Dateci Bitcoin, vi daremo del pollo

| Non è un offesa, ma un’offerta commerciale lanciata via Twitter dalla filiale canadese della catena fast-food KCF: si accettano pagamenti con criptovaluta

+ Miei preferiti
Per qualcuno sono un business e per altri una bufala epocale, ma per la maggior parte del mondo l’equivalente di un punto interrogativo. Ma dal colosso fast-food “KFC”, l’impero americano basato sul pollo fritto del Kentucky, arriva un’occasione per trasferire la criptomoneta dalla bocca all’apparato digerente di tutti. O per lo meno, di coloro che in Canada vorranno approfittare del “Bitcoin Bucket”, uno speciale secchiello che racchiude 10 tender, due filetti di pollo, patatine fritte waffle, salse e contorno: il tutto alla modica cifra di un Bitcoin.

L’idea, lanciata via Twitter con lo slogan “Forse non sappiamo esattamente cosa siano e come funzionano, ma questo non si metterà sicuramente tra voi e un pollo buono da leccarsi le dita”, non è però una novità assoluta sull’interesse con cui il velocissimo mondo del fast-food guarda alle valute del futuro. Qualche mese fa, la filiale di “Burger King” aveva addirittura lanciato la propria criptovaluta, il “Whoppercoin”, subito accantonata perché veicolo potenzialmente utile per riciclare denaro di provenienza sospetta.

Il mistero Bitcoin

Sale e scende, come la marea: ai primi giorni di ottobre dello scorso anno, pochi mesi fa, un Bitcoin valeva 235 dollari, diventati 334 poche settimane dopo e oggi svalutati della metà del valore. Il timore è proprio questo, l’estrema inaffidabilità delle monete virtuali, da scambiare via internet senza alcun controllo centrale. Ogni risparmiatore, sempre che il termine valga ancora, ha la facoltà di costruirsi in completo anonimato il proprio “wallet”, il portafoglio, protetto da sistemi di sicurezza informatica con codici che arrivano a superare le 10 cifre.

Se si tratti della moneta del futuro o meno è presto per dirlo, ma uno scossone alla supremazia delle banche c’è, e si fa sentire. In America, le colonnine bancomat per tramutare monete elettroniche in dollari veri sono ormai un centinaio, contro le quasi settanta del Canada e le sei presenti attualmente in Italia. Lo stesso vale per negozi ed attività commerciali: sempre di più, anche se la scelta finisce per fare notizia, sono quelli scrivono in vetrina di accettare pagamenti in moneta elettronica.

La più celebre si chiama “Bitcoin”, nasce nel 2009 da un anonimo inventore, celato dallo pseudonimo Satoshi Nakamoto. Nel 2012, il controvalore dell’economia Bitcoin era calcolato in 140 milioni di dollari americani, salito un anno dopo a 1,4 miliardi fino ad arrivare pochi mesi dopo a quota sei miliardi.

Mondo
Si fingeva pilota Lufthansa per volare gratis
Si fingeva pilota Lufthansa per volare gratis
Come nel film con Leonardo DiCaprio, un indiano di 48 anni indossava una divisa da pilota per sfruttare le agevolazioni aeroportuali riservate ai piloti e viaggiare gratis
Dallo striptease alla metanfetamina
Dallo striptease alla metanfetamina
Un’ex spogliarellista australiana , che non passava inosservata, nascondeva dosi di droga nella sua biancheria intima: è accusata di aver fatto almeno 13 viaggi, intascando ogni volta 100mila dollari
Hong Kong, l’ultimo scontro
Hong Kong, l’ultimo scontro
Da due giorni, centinaia di manifestanti sono asserragliati all’interno di un’università: l’edificio è circondato dalla polizia, che impedisce a chiunque di entrare e uscire. Gli scontri si fanno sempre più violenti
UK: pedofilo condannato solo a due anni perché malato
UK: pedofilo condannato solo a due anni perché malato
Infuria la polemica: sull’iPad di John Connell, un anziano pedofilo schedato, la polizia ha trovato 8.000 immagini pedopornografiche. Ma il giudice ha mitigato la condanna perché l’uomo è gravemente malato di cuore
Il sesto bambino ucciso a Rio da proiettili vaganti
Il sesto bambino ucciso a Rio da proiettili vaganti
Ketellen Umbelino de Oliveira Gomes, 5 anni, è stata colpita sulla bici della mamma, mentre andava a scuola. La polizia ha arrestato un narcotrafficante che era ricercato per altri due omicidi
Scoperto un giro di pedofilia nelle scuole afghane
Scoperto un giro di pedofilia nelle scuole afghane
Secondo l’organizzazione umanitaria che ha denunciato il caso, il traffico potrebbe essere responsabile di abusi si più di 500 ragazzi. Ma per evitare il disonore le vittime tacciono, e i responsabili non vengono nemmeno accusati
Io ero Mia
Io ero Mia
La vicenda di una giovane americana di origini libanesi che per due anni è stata una stella del porno. Una scena hard girata con il hijab le è valsa la condanna a morte dei gruppi terroristici
Cina: 51 bimbi feriti nell’attacco ad una scuola materna
Cina: 51 bimbi feriti nell’attacco ad una scuola materna
Un uomo si è arrampicato sul tetto della scuola e spruzzato soda caustica su bambini e insegnanti. Fermato poco dopo, ha raccontato di averlo fatto in segno di protesta
Il genocidio dimenticato dei Rohingya
Il genocidio dimenticato dei Rohingya
Senza una terra e privi di ogni diritto, vivono in Birmania, al confine con il Bangladesh, e secondo le Nazioni Uniti sono vittime di una vera pulizia etnica. Ora, il paese asiatico è stato citato a giudizio da 57 Stati diversi
Lo storico napoleonico diventato assassino
Lo storico napoleonico diventato assassino
Oleg Sokolov, 63 anni, celebre in tutto il mondo per i suoi studi napoleonici, ripescato nelle acque del fiume di San Pietroburgo mentre tentava di disfarsi del corpo smembrato della fidanzata 22enne