Dove insegnano la felicità

| È andato esaurito in poche ore un corso dell’Università di Yale che insegna a guardare la vita con positività

+ Miei preferiti
Di Germano Longo
Una cosa così non si era mai vista, nei 317 anni di vita dell’Università di Yale, prestigiosa culla di cultura che ha allevato premi Nobel e Pulitzer, inventori, industriali e ben cinque presidenti degli Stati Uniti. Mai successo prima, che un solo corso fosse sommerso dalle richieste di iscrizione in poche ore, come i biglietti di un concerto degli U2.

Il motivo di tanto successo si chiama “Psycology and the Good Life”, più o meno come imparare ad essere felici. Un desiderio comune al genere umano, a cui i più grandi nomi della letteratura, del cinema e della poesia hanno dedicato così tante opere da poter riempire intere biblioteche parlando di felicità perse o incontrate.

Ma soprattutto, e questo è forse il segnale più importante da cogliere, emerge in modo prorompente il desiderio dei giovani di imparare a vivere in modo diverso dalle generazioni che li hanno preceduti, godendosi la vita, anche se la crisi (eccetera) consigliano profilo basso e facce meste.

A Yale è bastato affiggere nei corridoi l’annuncio del corso per veder piombare 300 iscritti, diventati 900 tre giorni dopo, e poi giù fino a completare i 1.200 posti disponibili. Un terzo degli iscritti al triennio di Yale.

Due lezioni a settimana tenute da Laurie Santos, giovane docente del “Department of Psycology”, che al “New York Times” ha spiegato: “Dopo gli anni delle superiori, trascorsi a mettere in secondo piano la felicità, gli studenti vogliono imparare a guardare la vita con un sorriso”. Il ciclo sulla felicità nasce anche da un preoccupante studio del 2013, in cui si evidenziava che oltre la metà degli studenti dei corsi di laurea di primo livello fa ricorso a cure e supporti mentali.

Materie del corso l’analisi dei cambiamenti necessari, il miglioramento delle prestazioni, le armi per combattere lo stress e come imparare a guardare la vita con ottimismo.

Secondo Martin Selingman, padre della psicologia positiva, il 60% della felicità è una questione genetica, e solo il 40 che avanza dipende invece da ognuno di noi. Eppure, secondo una ricerca dell’Università di Harward, la felicità è contagiosa: chi vive accanto ad una persona felice ha il 25% di probabilità in più di diventarlo anche lui.

Mondo
Il giallo della lettera
delle infermiere di Wuhan
Il giallo della lettera<br>delle infermiere di Wuhan
Pubblicata sul sito di una rivista scientifica, è scomparsa ad un giorno di distanza dalla comparsa. Racconta le difficoltà in cui vivono medici e infermieri in servizio a Wuhan, e smascherano l’ottimismo di Pechino
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Convinti del pericolo da fake news che circolano in rete, decine di manifestanti hanno attaccato gli autobus che trasportavano ucraini e stranieri rientrati da Wuhan. A nulla sono serviti gli appelli e le rassicurazioni delle autorità
Coronavirus, entrano in azione i robot
Coronavirus, entrano in azione i robot
In una città della Cina centrale le autorità sanitarie hanno avviato una fase di test per la decontaminazione di aree a rischio attraverso i minirobot
Xi Jinping sotto accusa
Xi Jinping sotto accusa
Sapeva del virus e ha taciuto o è stato male informato dai funzionari locali? In entrambi i casi, il presidente cinese si trova in una situazione molto scomoda per la propria immagine
India, ragazze costrette a provare di non avere il ciclo
India, ragazze costrette a provare di non avere il ciclo
Una settantina di allieve di un istituto femminile nel Gujarat costrette dalle insegnanti a spogliarsi per verificare se fossero o meno nei giorni del ciclo mestruale
Cina: centinaia di medici infettati
Cina: centinaia di medici infettati
Il personale medico è fra il più colpito dal coronavirus, ma le autorità cinesi non confermano. Drammatico l’allarme lanciato da infermieri in quarantena: ci insegnano come fare le tute protettive con i sacchi della spazzatura
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Un Paese devastato, che deve alzare il livello di allarme dell’intero pianeta, perché secondo gli esperti questo è solo un anticipo di quello che potremmo attenderci
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
È il risultato di uno studio realizzato da quattro scienziati tedeschi: resisterebbe fino a 9 giorni su vetro, metallo e plastica
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Gli economisti temono che se non viene fermato, il virus assesterà un duro colpo al PIL mondiale, già duramente provato dalla crisi iniziata nel 2008 e mai finita
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Tutti i Paesi vicini alla Cina registrano casi, tranne il regime di Pyongyang, dove secondo l’informazione ufficiale i controlli funzionano e la prevenzione è efficientissima