"Ho firmato la tua condanna a morte"

| Sferzante il giudice di Larry Nassar, il medico Usa delle nazionali che ha abusato di decine di atlete. "Da te non manderei nemmeno i miei cani". Chiesti 175 anni di carcere. Lui alle vittime: "Sconvolto dal male che vi ho fatto"

+ Miei preferiti

 "Ho appena firmato la sua condanna a morte" ha detto la giudice Rosemarie Aquilina. Prima di leggere la sentenza, la giudice ha letto una lettera che il medico aveva scritto due mesi fa, dopo essersi dichiarato colpevole. In quella lettera, affermava di non essere stato trattato giustamente perché era un bravo dottore.

"Lei lo ha fatto per il suo piacere e per avere il controllo. Questa lettera mi dice che non ha ancora riconosciuto quello che ha fatto e che crede ancora, in qualche modo, di avere ragione, che è un dottore, che lei era autorizzato, che non deve ascoltare e che ha praticato dei trattamenti medici" ha detto la giudice, aggiungendo: "Non manderei i miei cani da lei, signore". Poi, ha dichiarato che "deve esserci un'indagine imponente sul perché non si sia agito, sul perché ci sia stato silenzio. La giustizia richiede più di quello che posso fare in questo tribunale".

Prima di rivolgersi a Nassar, la giudice aveva voluto pronunciare alcune parole verso le donne che hanno accusato il medico: "Non siete più delle vittime, ne siete uscite vincitrici. Siete forti".

In precedenza, aveva preso la parola Nassar: "Le vostre parole - ha detto, rivolgendosi alle vittime - hanno avuto un effetto emozionale significativo e mi hanno scosso fin nel profondo. Riconosco anche che quello che provo io non è niente in confronto al trauma, al dolore e alla distruzione emotiva che voi tutte state provando". "Non ci sono parole per descrivere quanto sia dispiaciuto per quello che è successo" ha concluso.

Mondo
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
La direttrice dell’organismo delle Nazioni Unite che si occupa del disarmo ha svelato che i rischi di un conflitto hanno raggiunto il massimo dai tempo della seconda guerra mondiale
Rissa al parlamento di Hong Kong
Rissa al parlamento di Hong Kong
Quattro deputati portati via in barella al temine di una scazzottata scatenata dagli emendamenti di una legge che facilita l’estradizione verso il resto della Cina
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
A 66 anni, Rama X è salito sull’altare per la quarta volta: la fortunata è una ex assistente di volo della Thay Airway. Il paese è in festa
Indonesia: strage di scrutatori
Indonesia: strage di scrutatori
Quasi 300 morti e 2.000 ricoveri fra coloro che devono controllare le schede di 193 milioni di votanti. Le famiglie saranno risarcite
Coppia aggredita da un cervo
Coppia aggredita da un cervo
È successo in Australia: lui è morto per le lesioni, lei è in gravi condizioni in ospedale. L’animale viveva libero nella loro tenuta
Colpo di Stato in Sudan
Colpo di Stato in Sudan
I militari hanno circondato il palazzo presidenziale: il presidente Omar al-Bashir si sarebbe dimesso: teme di finire sotto processo per genocidio. A guidare la protesta una donna misteriosa
L'Ecuador sfratta Assange
L
Via dall'ambasciata di Londra che lo ospita dal 2012 per evitare l'estradizione negli Usa. Il fondatore di WikiLeaks avrebbe pubblicato "false notizie" contro il presidente Moreno che "ora ha perso la pazienza"
Un speranza anche per Manuel
Un speranza anche per Manuel
Un clinico svizzero ha elaborato una tecnica per tentare si superare le lesioni midollari con la tecnica "Stimo". Alcuni pazienti hanno ripreso a camminare. Il caso del nuotatore azzurro sarà esaminato
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
La nonna e lo zio, che vivono a Grafton, in Australia, non si danno pace: “Era cambiato dopo un lungo viaggio in Europa”. L’ultima volta l’avevano visto un anno per un compleanno, “era normale, come sempre”
Strage moschee, sale il numero dei morti
Strage moschee, sale il numero dei morti
Uno dei 36 feriti tutt’ora ricoverati non ce l’ha fatta. Il punto sulle indagini della polizia e del premier Jacinta Arden