Il caos dei bimbi detenuti

| I 2.300 bambini strappati alle famiglie dei migranti sono stati smistati in oltre 100 strutture di 17 stati diversi degli USA. E rintracciarli uno per uno non è un’operazione semplice

+ Miei preferiti
Se possibile, la firma di Donald Trump sul ricongiungimento dei bambini separati a forza dai genitori migranti, ha creato un’enorme confusione e un grande imbarazzo nel Congresso americano. Una decisione presa sulla spinta dell’indignazione mondiale e della discesa in campo di Melania e Ivanka, moglie e figlia del presidente, che hanno convinto Trump ad una marcia indietro necessaria, pena passare alla storia come uno dei peggiori despoti dell’umanità. 

Ma il rischio, in mancanza di direttive e piani d’azione, è l’aumento esponenziale di azioni legali, anche perché a fronte del decreto di riunificazione dei nuclei familiari, il numero uno della Casa Bianca continua a sbandierare la “tolleranza zero”. I primi problemi sono stati sollevati da Kevin K. McAleenan, responsabile della “Customs and Border Protection”: secondo una legge del 1997, non è possibile detenere adulti e minori oltre i 20 giorni, e pattugliare, arrestare e rinchiudere i migranti che premono alle frontiere meridionali significa un impegno di forze straordinario, con creazione di centri e potenziamento delle forze sul campo.

Ma la nota dolente è un’altra: i 2.300 bimbi strappati alle famiglie sono stati smistati nelle oltre 100 strutture della “Health and Human Services Department” di 17 stati diversi. E il ricongiungimento deve partire dall’individuazione esatta del minore, cosa niente affatto semplice che ancora una volta richiede un’organizzazione capillare da creare in fretta e furia per placare le polemiche mondiali. Tantissime sono le famiglie di migranti che hanno chiesto la tutela di legali, trovandosi di fronte alla più sconsolata delle risposte: nessuno sa con esattezza dove siano i loro figli. Pochissimi, al momento, coloro che sono riusciti a mettersi in contatto con i loro bimbi.

Minori strappati alle braccia di mamma e papà che vanno ad aggiungersi alle migliaia di altri ragazzini che nel tempo hanno tentato di superare il confine da soli, senza alcun adulto ad accompagnarli: per la legge vanno arrestati, smistati nei centri e custoditi fino alla maggiore età, quando sono espulsi. Casi che riguardano l’81% dei minori custoditi attualmente, secondo i dati dello Health and Human Services Department, e di questi il 79% ha dai 13 anni in su.

C’è poi un altro caso pronto ad esplodere: sui media, le storie di bambini calmati a forza con sedativi si moltiplicano, come le strutture in cui sono ospitati, a volte gestiti da organizzazioni religiose, altre con standard sanitari allarmanti.

In Congresso, a cui Trump ha chiesto di velocizzare la nuova legge sull’immigrazione, è nel caos: gli stessi repubblicani sono spaccati a metà fra chi sposa la linea dell’intransigenza e coloro che al contrario preferirebbero una linea più morbida, temendo ripercussioni nelle elezioni di “midterm” del prossimo novembre.

Mondo
Thailandia: condannata a 43 anni per lesa maestà
Thailandia: condannata a 43 anni per lesa maestà
Una sentenza senza precedenti che alza il livello delle proteste nel Paese asiatico, sempre più convinto della necessità di una profonda riforma della monarchia
Hong Kong, 53 attivisti dell’opposizione arrestati
Hong Kong, 53 attivisti dell’opposizione arrestati
Nella più dura rappresaglia messa in atto dalla nuova legge sulla sicurezza è stato arrestato anche un avvocato americano. Il caso potrebbe scatenare nuove tensioni fra Washington e Pechino
2021, l’anno delle cospirazioni
2021, l’anno delle cospirazioni
Mentre il mondo spera nel vaccino, migliaia di siti e profili spacciano teorie cospirazioniste influenzano milioni di persone. Dopo la campagna contro Bill Gates ora ci sarebbe una lucertola che comanda segretamente il pianeta
Natale nello spazio
Natale nello spazio
Mentre la FAA autorizza il volo commerciale di Santa Claus, gli astronauti a bordo della ISS pensano al pranzo natalizio
Cina, a processo la killer in fuga da 20 anni
Cina, a processo la killer in fuga da 20 anni
Dal 1999, Lao Rongzhi sfuggiva alla giustizia cinese: è accusata degli omicidi di 7 persone, commessi insieme all’allora fidanzato Fa Ziying, condannato a morte e giustiziato
Pakistan, mano pesante contro le violenze sessuali
Pakistan, mano pesante contro le violenze sessuali
Dopo le proteste popolari, il governo ha varato un pacchetto di misure che introduce la castrazione chimica e rende più pesanti le condanne previste, che possono arrivare alla pena di morte
Putin: «Se avessimo deciso di ucciderlo, Navalny sarebbe morto»
Putin: «Se avessimo deciso di ucciderlo, Navalny sarebbe morto»
In una conferenza stampa, il presidente russo affronta diversi argomenti spinosi, a cominciare dal caso dell’attivista avvelenato con il gas nervino. Sfiora le elezioni americane e svela di non avere ancora deciso se ricandidarsi
650 kg di cocaina su una barca fantasma
650 kg di cocaina su una barca fantasma
Si è arenata su una spiaggia delle Marshall Islands, nell’oceano Pacifico, senza nessuno a bordo. Secondo le autorità potrebbe essere rimasta in mare forse due anni
Nuova Zelanda, 256mila minori abusati
Nuova Zelanda, 256mila minori abusati
È l’inquietante risultato – ancora parziale – di un’inchiesta della Royal Commission, voluto dalla premier Jacinta Arden per “affrontare una pagina oscura della nostra storia”
Migliaia di australiani bloccati all’estero
Migliaia di australiani bloccati all’estero
La chiusura ai voli internazionali ha gettato lo scompiglio: migliaia di persone attendono all’estero di poter tornare a casa, bloccati da mesi senza lavoro, reddito e assistenza sanitaria