India, 526 denti estratti ad un bambino

| Il più alto numero mai registrato su un essere umano: il piccolo, di 7 anni, è stato operato e adesso sta bene

+ Miei preferiti
Per la scienza medica è un caso destinato a entrare nei testi di ortodonzia: un bambino di 7 anni è stato operato alla mascella per rimuovergli il più alto numero di denti mai registrato in un essere umano. I chirurghi del “Saveethe Dental College” di Chennai, capoluogo dello stato di Tamil Nado, in India, hanno estratto al piccolo un totale di 526 denti: 500 erano in una sacca molare della mascella inferiore. “Erano di dimensioni diverse, da 0,1 a 3 mm. Tutti erano dotati di una piccola corona, una piccola radice e smalto - ha commentato Pratibha Ramani, il chirurgo che si è occupato dell’intervento – è un caso rarissimo: un precedente risale al 2014, quando a Mumbai un team medico aveva estratto 232 denti dalla bocca di un ragazzo di 17 anni”.

L’incredibile scoperta, documentata con diverse immagini, è stata scoperta in modo casuale durante un controllo di routine: il piccolo non lamentava particolari dolori, ma i genitori si sono accorti di un rigonfiamento che cresceva in modo preoccupante. Il piccolo, ha spiegato ancora l’ospedale, soffriva di odontoma composto, un tumore benigno le cui cause non è chiaro se derivino da fattori genetici o inquinamento ambientale.

Galleria fotografica
India, 526 denti estratti ad un bambino - immagine 1
Mondo
La Russia proverà ancora a uccidere Navalny
La Russia proverà ancora a uccidere Navalny
Secondo i servizi segreti della Nato, Putin ha solo rimandato l’intenzione di eliminare il suo principale antagonista, scampato al tentativo di avvelenamento da Novichock
Hong Kong, teorie e poche verità sulla morte di un’adolescente
Hong Kong, teorie e poche verità sulla morte di un’adolescente
La tragica fine di Chan Yin-lam è diventata una calamita per le cospirazioni, ma ha messo a nudo i profondi problemi del funzionamento della metropoli cinese teatro di scontri violenti, in cui i giovani pagano il prezzo più alto
La Thailandia è stanca di re Rama X
La Thailandia è stanca di re Rama X
Capriccioso, accentratore, ricchissimo, il sovrano vive stabilmente in Germania ma ha ampliato i possedimenti diventando uno degli uomini più ricchi del mondo. Ma a Bangkok la gente sta per scendere in piazza per dire basta
Il giallo di Bollywood
Il giallo di Bollywood
La strana morte di Sushant Singh Rajput e le manette ai polsi dell’ex fidanzata Rhea Chakraborty: gli ingredienti del giallo che sta appassionando l’India
Non c’è vita sotto le macerie di Beirut
Non c’è vita sotto le macerie di Beirut
Dopo tre giorni di tentativi spasmodici, i soccorritori ammettono che si è trattato di un falso allarme: “Trovare qualcuno ancora in vita è molto difficile”
Beirut, ad un mese dall’esplosione
tracce di vita sotto le macerie
Beirut, ad un mese dall’esplosione<br>tracce di vita sotto le macerie
Secondo i media locali, le apparecchiature delle squadre di soccorso avrebbero rilevato “un battito cardiaco” sotto le macerie di un palazzo crollato nei dintorni del deposito esploso il 4 agosto scorso
Sudafrica, la polizia uccide un ragazzino Down di 16 anni
Sudafrica, la polizia uccide un ragazzino Down di 16 anni
Nathaniel Julius stava andando a comprare dei biscotti quando si è imbattuto in una pattuglia. Per la famiglia è stata un’esecuzione, perché il ragazzino non rispondeva alle loro domande. E Johannesburg esplode di rabbia
Il premier giapponese Shinzo Abe prossimo alle dimissioni
Il premier giapponese Shinzo Abe prossimo alle dimissioni
Piegato da problemi di salute e con la popolarità ai minimi storici per la gestione della pandemia, il premier più longevo della storia nipponica annuncerà a breve la propria rinuncia
Australia, vietato raccontare uno stupro usando il proprio nome
Australia, vietato raccontare uno stupro usando il proprio nome
Una modifica al “Judicial Proceedings Reports Act” impedisce a chiunque, vittime comprese, di rendere identificabili le vittime di reati sessuali, a meno di non usare uno pseudonimo
Navalny è stato avvelenato
Navalny è stato avvelenato
Il sospetto è che si tratti di gas nervino, una sorta di firma dei servizi segreti russi. Il dissidente non sarebbe più in pericolo di vita ma per i medici i danni sul sistema nervoso potrebbero essere permanenti