Il nonno operaio e il nipotino, la postina, l'ingegnere, il tecnico, il bambino, la cameriera, la pensionata, il manager in viaggio di nozze, l'informatico

| Chi erano alcune delle 14 vittime (due non ancora identificate) del folle commando omicida di Ripoll

+ Miei preferiti
Tutto si è detto sulla cellula di assassini, rinnegati anche dalla comunità islamica spagnola ("l'Islam non uccide"), sconfessati persino dai genitori che invitano l'ultimo del gruppo, l'autista del Van che ha fatto strage sulla Rambla, Younes Abouyaaqoub, 22 anni, a costituirsi "sanza uccidere altre persone". Il fratello minore è morto a Cambrils, ucciso dalla polizia. Lui dopo la strage era fuggito a piedi verso la zona universitraria e se ne sono perse le tracce. Delle vittime sono rimaste solo le foto di persone sorridenti prelevate dai profili di Facebook o dai documenti di identificazione. Sappiamo tutto dei nostri morti, Bruno Gulotta, 35 anni, informatico, sposato con Marina e padre di due figli piccoli; di Luca Russo, 25 anni, ingegnere di Bassano del Grappa, un ragazzo che aveva davanti a sè una carriera, con un brillante curriculum universitario. La fidanzata è ancora ricoverata in un ospedale della Catalogna. Ha riportato fratture e lesioni interne. Sono ancora 82 i feriti in cura, 79 a Barcellona, 2 a Cambrils; 51 sono gravi, 47 a Barcellona e 4 a Terragona.

Poi Carmela Lopardo, 80 anni, emigrata 40 anni fa in Argentina, originaria di Potenza. Aspettava l'arrivo di alcuni faimiliari per trasccorrere poi la serata sulla Rambla. Tra i primi ad essere falciata. All'elenco va aggiunto Pao Jerez, 34 anni, ucciso dal terrorista in fuga per impadronirsi della sua auto con un fendente alla gola. 

Tutte le 15 vittime sono state identificate con certezza e le autorità catalane non hanno diffuso ancora dati ufficiali. I medici legali che hanno effettuate le autopsie, non hanno potuto far altro che stilare uno dopo l'altro referti di morte uno eguale all'altro, per il tipo di lesioni prodotte dall'investimento del Van lanciato a folle velocità per 600 mettri, prima di schiantarsi contro un'edicola della Rambla.

Le altre vittime sono il bimbo australiano Julian Alessandro Cadman, 7 anni, morto in ospedale, la mamma Jumarie, di origine filippine, è agra gravissima in ospedale e non sa che il figlio non ce l'ha fatta a sopravvivere; Jared Tucker, 42 anni, cittadino Usa residente in California, nella San Francisco Area. Era in viaggio di nozze con la moglie Heidi. Lei s'è salvata, nonostante le ferite, ma s'è ritrovata sola in ospedale non appena s'è ripresa. Del neo marito nessuna traccia per giorni. Poi lo hanno identificato già all'obitorio; Elke Vanbockrijck, 44 anni, postina belga che passeggiava con il marito militare e due figli di 11 e 14 anni, rimasti illesi; Francisco Lopez Rodriguez, 57 anni, di Grenada, operaio specializzato. Era con la figlia e altri familiari. Con lui è morto anche il nipotino Javi Martinez, di 3 anni. Alejandra Pereira, 40 anni, argentina emigrata in Spagna 5 anni fa, faceva la cameriera in un locale delle Ramblas, stava rientrando al lavoro dopo una pausa. Seguono tre cittadini tedeschi di cui, per ragioni di privacy, si sa poco.

Ventotto i feriti francesi, di cui quattro gravissimi. Tre i bambini ancora in ospedale. Le vittime appartengono a 35 nazionalità diverse

Mondo
“L’epidemia crescerà ancora”
“L’epidemia crescerà ancora”
Le previsioni degli esperti parlano di numeri sconcertanti dovuti alla facilità con cui il coronavirus di Wuhan si trasmette. La Cina ha messo in campo tutte le proprie forze, mentre gli Stati Uniti rimpatriano i propri cittadini
La Cina in lockdown
La Cina in lockdown
Per la prima volta nella storia, una metropoli di 11 milioni di abitanti è stata isolata per contenere l’avanzare del coronavirus che spaventa il mondo. Misure drastiche in tutta la Cina e allerta massima anche negli altri Paesi
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il Guardian rivela: il telefono di Bezos hackerato da MbS
Il principe ereditario saudita avrebbe violato il cellulare privato del proprietario di “Amazon”. Resta il dubbio sull’uso che è stato fatto delle informazioni carpite
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Dopo gli incendi e le piogge, in Australia arrivano i ragni
Le condizioni climatiche sono perfette per il proliferare del “funnelweb spider”, uno dei ragni più velenosi e letali al mondo. Intere colonie si stanno muovendo, ed è scattato l’allarme
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
Il mondo in ansia per il virus di Wuhan
L’allarme è scattato ovunque con controlli serrati negli aeroporti. Si teme una diffusione incontrollata con l’esodo per il capodanno cinese: riunioni di emergenza convocate dall’OMS e dalla UE
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Cina, il nuovo virus potrebbe aver raggiunto 1700 casi
Secondo uno studio realizzato dall’Imperial College di Londra, il numero di casi del coronavirus potrebbero essere sottovalutati: i 50 confermati in Cina sarebbero molti di più. Nuove procedure di controllo in diversi aeroporti americani
Cina, al via la più grande
migrazione umana di sempre
Cina, al via la più grande<br>migrazione umana di sempre
Tre miliardi di viaggi in occasione del Capodanno cinese: è la stima degli spostamenti che i cinesi faranno per la più importante e sentita delle festività. Un esodo che non spaventa il Paese, pronto ad affrontare la marea umana
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
Iran, il Boeing abbattuto da due missili
È l’ipotesi a cui sono giunti diversi Paesi, anche attraverso notizie delle intelligence. L’Iran nega con forza: nessun missile partito per sbaglio
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Due milioni di abitanti di Hong Kong accusano disturbi mentali
Il calcolo per valutare l’impatto delle violente proteste degli ultimi mesi, ma la stima è per difetto, visto che non include i minori di 18 anni, che in realtà rappresentano la parte più cospicua
Saranno impiccati gli stupratori di Jyoti
Saranno impiccati gli stupratori di Jyoti
Quattro dei sei uomini che nel 2012 hanno violentato e ucciso una studentessa indiana stanno per salire sul patibolo. La giovane è diventata il simbolo dell’oppressione delle donne in tutta l’India