Coronavirus: le menzogne della Cina

| Un’inchiesta del NYT svela che i cittadini cinesi sono stati tenuti all’oscuro del virus per diversi giorni. Il Paese sempre più isolato dal resto del mondo

+ Miei preferiti
Dopo le scuse dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che ammette di aver sottovalutato la pericolosità del coronavirus Wuhan, un’inchiesta del “New York Times” svela un altro risvolto inquietante: mentre le autorità sanitarie cinesi, temendo ripercussioni internazionali, il 31 dicembre scorso hanno avvisato l’OMS dell’esistenza di un nuovo virus che iniziava a preoccupare, buona parte dei cinesi è rimasta all’oscuro di tutto.

Una censura passata attraverso i media e il web, svelata da diverse testimonianze, che ha reso vulnerabile la popolazione e ritardato il possibile contenimento dell’epidemia. Anzi, mentre i primi casi colpivano paesi diversi, la Cina confermava addirittura di aver circoscritto l’epidemia, esaltando una capacità di reazione di fronte alle emergenze che da altre parti si sognano. Non era così.

Parzialmente, Zhou Xianwang, sindaco di Wuhan, ha ammesso di non aver ricevuto alcuna autorizzazione da Pechino a parlare pubblicamente del virus, lasciando che cinque milioni di persone, in quei giorni, uscissero tranquillamente dalla megalopoli cinese spargendosi in tutto il mondo.

Per il NYT la colpa di tutto questo ha un nome e un cognome: Xi Jinping, il presidente, che ha “sistematicamente sventrato istituzioni come il giornalismo, i social media, le organizzazioni non governative e altre categorie in grado di fornire prove della sua responsabilità”. E non è neanche la prima volta, ricorda il quotidiano newyorkese: era già successo nel 2018 con la febbre suina.

L’emergenza sanitaria locale lanciata dall’OMS ha accertato 7.834 casi, di cui 7.736 in Cina e 170 decessi. Altri 1.370 pazienti ricoverati sarebbero in gravi condizioni e più di 100mila persone sono sotto ossevazione. Al di fuori dei confini cinesi i casi di contagio sono 98 in 18 paesi diversi.

In tutto questo, la Cina è sempre più isolata e inizia a pagare conseguenze pesantissime: malgrado il tentativo di gettare acqua sul fuoco dell’ambasciatore cinese all’Onu Zhang Jun, che ha invitato a evitare le “reazioni eccessive”, l’elenco delle compagnie aeree che hanno sospeso i voli da e per la Cina si allunga ogni ora di più, mentre la Russia ha annunciato la chiusura della frontiera. L’economia cinese, per finire, sta attraversando il momento peggiore dagli ultimi 30 anni, ma secondo l’FMI sarà l’economia mondiale a risentirne in modo pesante, almeno nel primo trimestre dell’anno.

Mondo
Le promesse ambientali del G7
Le promesse ambientali del G7
I leader mondiali hanno concordato sull’urgenza di agire per salvare il pianeta. Ma senza fatti concreti: a quattro mesi dal COP 26 mancano ancora date e strategie
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
Un’inchiesta top secret svelata dai media avrebbe individuato 150 dipendenti della compagnia aerea australiana appartenenti a gang di bikers attive nel traffico di stupefacenti
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Si tratta per lo più di aborigeni, e alcuni avevano pochi anni. La macabra scoperta è arrivata dopo anni di indagini e segnalazioni. Per il premier Trudeau è “una pagina sconcertante nella storia del nostro Paese”
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Saki Sudo, 22 anni, ha ucciso il miliardario 77enne Kosuke Nozaki somministrandogli massicce dosi di droghe stimolanti. La polizia l’ha arrestata dopo anni di indagini
Riappare la principessa Latifa
Riappare la principessa Latifa
La figlia dello sceicco di Dubai, per cui si sono mosse anche le Nazioni Uniti, è comparsa all’improvviso in un paio di foto postate su Instagram. E' la prova che sia ancora in vita, ma non dice nulla sulle sue condizioni
La moglie manesca dell’ambasciatore
La moglie manesca dell’ambasciatore
Xiang Xueqiu, consorte dell’ambasciatore del Belgio in Corea del Sud, ha chiesto l’immunità diplomatica prima di essere accusata di aggressione dalla commessa di un negozio di abbigliamento
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Colpevole di estremismo, Olga Misik dovrà scontare 2 anni 9 mesi di arresti domiciliari. Insieme a lei condannati altri due giovani per vandalismo
Strage in una scuola in Russia
Strage in una scuola in Russia
Scene simili a quelle americane a Kazan, una città a 1000 km da Mosca: un 19enne ha ucciso 9 persone prima di essere fermato. Putin invoca una maggior stretta sulle armi
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Questa la versione dell’agenzia spaziale di Pechino, accusata di aver realizzato un booster destinato a tornare sulla Terra senza controllo
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
I detriti del Long March 5B dovrebbero rientrare nel giro delle prossime ore, ma nessuno sa con precisione dove e quando. I cinesi minimizzano, tutti gli altri sono preoccupati