Iannone: "Risorgerò anche con l'aiuto di Belen"

| Il pilota della Suzuky reduce da una stagione imbarazzante risponde anche ai fan che accusano la show-girl di distrarlo

+ Miei preferiti
Un lungo post sui social. E poi le riviste di gossip che rilanciano la sua storia d'amore con Belen Rodriguez. Il momento che sta attraversando in sella alla Suzuky è assai problematico. Pochi punti, gare nelle retrovie, errori. Ma Belen lo conforta, anche se i tifosi sostengono che lui potrebbe essere molto distratto da lei (vedi foto postata sul suo profilo Fb) e dal suo modo di vivere. Ecco il post. Può essere interpretato in vari modi.
Non mi sono mai tirato indietro, non mi sono mai trattenuto , non mi sono mai risparmiato, ho sempre rischiato fino in fondo e dato tutto me stesso, sempre, ho sempre cercato di capire, ho sempre provato ad analizzare ogni cosa, sempre da punti di vista diversi, perché la ragione non sta mai solo da una parte, ho anche imparato negli anni a incassare in silenzio, piano piano, una volta ero molto più irruento, e chi mi conosce bene lo sa.  Oggi aspetto che sia il tempo a parlare, per questo rimango zitto. Ma la verità è che non ho dormito per parecchio tempo, la verità è che quest'anno è stato difficile, e lo sarà ancora, veramente dura. Ho provato ad amarla dal primo momento, ho provato a farla innamorare, ho provato a sgridarla, a farla ingelosire, per momenti l'ho anche odiata, ma niente funzionava, non ho saputo come gestirla e questo mi ha mandato letteralmente fuori di testa. Ma lei è sempre lì che mi aspetta. Probabilmente dopo quasi un anno intenso di lavoro abbiamo individuato determinate problematiche che ci regalano una boccata d'aria fresca. Aspettiamo il prossimo campionato con la consapevolezza che il 2018 possa regalarci le emozioni che a mio malgrado quest'anno non è stato possibile farci vivere, volevo solo farvi sapere che io non mollo, che io non mi arrendo e non smetto mai di crederci!
Mondo
Il genocidio dimenticato dei Rohingya
Il genocidio dimenticato dei Rohingya
Senza una terra e privi di ogni diritto, vivono in Birmania, al confine con il Bangladesh, e secondo le Nazioni Uniti sono vittime di una vera pulizia etnica. Ora, il paese asiatico è stato citato a giudizio da 57 Stati diversi
Lo storico napoleonico diventato assassino
Lo storico napoleonico diventato assassino
Oleg Sokolov, 63 anni, celebre in tutto il mondo per i suoi studi napoleonici, ripescato nelle acque del fiume di San Pietroburgo mentre tentava di disfarsi del corpo smembrato della fidanzata 22enne
Jolly Joseph, la donna che ha sterminato la sua famiglia
Jolly Joseph, la donna che ha sterminato la sua famiglia
Madre, moglie, assidua frequentatrice della parrocchia e professoressa universitaria. Nella realtà una spietata assassina che ha decimato senza pietà la sua famiglia
Condannato un ristoratore schiavista
Condannato un ristoratore schiavista
Dieci anni di galera per il manager di un ristorante in South Carolina che aveva preso di mira un giovane afro-americano con problemi mentali: per anni l’ha picchiato e sopraffatto in ogni modo
Australia, le strane perquisizioni corporali della polizia
Australia, le strane perquisizioni corporali della polizia
Più di 100 fra bambine e ragazze obbligate a spogliarsi totalmente davanti agli agenti. Il rapporto di un’organizzazione getta ombre scure sull’operato degli agenti del Nuovo Galles
Serial killer indiano uccide 10 persone offrendo cibo sacro
Serial killer indiano uccide 10 persone offrendo cibo sacro
Offriva alle sue vittime un piatto tipico della religione indù preparato con forti dosi di cianuro, poi correva a svuotare i loro appartamenti. Aveva problemi economici per un fallimento, e non voleva rinunciare al suo stile di vita
Cina: un selfie in cabina costa la carriera ad un pilota
Cina: un selfie in cabina costa la carriera ad un pilota
Ha fatto entrare in cabina e lasciato il posto ad una giovane che poco dopo ha postato l’immagine sui social. In breve l’immagine è diventata virale, e la compagnia aerea ha preso provvedimenti
Sfiorata un’altra strage di migranti su un tir
Sfiorata un’altra strage di migranti su un tir
La polizia greca ha bloccato a Salonicco un camion frigorifero che trasportava 41 giovani afghani. Nuovi arresti per la strage dell’Essex costata la vita a 39 vietnamiti
Un’amante costa il posto al Ceo di McDonald’s
Un’amante costa il posto al Ceo di McDonald’s
Steve Easterbrook è stato invitato alle dimissioni dal consiglio di amministrazione per una relazione con una dipendente: per quanto fosse consenziente, rappresenta una violazione delle politiche aziendali
L’omicidio che mette in imbarazzo la Germania
L’omicidio che mette in imbarazzo la Germania
Il 23 agosto scorso, l’ex militare ceceno Zelimkhan Khangoshvili viene ucciso in un agguato: era stato minacciato da tempo, ma gli era stata negata ogni protezione. Il sospetto che sia opera dei servizi segreti russi