Giappone, il mistero della nave fantasma piena di morti

| I corpi di 7 persone, di cui due decapitate, sono stati rinvenuti all’interno di una piccola imbarcazione che si è arenata sulle coste dell’isola giapponese di Sado

+ Miei preferiti
È un mistero ancora tutto da chiarire, quello dell’imbarcazione che le correnti hanno portato fino alle coste dell’isole di Sado, in Giappone. Il primo ad avvistare l’imbarcazione finita a riva è stato un agente di polizia che passava per caso: all’interno la macabra scoperta dei corpi senza vita di sette persone, ormai quasi “ridotti allo stato scheletrico”, secondo le poche informazioni che al momento filtrano. Dopo aver delimitato la zona, una perquisizione più approfondita dell’imbarcazione ha portato alla scoperta di due teste mozzate.

Secondo una prima ricostruzione, si ritiene che l’imbarcazione fantasma sia arrivata dalla Corea del Nord, poiché le fiancate sono segnate con numeri e lettere coreane dipinte con la tradizionale vernice rossa.

In realtà, le navi fantasma in questa zona del Giappone non sono una novità: per anni le imbarcazioni nordcoreane abbandonate in mare si sono riversate sulle coste nipponiche. Si pensa siano le conseguenze di naufragi e incidenti dovuti alle rigide condizioni climatiche invernali del Mar del Giappone. Ma questa volta, le due teste mozzate fanno pensare a ben altro.

Mondo
Filippine: «Aprire il fuoco contro chi viola la quarantena»
Filippine: «Aprire il fuoco contro chi viola la quarantena»
L'esagerato presidente Duterte si è esibito in un nuovo show televisivo in cui ha invocato la tolleranza zero contro chi continua a uscire di casa. La polizia ha risposto picche: “Non lo faremo”
Weinstein positivo al coronavirus
Weinstein positivo al coronavirus
L’ex produttore condannato per reati sessuali sarebbe in isolamento nel piccolo carcere di Alden
India, impiccati i killer di Nirbhaya
India, impiccati i killer di Nirbhaya
Quattro balordi che nel dicembre del 2012 hanno violentato, torturato e ucciso una studentessa, sono saliti sul patibolo. La vicenda di Nirbhaya ha contribuito a inasprire le pene contro la piaga dello stupro
Corea del Nord, dove il coronavirus non arriva
Corea del Nord, dove il coronavirus non arriva
Una probabilità ritenuta non credibile, ma che Pyongyang continua ad affermare con ostinatezza. A dimostrare il contrario la scelta di costruire un nuovo ospedale in tempi brevissimi
Giappone, il killer dei disabili condannato a morte
Giappone, il killer dei disabili condannato a morte
Il 26 luglio 2016, l’ex infermiere Satoshi Uematsu ha ucciso nel sonno 19 disabili ospiti di un centro di assistenza. Quattro anni dopo, il tribunale di Yokohama l’ha condannato all’impiccagione
La sfida della Birmania
La sfida della Birmania
L’Union Solidarity and Development Party contro la National League for Democracy, come dire i militari contro Aung San Suu Kyi: il futuro di uno dei più poveri stati al mondo è in gioco tra schermaglie e minacce dei due schieramenti
Danneggia un Moai dell’Isola di Pasqua con un pick-up
Danneggia un Moai dell’Isola di Pasqua con un pick-up
Un cileno, arrestato dalla polizia, si è schiantato su uno dei preziosi e antichissimi busti di Rapa Nui. Da tempo, le autorità chiedevano norme e regole stradali più strette
Domati tutti gli incendi in Australia
Domati tutti gli incendi in Australia
Dopo oltre 240 giorni, il New South Wales australiano è finalmente libero dai devastanti roghi che hanno messo il Paese in ginocchio
Il prezzo del coronavirus in Cina
Il prezzo del coronavirus in Cina
Le ambizioni e i programmi economici si stanno sgretolando davanti alla censura che fin dall’inizio ha dominato la vicenda del virus. L’opinione pubblica cinese è sempre più scontenta, amareggiata e arrabbiata
Il giallo della lettera delle infermiere di Wuhan
Il giallo della lettera delle infermiere di Wuhan
Pubblicata sul sito di una rivista scientifica, è scomparsa ad un giorno di distanza dalla comparsa. Racconta le difficoltà in cui vivono medici e infermieri in servizio a Wuhan, e smascherano l’ottimismo di Pechino