Il re dell’espresso, la vittima di Melbourne

| Titolare del Pellegrini’s Café, locale amatissimo anche da Russel Crowe, Sisto Malaspina è stato accoltellato dal somalo che ha gettato nel panico la centralissima Bourke Street. Era emigrato in Australia a 18 anni

+ Miei preferiti
Sisto Malaspina, 74 anni: è il nome dell’unica vittima dell’attentatore che venerdì scorso ha aggredito a colpi di coltello passanti e agenti di polizia nel centro di Melbourne. Malaspina, emigrato in Australia a 18 anni, era un personaggio piuttosto conosciuto, titolare del “Pellegrini’s Café”, locale centralissimo, non distante dal Parlamento, frequentato anche dall’attore Russell Crowe, fra i primi a esprimere il proprio cordoglio per la morte: “Frequentavo il Pellegrinis’ dal 1987: non sono mai passato da Melbourne senza un caffè da loro”.

L’orgoglio italiano di Sisto, ormai da tanti anni trapiantato a Melbourne, non si era mai spento: fra le sue battaglie quella per il vero caffè espresso italiano. 

Malapasina è rimasto vittima di Hassan Khalif Shire Ali, 30enne di origini somale, che ha prima dato fuoco al proprio pick-up nella centralissima Bourke Street, attirando l’attenzione di Sisto, che non sospettando nulla è corso in suo aiuto, pagando con la vita.

Sulla sua presenza in territorio australiano infuriano le polemiche: nel 2015 gli era stato ritirato il passaporto perché sui social aveva espresso la volontà di unirsi all’Isis in Siria, ma tanto non era bastato per accendere i riflettori dell’intelligence australiana.

Tanti i messaggi di cordoglio e i fiori lasciati davanti al locale di Malaspina, molti da parte della folta comunità italiana di Melbourne, che conta oltre 280mila persone.

Mondo
Coppia aggredita da un cervo
Coppia aggredita da un cervo
È successo in Australia: lui è morto per le lesioni, lei è in gravi condizioni in ospedale. L’animale viveva libero nella loro tenuta
Colpo di Stato in Sudan
Colpo di Stato in Sudan
I militari hanno circondato il palazzo presidenziale: il presidente Omar al-Bashir si sarebbe dimesso: teme di finire sotto processo per genocidio. A guidare la protesta una donna misteriosa
L'Ecuador sfratta Assange
L
Via dall'ambasciata di Londra che lo ospita dal 2012 per evitare l'estradizione negli Usa. Il fondatore di WikiLeaks avrebbe pubblicato "false notizie" contro il presidente Moreno che "ora ha perso la pazienza"
Un speranza anche per Manuel
Un speranza anche per Manuel
Un clinico svizzero ha elaborato una tecnica per tentare si superare le lesioni midollari con la tecnica "Stimo". Alcuni pazienti hanno ripreso a camminare. Il caso del nuotatore azzurro sarà esaminato
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
I parenti di Brenton Tarrant sotto shock
La nonna e lo zio, che vivono a Grafton, in Australia, non si danno pace: “Era cambiato dopo un lungo viaggio in Europa”. L’ultima volta l’avevano visto un anno per un compleanno, “era normale, come sempre”
Strage moschee, sale il numero dei morti
Strage moschee, sale il numero dei morti
Uno dei 36 feriti tutt’ora ricoverati non ce l’ha fatta. Il punto sulle indagini della polizia e del premier Jacinta Arden
L’eroe di Christchurch
L’eroe di Christchurch
Si è lanciato contro l’attentatore, impedendogli di ripetere la strage che aveva appena compiuto nella prima moschea. Rifugiato afghano, racconta di aver agito d’impulso, sperando di salvare più persone possibili
Kalashnikov è diventato un drone
Kalashnikov è diventato un drone
L’azienda che porta il nome dell’inventore dell’AK-47 ha appena presentato un drone militare: può portare 3 kg di esplosivo a 130 km/h. Per gli esperti sono le prime avvisaglie della guerra tecnologica 3.0
Rom, apolidi e incontrollabili
Rom, apolidi e incontrollabili
Secondo il Cir, il nuovo decreto sicurezza allunga i tempi per ottenere la cittadinanza italiana sino a 4 anni. I Rom bloccati in un limbo
Manager Huawei fa causa al Canada
Manager Huawei fa causa al Canada
Gli Usa pronti a chiederne l'estradizione. La rabbia dei cinesi: "Grave incidente diplomatico". Meng Whanzou accusata di avere violato le sanzioni all'Iran