Il rimedio delle rane stressate

| Dal dorso di una rana amazzonica si ottiene una sostanza potentissima e dall’alto potere curativo, migliaia di volte più potente della morfina

+ Miei preferiti
Si chiama Kambo, scientificamente nota come “Phyllomedusa bicolor”, è una rana notturna dall’aria simpatica: vive nelle foreste amazzoniche e nelle foreste pluviali di Perù, Colombia e Brasile, è lunga circa 10 cm e ha un dorso verde scuro e l’addome color crema. È velenosa, e le secrezioni della sua pelle, ben nove peptidi bio-attivi che da 2000 anni rappresentano un potente rimedio naturale per le tribù che vivono nelle zone più inaccessibili: viene usato per liberarsi del “panema”, termine che racchiude una serie problemi decisamente seri come la malaria, i morsi dei serpenti, la febbre gialla e le malattie epidemiche. Per gli esperti si tratta di un cocktail chimico “fantastico, con enormi possibilità di applicazioni mediche”. Agisce sull’apparato intestinale e sulla pressione, cura depressione e impotenza, offrendo un effetto analgesico e un aumento della percezione sensoriale. In pratica un oppioide naturale, 4000 volte più forte della morfina.

In Occidente, il Kambo rappresenta l’ultimo grido delle medicine ancestrali: si applica su piccoli punti sulla pelle dove prima viene praticata una bruciatura, e bisogna mettere in conto qualche piccolo inconveniente iniziale come gonfiore del viso, calore improvviso e vomito.

Le meno felici, di tutto questo, sono proprio le rane: perché il Kambo sia più efficace, è necessario provocare stress nell’animale, che viene legato per la zampe a bastoncini. Gli indigni raccolgono le secrezioni rilasciate per paura e come difesa, marchiano la rana e la rilasciano. Quando il segno fatto sul dorso sarà svanito, l’esemplare è pronto per una nuova seduta.

Mondo
Le promesse ambientali del G7
Le promesse ambientali del G7
I leader mondiali hanno concordato sull’urgenza di agire per salvare il pianeta. Ma senza fatti concreti: a quattro mesi dal COP 26 mancano ancora date e strategie
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
Un’inchiesta top secret svelata dai media avrebbe individuato 150 dipendenti della compagnia aerea australiana appartenenti a gang di bikers attive nel traffico di stupefacenti
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Si tratta per lo più di aborigeni, e alcuni avevano pochi anni. La macabra scoperta è arrivata dopo anni di indagini e segnalazioni. Per il premier Trudeau è “una pagina sconcertante nella storia del nostro Paese”
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Saki Sudo, 22 anni, ha ucciso il miliardario 77enne Kosuke Nozaki somministrandogli massicce dosi di droghe stimolanti. La polizia l’ha arrestata dopo anni di indagini
Riappare la principessa Latifa
Riappare la principessa Latifa
La figlia dello sceicco di Dubai, per cui si sono mosse anche le Nazioni Uniti, è comparsa all’improvviso in un paio di foto postate su Instagram. E' la prova che sia ancora in vita, ma non dice nulla sulle sue condizioni
La moglie manesca dell’ambasciatore
La moglie manesca dell’ambasciatore
Xiang Xueqiu, consorte dell’ambasciatore del Belgio in Corea del Sud, ha chiesto l’immunità diplomatica prima di essere accusata di aggressione dalla commessa di un negozio di abbigliamento
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Colpevole di estremismo, Olga Misik dovrà scontare 2 anni 9 mesi di arresti domiciliari. Insieme a lei condannati altri due giovani per vandalismo
Strage in una scuola in Russia
Strage in una scuola in Russia
Scene simili a quelle americane a Kazan, una città a 1000 km da Mosca: un 19enne ha ucciso 9 persone prima di essere fermato. Putin invoca una maggior stretta sulle armi
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Questa la versione dell’agenzia spaziale di Pechino, accusata di aver realizzato un booster destinato a tornare sulla Terra senza controllo
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
I detriti del Long March 5B dovrebbero rientrare nel giro delle prossime ore, ma nessuno sa con precisione dove e quando. I cinesi minimizzano, tutti gli altri sono preoccupati