Dallo striptease alla metanfetamina

| Un’ex spogliarellista australiana , che non passava inosservata, nascondeva dosi di droga nella sua biancheria intima: è accusata di aver fatto almeno 13 viaggi, intascando ogni volta 100mila dollari

+ Miei preferiti
Alexandra Rose Kobelke ha sempre saputo che il suo corpo fosse un’arma di distrazione di massa. A 26 anni, con una carriera di spogliarellista ormai lasciata quasi alle spalle, aveva pensato di cambiare mestiere riciclandosi come corriere della droga: un’occupazione rischiosa, ma che con un pizzico di fortuna permette guadagni notevoli. In più, Alexandra sapeva come distrarre il personale ai controlli aeroportuali: bastava una scollatura profonda per lasciare in bella vista parti del suo seno abbondante e il gioco spesso era fatto.

Ma qualche mese fa, Alexandra è stata bloccata all’aeroporto di Sydney mentre tentava di imbarcarsi su un volo diretto in Tasmania con 150mila dollari di cocaina e metanfetamine nascoste nel suo corpo statuario.

Da quanto emerso dalle indagini, il nome di Alexandra era emerso in nel corso di una vasta operazione sul traffico di sostanze stupefacenti: e lei sono stati attribuiti decine di voli turistici fra il dicembre del 2017 e lo scorso gennaio.

La giovane si è dichiarata colpevole, raccontando di essere lei stessa una consumatrice giornaliera di cocaina da quando aveva 13 anni, svelando poi che aveva preso l’abitudine di mescolare la droga con sostanze aromatizzate che nascondeva nella biancheria intima. Il suo compito era portare modesti quantitativi di metamfetamina e cocaina in Tasmania, dove provvedeva a venderla a pusher locali per poi tornare con il denaro contante a Sydney. Alexandra era stata seguita e filmata nel corso della sua ottava visita: è stata vista vendere circa tre etti di metanfetamina, per un valore di 80mila dollari. Poco dopo, le telecamere termiche di sicurezza dell’aeroporto hanno accertato che è tornata a Sydney con circa 100mila in contanti nascosti nel suo bagaglio a mano. La Kobelke ha visitato la Tasmania 13 volte prima di essere arrestata all’aeroporto di Sydney mentre trasportava due etti di metamfetamina e 54,87 grammi fra cocaina ed ecstasy il 3 gennaio scorso, mentre tentava di fare il suo 14esimo viaggio.

A conclusione del processo, pochi giorni fa, il Presidente della Corte Suprema Alan Blow ha voluto essere clemente trattandosi del primo reato commesso da Alexandra Kobelke, condannata a due anni e otto mesi di reclusione.

Galleria fotografica
Dallo striptease alla metanfetamina - immagine 1
Dallo striptease alla metanfetamina - immagine 2
Mondo
Il coronavirus accelera:
casi raddoppiati in 24 ore
Il coronavirus accelera:<br>casi raddoppiati in 24 ore
Sono oltre 4.500, con 106 morti. Secondo gli esperti di Hong Kong il picco sarà raggiunto fra qualche mese, con 150mila casi al giorno possibili
“L’epidemia crescerà ancora”
“L’epidemia crescerà ancora”
Le previsioni degli esperti parlano di numeri sconcertanti dovuti alla facilità con cui il coronavirus di Wuhan si trasmette. La Cina ha messo in campo tutte le proprie forze, mentre gli Stati Uniti rimpatriano i propri cittadini
La Cina in lockdown
La Cina in lockdown
Per la prima volta nella storia, una metropoli di 11 milioni di abitanti è stata isolata per contenere l’avanzare del coronavirus che spaventa il mondo. Misure drastiche in tutta la Cina e allerta massima anche negli altri Paesi
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il principe ereditario saudita avrebbe violato il cellulare privato del proprietario di “Amazon”. Resta il dubbio sull’uso che è stato fatto delle informazioni carpite
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Le condizioni climatiche sono perfette per il proliferare del “funnelweb spider”, uno dei ragni più velenosi e letali al mondo. Intere colonie si stanno muovendo, ed è scattato l’allarme
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
L’allarme è scattato ovunque con controlli serrati negli aeroporti. Si teme una diffusione incontrollata con l’esodo per il capodanno cinese: riunioni di emergenza convocate dall’OMS e dalla UE
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Secondo uno studio realizzato dall’Imperial College di Londra, il numero di casi del coronavirus potrebbero essere sottovalutati: i 50 confermati in Cina sarebbero molti di più. Nuove procedure di controllo in diversi aeroporti americani
Cina, al via la più grande
migrazione umana di sempre
Cina, al via la più grande<br>migrazione umana di sempre
Tre miliardi di viaggi in occasione del Capodanno cinese: è la stima degli spostamenti che i cinesi faranno per la più importante e sentita delle festività. Un esodo che non spaventa il Paese, pronto ad affrontare la marea umana
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
È l’ipotesi a cui sono giunti diversi Paesi, anche attraverso notizie delle intelligence. L’Iran nega con forza: nessun missile partito per sbaglio
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Il calcolo per valutare l’impatto delle violente proteste degli ultimi mesi, ma la stima è per difetto, visto che non include i minori di 18 anni, che in realtà rappresentano la parte più cospicua