Dateci Bitcoin, vi daremo del pollo

| Non è un offesa, ma un’offerta commerciale lanciata via Twitter dalla filiale canadese della catena fast-food KCF: si accettano pagamenti con criptovaluta

+ Miei preferiti
Per qualcuno sono un business e per altri una bufala epocale, ma per la maggior parte del mondo l’equivalente di un punto interrogativo. Ma dal colosso fast-food “KFC”, l’impero americano basato sul pollo fritto del Kentucky, arriva un’occasione per trasferire la criptomoneta dalla bocca all’apparato digerente di tutti. O per lo meno, di coloro che in Canada vorranno approfittare del “Bitcoin Bucket”, uno speciale secchiello che racchiude 10 tender, due filetti di pollo, patatine fritte waffle, salse e contorno: il tutto alla modica cifra di un Bitcoin.

L’idea, lanciata via Twitter con lo slogan “Forse non sappiamo esattamente cosa siano e come funzionano, ma questo non si metterà sicuramente tra voi e un pollo buono da leccarsi le dita”, non è però una novità assoluta sull’interesse con cui il velocissimo mondo del fast-food guarda alle valute del futuro. Qualche mese fa, la filiale di “Burger King” aveva addirittura lanciato la propria criptovaluta, il “Whoppercoin”, subito accantonata perché veicolo potenzialmente utile per riciclare denaro di provenienza sospetta.

Il mistero Bitcoin

Sale e scende, come la marea: ai primi giorni di ottobre dello scorso anno, pochi mesi fa, un Bitcoin valeva 235 dollari, diventati 334 poche settimane dopo e oggi svalutati della metà del valore. Il timore è proprio questo, l’estrema inaffidabilità delle monete virtuali, da scambiare via internet senza alcun controllo centrale. Ogni risparmiatore, sempre che il termine valga ancora, ha la facoltà di costruirsi in completo anonimato il proprio “wallet”, il portafoglio, protetto da sistemi di sicurezza informatica con codici che arrivano a superare le 10 cifre.

Se si tratti della moneta del futuro o meno è presto per dirlo, ma uno scossone alla supremazia delle banche c’è, e si fa sentire. In America, le colonnine bancomat per tramutare monete elettroniche in dollari veri sono ormai un centinaio, contro le quasi settanta del Canada e le sei presenti attualmente in Italia. Lo stesso vale per negozi ed attività commerciali: sempre di più, anche se la scelta finisce per fare notizia, sono quelli scrivono in vetrina di accettare pagamenti in moneta elettronica.

La più celebre si chiama “Bitcoin”, nasce nel 2009 da un anonimo inventore, celato dallo pseudonimo Satoshi Nakamoto. Nel 2012, il controvalore dell’economia Bitcoin era calcolato in 140 milioni di dollari americani, salito un anno dopo a 1,4 miliardi fino ad arrivare pochi mesi dopo a quota sei miliardi.

Mondo
Star della TV russa si massacra un occhio
Star della TV russa si massacra un occhio
Valeria Khusnutdinova, giovanissima star di un reality di grande successo, è tornata a casa ubriaca e ha tentato di togliersi la lente a contatto, provocandosi dei danni seri
Dove si muore di più
Dove si muore di più
Un rapporto di un’agenzia dell’Onu ha esaminato i dati globali delle morti violente nel mondo intero. Si muore di più in Sudamerica, anche se per diverse zone del pianeta è ancora difficile avere stime precise
Massacro in Papua Nuova Guinea
Massacro in Papua Nuova Guinea
Almeno 24 persone barbaramente uccise in scontri tribali che infiammano una delle regioni più remote del paese. Il premier promette giustizia
Canada: assolto per due stupri
Canada: assolto per due stupri
L’incredibile vicenda processuale del tribunale di Ottawa: la versione di un uomo accusato di stupro e violenza da due donne, è stata ritenuta dal giudice la più attendibile
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Il gruppo pentastellato ancora alla ricerca di un partner in Europa per contare qualcosa, anche se poco. Dopo il No di mezzo Parlamente, Farage, teorico della Brexit sembrerebbe orientato ad accoglierli. Ma è un guaio lo stesso
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha diffuso un report sui movimenti del 2018: numeri impressionanti
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
In un villaggio russo si è consumata una tragedia che ha come vittima una giovane di 24 anni, madre di bimbi piccoli, e un uomo sposato che voleva impedirle di raccontare ogni cosa a sua moglie
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
300mila persone evacuate per il secondo ciclone tropicale dell’anno: attesi venti fino a 175 km/h, con forti piogge e allagamenti
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Faceva parte dei “Mongrel Mob”, una delle più feroci gang di bikers del mondo, e si è fatto tatuare il volto con la parola “Notorius”. Ed ora trova difficile essere accettato
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
La direttrice dell’organismo delle Nazioni Unite che si occupa del disarmo ha svelato che i rischi di un conflitto hanno raggiunto il massimo dai tempo della seconda guerra mondiale