Gli ebrei protestano per il segno del naso

| Il “naso ebreo”, una diceria che si trascina da secoli, è entrata nel linguaggio dei segni di un dizionario online diffuso in Belgio, ma la comunità ebrea ha chiesto di rimuoverlo

+ Miei preferiti
Un’organizzazione che rappresenta le comunità ebraiche in Europa ha chiesto la rimozione di una rappresentazione “razzista e umiliante” degli ebrei nella lingua dei segni, così come indicato da un dizionario online pubblicato in Belgio. Da secoli, circola il mito del “naso ebreo”, indicato come “grosso, aquilino, grottesco e molto caricaturale”. Va da sé che gli ebrei hanno il proprio naso, esattamente come tutti gli altri, ma una vecchia credenza legata a farneticanti studi fisiognomici attribuisce al popolo ebreo la peculiarità distintiva di avere grandi nasi a uncino.

La rappresentazione è uno degli oltre 10.000 segni di una guida visiva online riconosciuta dal governo fiammingo per coordinare e uniformare la lingua dei segni nella regione delle Fiandre.

Secondo il dizionario, ci sono tre modi per indicare la parola “ebreo”: accarezzandosi il mento, un’azione usata nel linguaggio dei segni britannico, oppure fingendo di toccare con le dita i lunghi riccioli oppure gesticolando con il dito sul naso formando un uncino. Il dizionario è stato recentemente aggiornato affermando che i segni non hanno una connotazione negativa, ma l’Università di Gand, che ospita sul suo sito web il centro di lingua dei segni fiammingo, ha ricevuto una nota di protesta con la richiesta di rimozione e rettifica.

Secondo Menachem Margolin, membro dell’Associazione Ebraica Europea, “Quello con le ciocche di capelli è accettabile, anche se fuorviante, mentre il gesto del naso a uncino per definire un ebreo sono è un segno razzista e umiliante”. Lisa Rombouts, portavoce del Centro fiammingo della lingua dei segni, ha assicurato che sarebbe stata pubblicata una nuova edizione del dizionario in grado di risolvere la questione: “Il gesto è probabilmente la variante più antica del dizionario e il video è sul nostro sito da 15 anni: non vogliamo cancellarlo, perché un dizionario descrive la situazione attuale. Vorremmo correggerlo, ma purtroppo, negli ultimi anni non è stato possibile rinnovare il dizionario perché abbiamo ricevuto per mancanza di sovvenzioni”.

Il mese scorso, il dizionario della lingua dei segni in Nuova Zelanda è stato criticato per una serie di rappresentazioni considerate discriminanti: insieme al gesto del naso per gli eberi, uno dei modi per descrivere il popolo cinese consiste nel tirare l’angolo dell’occhio, mentre il termine gay è rappresentato premendo una mano sul naso. Rappresentazioni che nel 2004 sono state bandite agli interpreti dei segni che lavorano per le televisioni del Regno Unito.

Mondo
Le promesse ambientali del G7
Le promesse ambientali del G7
I leader mondiali hanno concordato sull’urgenza di agire per salvare il pianeta. Ma senza fatti concreti: a quattro mesi dal COP 26 mancano ancora date e strategie
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
Un’inchiesta top secret svelata dai media avrebbe individuato 150 dipendenti della compagnia aerea australiana appartenenti a gang di bikers attive nel traffico di stupefacenti
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Si tratta per lo più di aborigeni, e alcuni avevano pochi anni. La macabra scoperta è arrivata dopo anni di indagini e segnalazioni. Per il premier Trudeau è “una pagina sconcertante nella storia del nostro Paese”
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Saki Sudo, 22 anni, ha ucciso il miliardario 77enne Kosuke Nozaki somministrandogli massicce dosi di droghe stimolanti. La polizia l’ha arrestata dopo anni di indagini
Riappare la principessa Latifa
Riappare la principessa Latifa
La figlia dello sceicco di Dubai, per cui si sono mosse anche le Nazioni Uniti, è comparsa all’improvviso in un paio di foto postate su Instagram. E' la prova che sia ancora in vita, ma non dice nulla sulle sue condizioni
La moglie manesca dell’ambasciatore
La moglie manesca dell’ambasciatore
Xiang Xueqiu, consorte dell’ambasciatore del Belgio in Corea del Sud, ha chiesto l’immunità diplomatica prima di essere accusata di aggressione dalla commessa di un negozio di abbigliamento
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Colpevole di estremismo, Olga Misik dovrà scontare 2 anni 9 mesi di arresti domiciliari. Insieme a lei condannati altri due giovani per vandalismo
Strage in una scuola in Russia
Strage in una scuola in Russia
Scene simili a quelle americane a Kazan, una città a 1000 km da Mosca: un 19enne ha ucciso 9 persone prima di essere fermato. Putin invoca una maggior stretta sulle armi
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Questa la versione dell’agenzia spaziale di Pechino, accusata di aver realizzato un booster destinato a tornare sulla Terra senza controllo
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
I detriti del Long March 5B dovrebbero rientrare nel giro delle prossime ore, ma nessuno sa con precisione dove e quando. I cinesi minimizzano, tutti gli altri sono preoccupati