Il rimedio delle rane stressate

| Dal dorso di una rana amazzonica si ottiene una sostanza potentissima e dall’alto potere curativo, migliaia di volte più potente della morfina

+ Miei preferiti
Si chiama Kambo, scientificamente nota come “Phyllomedusa bicolor”, è una rana notturna dall’aria simpatica: vive nelle foreste amazzoniche e nelle foreste pluviali di Perù, Colombia e Brasile, è lunga circa 10 cm e ha un dorso verde scuro e l’addome color crema. È velenosa, e le secrezioni della sua pelle, ben nove peptidi bio-attivi che da 2000 anni rappresentano un potente rimedio naturale per le tribù che vivono nelle zone più inaccessibili: viene usato per liberarsi del “panema”, termine che racchiude una serie problemi decisamente seri come la malaria, i morsi dei serpenti, la febbre gialla e le malattie epidemiche. Per gli esperti si tratta di un cocktail chimico “fantastico, con enormi possibilità di applicazioni mediche”. Agisce sull’apparato intestinale e sulla pressione, cura depressione e impotenza, offrendo un effetto analgesico e un aumento della percezione sensoriale. In pratica un oppioide naturale, 4000 volte più forte della morfina.

In Occidente, il Kambo rappresenta l’ultimo grido delle medicine ancestrali: si applica su piccoli punti sulla pelle dove prima viene praticata una bruciatura, e bisogna mettere in conto qualche piccolo inconveniente iniziale come gonfiore del viso, calore improvviso e vomito.

Le meno felici, di tutto questo, sono proprio le rane: perché il Kambo sia più efficace, è necessario provocare stress nell’animale, che viene legato per la zampe a bastoncini. Gli indigni raccolgono le secrezioni rilasciate per paura e come difesa, marchiano la rana e la rilasciano. Quando il segno fatto sul dorso sarà svanito, l’esemplare è pronto per una nuova seduta.

Mondo
La Russia in piazza per Navalnj
La Russia in piazza per Navalnj
Durissima la reazione di Putin durante il discorso sullo stato della nazione. Proteste in una trentina di città, con centinaia di arresti
Aleksej Navalnj sta morendo
Aleksej Navalnj sta morendo
La denuncia del suo staff: ha un livello di potassio nel sangue che nel giro di qualche giorno può portare ad un arresto cardiaco. Il Cremlino nega trattamenti di favore e tenta di dichiarare il suo movimento “organizzazione estremista”
La Cina ammette: i nostri vaccini sono poco efficaci
La Cina ammette: i nostri vaccini sono poco efficaci
In un insolito bagno di umiltà pubblica, il capo del centro per il controllo e la prevenzione delle malattie ha ammesso la scarsa efficacia della profilassi cinese rispetto agli altri vaccini
L’ONU in pressing sulle principesse scomparse
L’ONU in pressing sulle principesse scomparse
L’alto Commissario per i Diritti Umani ha chiesto un incontro con il nuovo ambasciatore di Dubai all’ONU. Chiederanno la prova in vita e di poter parlare con Latifa e Shamsa, di cui si è persa ogni traccia
Sri Lanka, fra le miss volano gli stracci
Sri Lanka, fra le miss volano gli stracci
La vincitrice dell’edizione 2019 ha strappato la corona dalla testa della neo eletta accusandola di essere divorziata. Il tutto in diretta televisiva
Rischiano grosso le modelle nude su un balcone di Dubai
Rischiano grosso le modelle nude su un balcone di Dubai
Almeno 40 gli arresti, mentre monta l’indignazione degli Emirati Arabi Uniti, dove le leggi sull’oscenità sono assai rigorose. Il servizio fotografico era destinato ad un sito per adulti (foto: Daily Mail)
Hong Kong, condannati gli attivisti pro-democrazia
Hong Kong, condannati gli attivisti pro-democrazia
Un tribunale li ha ritenuti colpevoli di aver organizzato la grande protesta di piazza del 2019: rischiano fino a cinque anni di reclusione
Myanmar, l’ecatombe
che non interessa a nessuno
Myanmar, l’ecatombe<br>che non interessa a nessuno
L’Occidente si limita a condannare, mentre dall’ex Birmania giungono notizie di massacri quotidiani e di una situazione sanitaria pronta ad esplodere. Iniziano a mancare cibo, acqua e generi di prima necessità
Le disperate manovre per liberare la Even Given
Le disperate manovre per liberare la Even Given
Le autorità del Canale di Suez autorizzano la rimozione di 20.000 metri cubi di sabbia dal fondale per liberare l’enorme portacontainer. Un blocco che può avere conseguenze pesanti
Pioggia e topi, le piaghe dell’Australia
Pioggia e topi, le piaghe dell’Australia
Giorni di intense precipitazioni hanno causato un’alluvione che ha costretto le autorità a sfollare 18mila persone. La situazione è complicata da un’invasione di topi, attirati dall’eccezionale raccolto di grano