Dalla Cina con dolore

| La storia di Chen Huihui ha commosso il paese del Sol Levante: quando aveva sei anni si perde alla stazione di Shangai, la ritrova 26 anni dopo un programma televisivo

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
È una storia che sarebbe piaciuta tanto ad uno di quei programmi dove la lacrima prima o poi arriva, perché fa audience. Ventisei anni fa, nel 1992, Chen Huihui prende il treno insieme al padre e una delle sue zie: cose che capitano, nulla di preoccupante in qualsiasi altra parte del mondo, ma non in Cina. Alla stazione di Shangai devono cambiare treno: scendono, la zia deve fare una commissione e raccomanda alla bambina di restare ferma e immobile davanti ad un negozio. È un attimo: una folla oceanica, che va per i fatti propri senza neanche incrociare lo sguardo, la travolge ingoiandola. Risultato: di Chen, sei anni, si perde ogni traccia. Sulle sue tracce si mettono in tanti: parenti, volontari e polizia, ma non c’è niente da fare. Sarà stata rapita, rassegnatevi, dicono ai genitori. Il caso di Chen rientra in una statistica terribile, che raccoglie quelli di migliaia di altri bambini che ogni anno scompaiono in Cina.

Per Chen non è così, ma nessuno lo sa: per 26 anni ha cercato di ritrovare la famiglia, che ai tempi viveva in una zona rurale nel nord della Cina, senza riuscirci. L’ultima speranza, quando ormai Chen è diventata una donna 32 anni, sembra offrirgliela “Baby Come Home”, un programma televisivo molto seguito che si offre di ritrovare le persone scomparse, con all’attivo almeno 2.200 ritrovamenti.

Ma perfino loro, veri professionisti della ricerca, impiegano mesi, ma alla fine, a forza di incrociare dati, si imbattono nella denuncia di un uomo che parecchi anni prima aveva smarrito la figlioletta alla stazione di Shangai. Ma visto che il tempo trascorso è davvero troppo, per avere la certezza del ritrovamento serve un’analisi del DNA.

Qualche giorno fa, Chen ha potuto riabbracciare solo suo padre, perché la mamma è morta anni fa, anche per l’infinito dolore di aver perso una figlia. Chen Huihui, ha raccontato la sua parte della vicenda: ha vagato per le strade di Shangai senza sapere dove andare. Poi ha incontrato un anziano contadino della provincia di Shandong che intenerito dalla sua storia, l’ha cresciuta come fosse stata sua figlia.

Mondo
Coppia aggredita da un cervo
Coppia aggredita da un cervo
È successo in Australia: lui è morto per le lesioni, lei è in gravi condizioni in ospedale. L’animale viveva libero nella loro tenuta
Colpo di Stato in Sudan
Colpo di Stato in Sudan
I militari hanno circondato il palazzo presidenziale: il presidente Omar al-Bashir si sarebbe dimesso: teme di finire sotto processo per genocidio. A guidare la protesta una donna misteriosa
L'Ecuador sfratta Assange
L
Via dall'ambasciata di Londra che lo ospita dal 2012 per evitare l'estradizione negli Usa. Il fondatore di WikiLeaks avrebbe pubblicato "false notizie" contro il presidente Moreno che "ora ha perso la pazienza"
Un speranza anche per Manuel
Un speranza anche per Manuel
Un clinico svizzero ha elaborato una tecnica per tentare si superare le lesioni midollari con la tecnica "Stimo". Alcuni pazienti hanno ripreso a camminare. Il caso del nuotatore azzurro sarà esaminato
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
La nonna e lo zio, che vivono a Grafton, in Australia, non si danno pace: “Era cambiato dopo un lungo viaggio in Europa”. L’ultima volta l’avevano visto un anno per un compleanno, “era normale, come sempre”
Strage moschee, sale il numero dei morti
Strage moschee, sale il numero dei morti
Uno dei 36 feriti tutt’ora ricoverati non ce l’ha fatta. Il punto sulle indagini della polizia e del premier Jacinta Arden
L’eroe di Christchurch
L’eroe di Christchurch
Si è lanciato contro l’attentatore, impedendogli di ripetere la strage che aveva appena compiuto nella prima moschea. Rifugiato afghano, racconta di aver agito d’impulso, sperando di salvare più persone possibili
Kalashnikov è diventato un drone
Kalashnikov è diventato un drone
L’azienda che porta il nome dell’inventore dell’AK-47 ha appena presentato un drone militare: può portare 3 kg di esplosivo a 130 km/h. Per gli esperti sono le prime avvisaglie della guerra tecnologica 3.0
Rom, apolidi e incontrollabili
Rom, apolidi e incontrollabili
Secondo il Cir, il nuovo decreto sicurezza allunga i tempi per ottenere la cittadinanza italiana sino a 4 anni. I Rom bloccati in un limbo
Manager Huawei fa causa al Canada
Manager Huawei fa causa al Canada
Gli Usa pronti a chiederne l'estradizione. La rabbia dei cinesi: "Grave incidente diplomatico". Meng Whanzou accusata di avere violato le sanzioni all'Iran