I parenti di Brenton Tarrant sotto shock

| La nonna e lo zio, che vivono a Grafton, in Australia, non si danno pace: “Era cambiato dopo un lungo viaggio in Europa”. L’ultima volta l’avevano visto un anno per un compleanno, “era normale, come sempre”

+ Miei preferiti
I primi ad essere sotto shock per il folle gesto di Brenton Tarrant sono i suoi familiari. Per la prima volta, dalla strage nelle due moschee di Christchurch, la nonna Marie Fitzgerald e lo zio Terry, si dicono “devastati” dalla scia di sangue lasciata da loro nipote. Da Grafton, nel New South Wales, hanno ammesso il loro shock e il loro orrore.

“Ci dispiace molto per le famiglie, per i morti e i feriti. Non riesco a pensare a nient’altro”, ha confidato Terry Fitzgerald alla rete televisiva australiana “Channel Nine”. Quell’uomo diventato un mostro assetato di sangue era stato un bravo ragazzo appassionato di computer e videogiochi, “anche se aveva poca voglia di studiare”. Raggiunto il diploma, “a mala pena”, aveva rinunciato all’università dedicandosi a “Bitcoin” riuscendo a trasformarla in una fonte di reddito. Con quei soldi, Brenton ha viaggiato molto attraversando per due anni, tra il 2016 ed il 2018, l’Europa, la Turchia e la Bulgaria. “È durante quei viaggi che in lui è cambiato qualcosa: quando è tornato sembrava un’altra persona”.

Un anno fa era tornato a Grafton per la festa di compleanno di sua sorella ed era “assolutamente normale”.

La polizia ha confermato di aver eseguito due mandati di perquisizione nel New South Wales in relazione all’indagine sulla strage di Christchurch, e David Tipple, proprietario di “Gun City”, un negozio di armi neozelandese, ha ammesso che Tarrant aveva comprato armi da fuoco e munizioni online dal suo negozio tra dicembre 2017 e marzo 2018.

“La MSSA (Military-style semi automatic), non arriva da Gun City. A Tarrant abbiamo venduto solo armi da fuoco di categoria A. Come da prassi, l’ordine online è stato passato alla polizia per i controlli di routine, e non è stato rilevato nulla di particolare sul titolare della licenza. Era un nuovo cliente con una licenza nuova di zecca”.

La licenza standard per armi da fuoco di categoria A viene rilasciata dopo un controllo della polizia nei casellari giudiziari, anche se non è richiesta alcuna licenza per l’acquisto di armi. Solo i proprietari di armi da fuoco sono autorizzati, non le armi, quindi non vi è alcun monitoraggio del numero che una persona può possedere in casa propria. L'età minima per ottenere la licenza di porto d’armi è 16 anni, 18 per una semiautomatica. Il rafforzamento delle leggi neozelandesi sulle armi è in cima all’agenda del primo ministro Jacinda Ardern.

Mondo
Star della TV russa si massacra un occhio
Star della TV russa si massacra un occhio
Valeria Khusnutdinova, giovanissima star di un reality di grande successo, è tornata a casa ubriaca e ha tentato di togliersi la lente a contatto, provocandosi dei danni seri
Dove si muore di più
Dove si muore di più
Un rapporto di un’agenzia dell’Onu ha esaminato i dati globali delle morti violente nel mondo intero. Si muore di più in Sudamerica, anche se per diverse zone del pianeta è ancora difficile avere stime precise
Massacro in Papua Nuova Guinea
Massacro in Papua Nuova Guinea
Almeno 24 persone barbaramente uccise in scontri tribali che infiammano una delle regioni più remote del paese. Il premier promette giustizia
Canada: assolto per due stupri
Canada: assolto per due stupri
L’incredibile vicenda processuale del tribunale di Ottawa: la versione di un uomo accusato di stupro e violenza da due donne, è stata ritenuta dal giudice la più attendibile
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Il gruppo pentastellato ancora alla ricerca di un partner in Europa per contare qualcosa, anche se poco. Dopo il No di mezzo Parlamente, Farage, teorico della Brexit sembrerebbe orientato ad accoglierli. Ma è un guaio lo stesso
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha diffuso un report sui movimenti del 2018: numeri impressionanti
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
In un villaggio russo si è consumata una tragedia che ha come vittima una giovane di 24 anni, madre di bimbi piccoli, e un uomo sposato che voleva impedirle di raccontare ogni cosa a sua moglie
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
300mila persone evacuate per il secondo ciclone tropicale dell’anno: attesi venti fino a 175 km/h, con forti piogge e allagamenti
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Faceva parte dei “Mongrel Mob”, una delle più feroci gang di bikers del mondo, e si è fatto tatuare il volto con la parola “Notorius”. Ed ora trova difficile essere accettato
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
Il rischio di guerra nucleare è altissimo
La direttrice dell’organismo delle Nazioni Unite che si occupa del disarmo ha svelato che i rischi di un conflitto hanno raggiunto il massimo dai tempo della seconda guerra mondiale