Mondo
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Convinti del pericolo da fake news che circolano in rete, decine di manifestanti hanno attaccato gli autobus che trasportavano ucraini e stranieri rientrati da Wuhan. A nulla sono serviti gli appelli e le rassicurazioni delle autorità
Coronavirus, entrano in azione i robot
Coronavirus, entrano in azione i robot
In una città della Cina centrale le autorità sanitarie hanno avviato una fase di test per la decontaminazione di aree a rischio attraverso i minirobot
Xi Jinping sotto accusa
Xi Jinping sotto accusa
Sapeva del virus e ha taciuto o è stato male informato dai funzionari locali? In entrambi i casi, il presidente cinese si trova in una situazione molto scomoda per la propria immagine
India, ragazze costrette a provare di non avere il ciclo
India, ragazze costrette a provare di non avere il ciclo
Una settantina di allieve di un istituto femminile nel Gujarat costrette dalle insegnanti a spogliarsi per verificare se fossero o meno nei giorni del ciclo mestruale
Cina: centinaia di medici infettati
Cina: centinaia di medici infettati
Il personale medico è fra il più colpito dal coronavirus, ma le autorità cinesi non confermano. Drammatico l’allarme lanciato da infermieri in quarantena: ci insegnano come fare le tute protettive con i sacchi della spazzatura
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Un Paese devastato, che deve alzare il livello di allarme dell’intero pianeta, perché secondo gli esperti questo è solo un anticipo di quello che potremmo attenderci
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
È il risultato di uno studio realizzato da quattro scienziati tedeschi: resisterebbe fino a 9 giorni su vetro, metallo e plastica
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Gli economisti temono che se non viene fermato, il virus assesterà un duro colpo al PIL mondiale, già duramente provato dalla crisi iniziata nel 2008 e mai finita
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Tutti i Paesi vicini alla Cina registrano casi, tranne il regime di Pyongyang, dove secondo l’informazione ufficiale i controlli funzionano e la prevenzione è efficientissima
Uccisa e fatta a pezzi a Cuba
Uccisa e fatta a pezzi a Cuba
Il corpo di una donna canadese di 52 anni è stato ritrovato in una valigia gettata in una discarica. La polizia ha arrestato il fidanzato, un musicista cubano molto più giovane di lei