Incidente nel laboratorio dei virus mortali

| A Vektor, in Siberia, un incendio sarebbe scoppiato in un’ala di uno dei soli due centri di ricerca dove si custodiscono i virus più letali della storia

+ Miei preferiti
Le notizie sono ancora imprecise e frammentarie, ma circola con insistenza la voce di un’esplosione che lunedì avrebbe colpito il laboratorio di Vektor, in Russia. Il centro statale di biotecnologia e ricerca virologica è una delle due strutture al mondo dove si conservano alcuni fra i virus più letali mai individuati nella storia dell’umanità. La notizia, diffusa dall’agenzia “Interfax”, parla di una fuoriuscita di gas avvenuta in circa 30 metri quadri di una stanza al quinto piano interessata da lavori di ristrutturazione. Il bilancio, grazie al tempestivo intervento delle squadre di emergenza, è di un operaio ricoverato con gravi ustioni sul corpo.

In un comunicato, la direzione del centro di Vektor, laboratorio a poca distanza da Novosibirsk, in Siberia, ha precisato che la struttura non ha subito danni e non esistono rischi di contaminazione per la popolazione che vive nelle vicinanze: nell’area in cui si è verificato l’incidente non erano in corso esperimenti di alcun tipo. Ma la notizia ha scatenato un’escalation di timori in tutto il mondo, soprattutto per la tradizionale tendenza delle autorità russe a minimizzare ammettendo molto poco, salvo poi rettificare quando è ormai troppo tardi. A far storia è il tristemente celebre incidente Černobyl’ del 1986, e di recente l’esplosione di materiale radioattivo di Arkhangelsk, ancora tutta da chiarire.

È dalla metà degli anni Settanta che Vektor si è guadagnato una fama sinistra: a lungo utilizzato come centro di ricerca per armi chimiche e biologiche dell’esercito, nei suoi laboratori sotterranei e protetti con un livello di biosicurezza 4, il massimo possibile, sono custoditi il virus del vaiolo, dell’Aids, dell’ebola, della peste, della febbre suina e dell’epatite, per consentire agli scienziati di individuare possibili vaccini. Il livello di sicurezza è aumentato di grado nel 2006, quando nelle vicinanze del laboratorio è stato individuato un deposito di armi con lanciagranate di un gruppo mafioso.

Ma l’ombra minacciosa di Vektor si è fatta ancora più scura nel 2004, quando una biochimica è morta dopo essere in contatto accidentalmente con il virus dell’ebola. In realtà, secondo alcune fonti, gli incidenti sarebbero ben più numerosi, con l’esplosione di focolai di malattie infettive mai rivelati all’opinione pubblica.

Mondo
Le promesse ambientali del G7
Le promesse ambientali del G7
I leader mondiali hanno concordato sull’urgenza di agire per salvare il pianeta. Ma senza fatti concreti: a quattro mesi dal COP 26 mancano ancora date e strategie
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
La Qantas invasa dalle gang dello spaccio di droga
Un’inchiesta top secret svelata dai media avrebbe individuato 150 dipendenti della compagnia aerea australiana appartenenti a gang di bikers attive nel traffico di stupefacenti
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Canada: i resti di 215 bambini trovati in un collegio
Si tratta per lo più di aborigeni, e alcuni avevano pochi anni. La macabra scoperta è arrivata dopo anni di indagini e segnalazioni. Per il premier Trudeau è “una pagina sconcertante nella storia del nostro Paese”
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Un’ex pornostar ha avvelenato il marito 77enne
Saki Sudo, 22 anni, ha ucciso il miliardario 77enne Kosuke Nozaki somministrandogli massicce dosi di droghe stimolanti. La polizia l’ha arrestata dopo anni di indagini
Riappare la principessa Latifa
Riappare la principessa Latifa
La figlia dello sceicco di Dubai, per cui si sono mosse anche le Nazioni Uniti, è comparsa all’improvviso in un paio di foto postate su Instagram. E' la prova che sia ancora in vita, ma non dice nulla sulle sue condizioni
La moglie manesca dell’ambasciatore
La moglie manesca dell’ambasciatore
Xiang Xueqiu, consorte dell’ambasciatore del Belgio in Corea del Sud, ha chiesto l’immunità diplomatica prima di essere accusata di aggressione dalla commessa di un negozio di abbigliamento
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Condannata la «ragazza della Costituzione»
Colpevole di estremismo, Olga Misik dovrà scontare 2 anni 9 mesi di arresti domiciliari. Insieme a lei condannati altri due giovani per vandalismo
Strage in una scuola in Russia
Strage in una scuola in Russia
Scene simili a quelle americane a Kazan, una città a 1000 km da Mosca: un 19enne ha ucciso 9 persone prima di essere fermato. Putin invoca una maggior stretta sulle armi
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Il razzo cinese è caduto vicino alle Maldive
Questa la versione dell’agenzia spaziale di Pechino, accusata di aver realizzato un booster destinato a tornare sulla Terra senza controllo
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
Il razzo cinese si schianterà sulla Terra nel fine settimana
I detriti del Long March 5B dovrebbero rientrare nel giro delle prossime ore, ma nessuno sa con precisione dove e quando. I cinesi minimizzano, tutti gli altri sono preoccupati