Giappone: che siano gli uomini a fare la spesa

| “Le donne perdono tempo alla ricerca di offerte e prezzi migliori, mentre gli uomini comprano quel che gli viene detto e se ne vanno”: la provocatoria proposta del sindaco di Osaka fa discutere e alza la polemica

+ Miei preferiti
Sai come sono le donne: dagli un supermercato, un carrello e un po’ di tempo, e per tirarle fuori servirà un fucile narcotizzante. Una massima che pare valga per tutto il mondo, compreso il Giappone, dove Ichiro Matsui, sindaco di Osaka, terza città più popolosa del Paese, ha lanciato la provocatoria proposta di consentire solo agli uomini di andare a fare la spesa, perché le loro consorti impiegano troppo e favoriscono il sovraffollamento dei supermercati. “Le donne impiegano più tempo a fare la spesa perché valutano l’offerta e il prezzo migliore. Gli uomini invece mettono nel carrello quello che gli viene detto di comprare e se ne vanno”.

Le donne rappresentano il 51% della popolazione giapponese, secondo i dati della Banca Mondiale, ma in compenso il Giappone è al 110° posto su 149 paesi nell’indice del World Economic Forum che misura il grado di uguaglianza di genere. La frase sessista del sindaco ha spinto la popolare giornalista giapponese Shoko Egawa a twittare che “chi non sa nulla della vita quotidiana dovrebbe evitare certi commenti”.

Osaka è in stato di emergenza dal 7 aprile. I commenti di Matsui sono arrivati dopo aver suggerito ai supermercati di limitare il numero di clienti nelle corsie e raccomandato alla popolazione di fare la spesa una volta ogni due o tre giorni.

Nelle ultime settimane, il Giappone si è dato da fare per contenere un aumento dei casi di coronavirus, con un picco dei contagi che attualmente hanno raggiunto i 11.950 casi confermati, con 299 decessi. 

Il forte aumento ha spinto il primo ministro Shinzo Abe a estendere lo stato di emergenza da sette prefetture a tutto il Paese, anche per via del report diffuso da un team di esperti che teme più di 400mila morti legate al coronavirus se non si adottano con urgenza misure come il distanziamento sociale. Ma la maggior parte dei decessi, hanno avvertito, potrebbe derivare dalla mancanza di ventilatori polmonari. Questa settimana il Paese ha aumentato il numero di strutture di test a Tokyo e in altre prefetture, ma la carenza di medici, unita a tassi di test relativamente bassi e la mancanza di disposizioni per il telelavoro significa che dovranno essere applicate misure più severe. A metà aprile, il Giappone aveva testato solo circa 90.000 persone rispetto alle oltre 513.000 della Corea del Sud, che ha una popolazione di 51 milioni di abitanti, rispetto ai 127 milioni di giapponesi.

Mondo
La Cina ammette: i nostri vaccini sono poco efficaci
La Cina ammette: i nostri vaccini sono poco efficaci
In un insolito bagno di umiltà pubblica, il capo del centro per il controllo e la prevenzione delle malattie ha ammesso la scarsa efficacia della profilassi cinese rispetto agli altri vaccini
L’ONU in pressing sulle principesse scomparse
L’ONU in pressing sulle principesse scomparse
L’alto Commissario per i Diritti Umani ha chiesto un incontro con il nuovo ambasciatore di Dubai all’ONU. Chiederanno la prova in vita e di poter parlare con Latifa e Shamsa, di cui si è persa ogni traccia
Sri Lanka, fra le miss volano gli stracci
Sri Lanka, fra le miss volano gli stracci
La vincitrice dell’edizione 2019 ha strappato la corona dalla testa della neo eletta accusandola di essere divorziata. Il tutto in diretta televisiva
Rischiano grosso le modelle nude su un balcone di Dubai
Rischiano grosso le modelle nude su un balcone di Dubai
Almeno 40 gli arresti, mentre monta l’indignazione degli Emirati Arabi Uniti, dove le leggi sull’oscenità sono assai rigorose. Il servizio fotografico era destinato ad un sito per adulti (foto: Daily Mail)
Hong Kong, condannati gli attivisti pro-democrazia
Hong Kong, condannati gli attivisti pro-democrazia
Un tribunale li ha ritenuti colpevoli di aver organizzato la grande protesta di piazza del 2019: rischiano fino a cinque anni di reclusione
Myanmar, l’ecatombe
che non interessa a nessuno
Myanmar, l’ecatombe<br>che non interessa a nessuno
L’Occidente si limita a condannare, mentre dall’ex Birmania giungono notizie di massacri quotidiani e di una situazione sanitaria pronta ad esplodere. Iniziano a mancare cibo, acqua e generi di prima necessità
Le disperate manovre per liberare la Even Given
Le disperate manovre per liberare la Even Given
Le autorità del Canale di Suez autorizzano la rimozione di 20.000 metri cubi di sabbia dal fondale per liberare l’enorme portacontainer. Un blocco che può avere conseguenze pesanti
Pioggia e topi, le piaghe dell’Australia
Pioggia e topi, le piaghe dell’Australia
Giorni di intense precipitazioni hanno causato un’alluvione che ha costretto le autorità a sfollare 18mila persone. La situazione è complicata da un’invasione di topi, attirati dall’eccezionale raccolto di grano
Cina, due canadesi a processo per spionaggio
Cina, due canadesi a processo per spionaggio
Dopo 18 mesi di reclusione in una località segreta, iniziano i due processi a carico di Michael Kovrig e Michael Spavor, due canadesi arrestati come ripercussione per l’arresto della top manager Huawei
La più celebre serial killer australiana potrebbe essere innocente
La più celebre serial killer australiana potrebbe essere innocente
Kathleen Folbigg è stata condannata per l’omicidio dei suoi quattro figli: ma secondo le più recenti scoperte scientifiche, la causa più probabile sarebbe un’anomalia genetica trasmessa ai bimbi, che ha causato la “morte in culla”