Il mondo in ansia per il virus di Wuhan

| L’allarme è scattato ovunque con controlli serrati negli aeroporti. Si teme una diffusione incontrollata con l’esodo per il capodanno cinese: riunioni di emergenza convocate dall’OMS e dalla UE

+ Miei preferiti
Com’era ormai prevedibile, l’allarme per il virus di Wuhan è ormai dilagato in tutto il mondo. Fra conferme e smentite, il bilancio è salito a 9 morti e 440 casi accertati in tutto il Paese. Ma a far paura è annuncio di Li Bin, vice ministro della commissione sanitaria cinese, secondo cui “Esiste la possibilità di una mutazione del virus e di un’ulteriore diffusione”.

Quanto basta perché la regione di Macao, dove si è registrato un nuovo caso, ordinasse ai dipendenti dei numerosi casinò di indossare la mascherina durante gli orari di lavoro. La Corea del Nord valuta l’ipotesi di chiudere le frontiere con la Cina, mentre l’Australia nega il primo caso e gli Stati Uniti, al contrario, lo confermano. Un uomo è stato ricoverato al “Providence Regional Medical Center” di Everett, nello stato di Washington.

Ma a preoccupare il mondo intero è soprattutto l’imponente esodo di tre miliardi di persone per il capodanno cinese: una combinazione potenzialmente devastante di diffusione incontrollata. L’OMS ha convocato un’altra riunione di emergenza e lo stesso ha fatto la UE, con un summit in programma a Bruxelles per stabilire le linee guida del vecchio continente.

Gli aeroporti che prevedono controlli serrati sui passeggeri provenienti dalla Cina, e in particolare da Wuhan, sono ormai i maggiori scali del mondo, comprese Fiumicino e Malpensa. Una circolare invita le compagnie aree a individuare eventuali casi sospetti a bordo e di segnalarli prima dell’arrivo alle autorità sanitarie italiane. Pur non escludendo la possibilità, il ministero della salute considera le probabilità che il virus arrivi nella UE “molto bassa”.

L’epicentro del coronavirus è stato accertato nel mercato del pesce di Wuhan, una delle tante megalopoli cinesi, con 11 milioni di abitanti e un tasso di crescita superiore al resto del Paese. Una polveriera e cielo aperto secondo Michael Osterholm, direttore del “Center of Disease Research and Policy” dell’università del Minnesota: “Una città densamente popolata, con mercati di animali vivi dove si mescolano persone, maiali, pipistrelli e mammiferi potenzialmente infetti”.

Mondo
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Ucraina, esplode la protesta contro gli sfollati dalla Cina
Convinti del pericolo da fake news che circolano in rete, decine di manifestanti hanno attaccato gli autobus che trasportavano ucraini e stranieri rientrati da Wuhan. A nulla sono serviti gli appelli e le rassicurazioni delle autorità
Coronavirus, entrano in azione i robot
Coronavirus, entrano in azione i robot
In una città della Cina centrale le autorità sanitarie hanno avviato una fase di test per la decontaminazione di aree a rischio attraverso i minirobot
Xi Jinping sotto accusa
Xi Jinping sotto accusa
Sapeva del virus e ha taciuto o è stato male informato dai funzionari locali? In entrambi i casi, il presidente cinese si trova in una situazione molto scomoda per la propria immagine
India, ragazze costrette a provare di non avere il ciclo
India, ragazze costrette a provare di non avere il ciclo
Una settantina di allieve di un istituto femminile nel Gujarat costrette dalle insegnanti a spogliarsi per verificare se fossero o meno nei giorni del ciclo mestruale
Cina: centinaia di medici infettati
Cina: centinaia di medici infettati
Il personale medico è fra il più colpito dal coronavirus, ma le autorità cinesi non confermano. Drammatico l’allarme lanciato da infermieri in quarantena: ci insegnano come fare le tute protettive con i sacchi della spazzatura
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Australia, la ground zero del disastro ambientale
Un Paese devastato, che deve alzare il livello di allarme dell’intero pianeta, perché secondo gli esperti questo è solo un anticipo di quello che potremmo attenderci
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
Il coronavirus si trasmette attraverso le superfici
È il risultato di uno studio realizzato da quattro scienziati tedeschi: resisterebbe fino a 9 giorni su vetro, metallo e plastica
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Il coronavirus sta rallentando l’economia mondiale
Gli economisti temono che se non viene fermato, il virus assesterà un duro colpo al PIL mondiale, già duramente provato dalla crisi iniziata nel 2008 e mai finita
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Corea del Nord, dove il virus non arriva
Tutti i Paesi vicini alla Cina registrano casi, tranne il regime di Pyongyang, dove secondo l’informazione ufficiale i controlli funzionano e la prevenzione è efficientissima
Uccisa e fatta a pezzi a Cuba
Uccisa e fatta a pezzi a Cuba
Il corpo di una donna canadese di 52 anni è stato ritrovato in una valigia gettata in una discarica. La polizia ha arrestato il fidanzato, un musicista cubano molto più giovane di lei