Il rischio di guerra nucleare è altissimo

| La direttrice dell’organismo delle Nazioni Unite che si occupa del disarmo ha svelato che i rischi di un conflitto hanno raggiunto il massimo dai tempo della seconda guerra mondiale

+ Miei preferiti
I responsabili dell’UN Institute for Disarmament Research hanno lanciato l’allarme: il mondo deve prendere più seriamente il rischio di una possibile guerra nucleare, giunto al massimo dai tempi del secondo conflitto mondiale.

Renata Dwan, direttrice dell’Istituto, davanti a una platea di giornalisti riuniti a Ginevra ha svelato che il panorama del controllo degli armamenti sta cambiando in modo radicale e veloce, in parte a causa della concorrenza strategica tra Stati Uniti e Cina. 

“La situazione finora è stata poco considerata dai media mondiali, ma è serissima: penso che sia necessario svelare che i rischi di guerra nucleare sono particolarmente elevati, e quelli sull’uso di armi nucleari sono più alti che in qualsiasi momento dopo la seconda guerra mondiale”.

La responsabile delle Nazioni Unite ha definito la questione “urgente” ed esortato perché il mondo sia messo al corrente che tutti i paesi dotati di arsenali nucleari hanno in corso programmi di modernizzazione e aggiornamento. Gli accordi internazionali di controllo sono stati erosi anche dall’emergere di nuovi tipi di guerra, con una crescente prevalenza di gruppi armati e forze del settore privato e di nuove tecnologie che offuscano il confine tra attacco e difesa.

Con i colloqui sul disarmo bloccati negli ultimi due decenni, 122 paesi hanno firmato un trattato per vietare le armi nucleari, in parte per frustrazione e in parte per il riconoscimento dei rischi, ha aggiunto Renata Dwan.

Il trattato di interdizione nucleare è stato sostenuto dalla campagna internazionale “Abolish Nuclear Weapons” che ha vinto il Premio Nobel per la Pace nel 2017. Il trattato ha finora raccolto 23 delle 50 ratifiche necessarie per la sua entrata in vigore, ed è sottoscritto da paesi come Sudafrica, Austria, Tailandia, Vietnam e Messico, ma fortemente osteggiata da Stati Uniti, Russia e da altri Paesi dotati di armi nucleari.

Anche Cuba ha ratificato il trattato nel 2018, 56 anni dopo la crisi missilistica della “Baia dei Porci”, il drammatico braccio di ferro durato 13 giorni, punto massimo della guerra fredda in atto fra Mosca e Washington, ma soprattutto un momento in cui il mondo ha sfiorato di un soffio una guerra nucleare.

Galleria fotografica
Il rischio di guerra nucleare è altissimo - immagine 1
Il rischio di guerra nucleare è altissimo - immagine 2
Mondo
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Farage sì, Farage no: dove vanno i grillini?
Il gruppo pentastellato ancora alla ricerca di un partner in Europa per contare qualcosa, anche se poco. Dopo il No di mezzo Parlamente, Farage, teorico della Brexit sembrerebbe orientato ad accoglierli. Ma è un guaio lo stesso
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
70 milioni in fuga: i numeri dell’ONU
L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha diffuso un report sui movimenti del 2018: numeri impressionanti
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
Uccide l’amante che voleva svelare la loro storia
In un villaggio russo si è consumata una tragedia che ha come vittima una giovane di 24 anni, madre di bimbi piccoli, e un uomo sposato che voleva impedirle di raccontare ogni cosa a sua moglie
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
Vayu, il ciclone che sta per colpire l’India
300mila persone evacuate per il secondo ciclone tropicale dell’anno: attesi venti fino a 175 km/h, con forti piogge e allagamenti
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Tatuato sul volto, non trova lavoro
Faceva parte dei “Mongrel Mob”, una delle più feroci gang di bikers del mondo, e si è fatto tatuare il volto con la parola “Notorius”. Ed ora trova difficile essere accettato
Rissa al parlamento di Hong Kong
Rissa al parlamento di Hong Kong
Quattro deputati portati via in barella al temine di una scazzottata scatenata dagli emendamenti di una legge che facilita l’estradizione verso il resto della Cina
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
Il re della Thailandia sposa la sua hostess
A 66 anni, Rama X è salito sull’altare per la quarta volta: la fortunata è una ex assistente di volo della Thay Airway. Il paese è in festa
Indonesia: strage di scrutatori
Indonesia: strage di scrutatori
Quasi 300 morti e 2.000 ricoveri fra coloro che devono controllare le schede di 193 milioni di votanti. Le famiglie saranno risarcite
Coppia aggredita da un cervo
Coppia aggredita da un cervo
È successo in Australia: lui è morto per le lesioni, lei è in gravi condizioni in ospedale. L’animale viveva libero nella loro tenuta
Colpo di Stato in Sudan
Colpo di Stato in Sudan
I militari hanno circondato il palazzo presidenziale: il presidente Omar al-Bashir si sarebbe dimesso: teme di finire sotto processo per genocidio. A guidare la protesta una donna misteriosa